Parla con noi 02 5005 6100 Parla con noi 02 5005 6100

Tutele Graduali per le piccole imprese che non hanno scelto il mercato libero

A partire da luglio e per i prossimi tre anni tutte le piccole imprese e alcune microimprese, che non hanno optato ancora per il mercato libero, saranno assegnate a venditori selezionati con procedure concorsuali. Saranno sempre libere di passare al mercato libero.

Pubblicato il 30/06/2021
Le piccole imprese passano al Servizio a Tutele Graduali

La data cerchiata in rosso sul calendario è quella del primo luglio. A partire, infatti, da questa data le imprese e le microimprese che non hanno optato ancora per un fornitore nel mercato libero dell’elettricità, saranno assegnate al Servizio a Tutele Graduali.

Per loro termina la tutela di prezzo per l’energia elettrica, così come previsto dalla legge. A renderlo noto è l’Arera, che stabilisce che tali utenti potranno essere serviti da venditori selezionati senza alcuna interruzione della fornitura. Il Servizio a Tutele Graduali è stato introdotto proprio per assicurare la continuità della fornitura e per dare a tutti l’opportunità di scegliere l’offerta più rispondente alle rispettive necessità.

Secondo quanto stabilito dalle aste – annuncia l’Autorità - Lazio, Lombardia, Veneto, Liguria e Trentino-Alto Adige sono state assegnate ad A2A Energia; Campania, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna ad Hera COMM; Friuli-Venezia Giulia, Valle d'Aosta, Puglia, Toscana e Comune di Milano sono state assegnate ad Iren Mercato; Piemonte ed Emilia-Romagna ad Axpo Italia.

Come funziona?

L’Autorità fa sapere che tutte le imprese che ancora non hanno fatto il passaggio a un operatore del mercato libero verranno contattate dal venditore a cui sono state aggiudicate. In questa comunicazione i clienti riceveranno i contatti del venditore, le modalità di erogazione del servizio e di recesso del contratto.

Tali imprese possono passare al mercato libero dell’energia elettrica in ogni istante. La fine del mercato tutelato è stata invece fissata al primo gennaio 2023 per i clienti domestici e per alcune microimprese.

I destinatari

Sono le piccole imprese e le microimprese ad essere protagoniste di questo meccanismo graduale di uscita dalla tutela di prezzo. Tale fase, partita a gennaio di quest’anno, andrà avanti per tre anni e partirà nel mese di luglio.

Tale passaggio riguarda in particolare tutte le piccole imprese con dipendenti tra i 10 e i 50 e fatturato annuo compreso tra i 2 e i 10 milioni di euro. Si tratta di aziende con punti di prelievo in bassa tensione. Tra i destinatari di questa seconda fase anche le microimprese con meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro. Tali imprese presentano almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata maggiore di 15 kW.

Finora questi clienti sono stati seguiti dallo stesso fornitore del servizio di maggiore tutela. A partire da luglio, invece, i clienti verranno assegnati a venditori scelti mediante procedure concorsuali per area territoriale. Il prezzo viene stabilito a seconda del risultato dell’asta.

Come cambiare contratto

Per scegliere un nuovo contratto nel mercato libero, è sempre bene confrontare le offerte presenti e i servizi offerti. Con Segugio.it puoi conoscere quotidianamente le migliori offerte luce e risparmiare in modo semplice e veloce sulla bolletta.

Stipulare un nuovo contratto è un’operazione semplice. Il passaggio è gratuito e non sono previste interruzioni di fornitura. Inoltre i clienti non saranno costretti a cambiare il contatore. Tra le migliori offerte luce del giorno il 30 giugno c’è Luce Extra Web di Illumia al costo di 30,47 euro al mese. Tra i punti di forza di questa tariffa c’è la possibilità di ricevere fino a 110 kwh in omaggio sulla materia prima energia per 12 mesi. Inoltre i consumi fanno riferimento soltanto a energia proveniente da fonti rinnovabili. Il prezzo è bloccato per un anno e la tariffa è monoraria.

Conveniente anche E.ON Luce e Gas insieme al costo di 31,17 euro al mese. Chi opta per questa tariffa, riceve 100 euro di sconto in bolletta se acquista un condizionatore. Anche in questo caso il prezzo è bloccato per un anno.

A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

energia elettrica mercato tutelato mercato libero energia

Articoli correlati

Richiesta di contatto×
Espandi