Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Terremoto: prorogate a fine anno le agevolazioni in bolletta per acqua, luce e gas

Sono state prorogate le agevolazioni in bolletta per elettricità, gas e servizio idrico integrato a favore dei cittadini colpiti dagli eventi sismici che si sono verificati nel 2016 nel Centro Italia e nel 2017 sull'isola di Ischia. Prolungata anche la rateizzazione della fattura di conguaglio.

Pubblicato il 23/03/2021

Termine per le fatture di conguaglio slittato all’ultimo giorno dell’anno e rateizzazione portata da 36 a 120 rate. Sono queste le ultime novità previste per le popolazioni colpite dagli eventi sismici che si sono registrati nel 2016 nel Centro Italia e nel 2017 nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio, sull’isola di Ischia.

Ad annunciarlo è l’Arera che fa sapere di aver prorogato, così come previsto dalla legge numero 21/2021, le agevolazioni in bolletta elettrica, gas e servizio idrico integrato a sostegno dei territori teatro di terremoti negli anni scorsi.

Le agevolazioni tariffarie sono destinate alle forniture e alle utenze localizzate in una 'zona rossa', agli immobili inagibili ed ancora sono a favore delle soluzioni abitative di emergenza realizzate in occasione degli eventi sismici.

Come funziona

Come beneficiare di queste agevolazioni? Arera comunica che i titolari delle utenze/forniture dovranno informare dello stato di inagibilità dell'abitazione entro il 30 aprile 2021. La comunicazione va fatta agli uffici locali di Agenzia delle Entrate e INPS, così come previsto dalla legge. Inoltre per velocizzare il tutto, i titolari delle utenze e delle forniture possono comunicare lo stato di inagibilità della casa anche al proprio fornitore indicando i riferimenti contrattuali. In questi casi la data di scadenza è 30 giugno 2021.

Il termine ultimo per emettere la fattura di conguaglio è stato posticipato al 31 dicembre 2021 ed è stata ulteriormente prolungata la sua rateizzazione: si è passati da minimo 36 a minimo 120 rate, soltanto per le utenze e forniture colpite dagli eventi sismici del Centro Italia. E se la fattura di conguaglio è già stata emessa, sono altresì sospesi i termini di pagamento delle rate in modo da permettere il ricalcolo degli importi dovuti, tenendo conto della nuova proroga delle agevolazioni e della dilazione del periodo di rateizzazione.

A chi spettano le agevolazioni

Vediamo insieme a chi è destinata precisamente la proroga delle agevolazioni tariffarie fino al 31 dicembre 2021. Tali misure - fa sapere l’Arera -  sono rivolte alle utenze e alle forniture inagibili, a quelle localizzate nelle zone rosse o asservite alle SAE e MAPRE, come anche a quelle site nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite allestite dai Comuni e negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione.

I clienti (luce e gas) e gli utenti (acqua) dovranno comunicare al venditore/gestore entro il 30 giugno 2021 di aver presentato la dichiarazione di inagibilità ad Agenzia delle entrate e INPS. In questo modo slitta al 31 dicembre 2021 il termine ultimo di emissione della fattura di conguaglio. “La fattura dovrà contabilizzare le agevolazioni spettanti, comprese quelle calcolate sui consumi effettuati dalla data del 1° gennaio 2021 fino alla data di emissione della fattura medesima, per le utenze e forniture per le quali si disponga dell'informazione relativa alla permanenza dello stato di inagibilità, per le utenze/forniture localizzate nelle zone rosse e per quelle asservite alle SAE e ai MAPRE”, comunica in una nota l’Arera.

Inoltre l’Autorità ribadisce che se è già stata emessa la fattura di conguaglio, saranno sospesi i termini di pagamento delle rate non ancora scadute. Ciò consentirà ai clienti e agli utenti finali di saldare gli importi dovuti e non ancora pagati solo dopo l’emissione della nuova fattura di conguaglio, che verrà ricalcolata considerando la proroga delle agevolazioni e verrà dilazionata in minimo 120 rate.

I venditori e i gestori non dovranno procedere ad azioni di recupero di morosità relativamente a eventuali rate non pagate delle fatture di conguaglio già emesse. Anzi, toccherà a loro anche informare per tempo i clienti e gli utenti finali della sospensione dei termini di pagamento delle fatture, della proroga delle agevolazioni e delle modalità per presentare l'istanza utile ai fini del riconoscimento del beneficio. Tale comunicazione può avvenire mediante homepage del proprio sito o con altre modalità idonee.

A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

bolletta

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi