logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18

PUN luce oggi: qual è il costo dell’energia elettrica a febbraio 2024?

Il valore del PUN a febbraio è 0,09592 €/kWH, ottenuto dalla media delle quotazioni della Borsa Elettrica Italiana nelle varie zone di vendita all’ingrosso durante le diverse ore della giornata. Il PUN influisce in maniera determinante sul costo della luce in bolletta.

Pubblicato il 08/02/2024
pun luce 2024
Valore del PUN e costo dell’energia elettrica a febbraio

Acronimo di Prezzo Unico Nazionale, il PUN indica un valore che influisce in maniera determinante sul costo della luce in bolletta, in quanto rappresenta la spesa all’ingrosso per la materia prima energia: quando aumenta, il costo della bolletta tende a salire, quando si riduce, la bolletta diventa più conveniente.

A oggi il valore del PUN è 0,09592 €/kWH, ottenuto dalla media delle quotazioni della Borsa Elettrica Italiana nelle varie zone di vendita all’ingrosso durante le diverse ore della giornata. Il dato del PUN è fornito dal Gestore dei Mercati Energetici (GME): a dicembre aveva segnato 0,115 €/kWh.

Come cambia il valore del PUN

Il valore del PUN cambia quotidianamente perché in continuo aggiornamento e dipendente da variabili come l’andamento dei consumi, la situazione geopolitica, il prezzo all’ingrosso degli altri mercati europei, altri fattori esterni.

Il valore dell’indice PUN oggi varia anche a seconda delle fasce orarie, che sul mercato libero della luce si suddividono in tre:

  • Fascia F1: dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì;
  • Fascia F2: dalle 07.00 alle 8.00 e dalle 19:00 alle 23:00 dal lunedì al venerdì, il sabato dalle 07:00 alle 23:00;
  • Fascia F3: dalle 23.00 alle 7.00 dal lunedì al sabato, domenica e festività nazionali.

Una tariffa luce a prezzo indicizzato risente dell’andamento del costo dell’energia sul mercato e della sua vulnerabilità; al contrario, una tariffa a prezzo fisso non subirà variazioni in conseguenza al variare del valore del PUN.

Confronta le migliori offerte luce del mercato libero:

Simulazione effettuata in data 03/03/2024 con potenza impegnata 3 kW, consumo annuo 900 kWh, frequenza di utilizzo sempre, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano.
Logo A2A Energia
A2A Energia A2A Start Luce
€ 22,73  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta
Logo Edison Energia
Edison Energia Edison Dynamic Luce
€ 25,61  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta
Logo Illumia
Illumia Luce Sicura
€ 26,86  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta

Cosa prevedono gli esperti

Se guardiamo all’andamento del PUN negli ultimi due anni, vediamo come il prezzo dell’energia si sia ridimensionato dopo l’impennata del 2022. Nel 2023 il trend in discesa del costo del PUN ha avuto il suo culmine a metà anno, quando a giugno il valore del PUN si è assestato di quasi un quinto rispetto a quello rilevato nello stesso periodo del 2022.

Secondo gli esperti il prezzo dell’energia elettrica in Italia dovrebbe ridursi nel 2024, a causa degli approvvigionamenti di cui disponiamo e all’assestamento del mercato libero dell’energia, con una forte competizione già in atto a pochi mesi prima della fine ufficiale del servizio di maggior tutela.

Quando si passerà definitivamente al libero mercato

La data ufficiale del passaggio obbligatorio al libero mercato è il prossimo 1° luglio. Il cambio, per quanto obbligatorio, non prevede sanzioni né interruzioni del servizio, ma chi non effettuerà spontaneamente la transizione sarà assegnato a un operatore del Servizio a Tutele Graduali, un regime di transizione con le caratteristiche del mercato tutelato regolato sempre da ARERA, che provvede ad assegnare il fornitore con il metodo delle aste per aree territoriali.

La fine del servizio di maggior tutela per la luce riguarderà circa 9 milioni di famiglie (dato contenuto nel decreto approvato dal Consiglio dei ministri il 5 dicembre): al netto degli utenti vulnerabili, circa 5 milioni di famiglie.

Ricordiamo che nel libero mercato della luce l’Autorità di limita a definire i costi di trasporto dell’energia, i costi di trasporto e gli oneri di sistema, mentre il prezzo della luce è deciso dal fornitore e contrattato con il consumatore, che riceverà per questo promozioni e servizi aggiuntivi oltre l’erogazione dell’energia, al fine di rendere allettante l’offerta luce.

Le tariffe luce più convenienti di oggi:

Simulazione effettuata in data 03/03/2024 con potenza impegnata 3 kW, consumo annuo 900 kWh, frequenza di utilizzo sempre, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano.
SOCIETA'OFFERTAPREZZO ENERGIACOSTO
A2A EnergiaA2A Start Luce0,129 €/kWh22,73 € al mese
Edison EnergiaEdison Dynamic Luce0,118 €/kWh25,61 € al mese
IllumiaLuce Sicura0,105 €/kWh26,86 € al mese
wekiwiEnergia alla Fonte0,103 €/kWh27,70 € al mese
ArgosArgos Luce VariabileF1: 0,110; F2: 0,111; F3: 0,092 €/kWh28,74 € al mese
Acea EnergiaAcea Sicura Luce Monoraria0,131 €/kWh29,23 € al mese
Acea EnergiaAcea Sicura Luce BiorariaF1: 0,137; F2/F3: 0,128 €/kWh29,31 € al mese
Octopus EnergyOctopus Flex Monoraria0,103 €/kWh29,37 € al mese
SorgeniaNext Energy Sunlight Luce Dual0,103 €/kWh29,62 € al mese
Octopus EnergyOctopus FlexF1: 0,111; F2: 0,112; F3: 0,093 €/kWh29,70 € al mese
A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 3 su 5 (basata su 3 voti)

Parole chiave

mercato libero energia

Articoli correlati