Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Luce e gas sono un salasso? Prova a risparmiare così

Pubblicato il 20/09/2019

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita non si sia trovato in bolletta costi inattesi e oltre le previsioni. A contribuire non sono solo gli aumenti degli ultimi mesi, di cui abbiamo ampiamente riportato nella news “Luglio di rincari per luce, telefono e mezzi di trasporto”, ma anche comportamenti di consumo sbagliati reiterati nel tempo, perché non ci accorgiamo che stiamo sprecando energia e gas oppure semplicemente non conosciamo alcune regole fondamentali per risparmiare.

Ecco allora alcuni modi per iniziare a farlo.

Evitare gli sprechi

È il punto di partenza, non solo per tagliare i costi delle utenze, ma per arrivare a un consumo responsabile e consapevole che faccia bene anche all’ambiente. Aprire il frigo continuamente o collocarlo vicino a fonti di calore, usare in casa una temperatura sbagliata per caloriferi e climatizzatori, utilizzare le vecchie lampadine a incandescenza e alogene o una vecchia caldaia, lasciare gli elettrodomestici in stand-by, e ancora utilizzarne vecchi e di classe energetica bassa con consumi altissimi, sono abitudini sbagliate che possono essere corrette facilmente. Oggi sono disponibili anche elettrodomestici di classe energetica elevata a prezzi bassi, ma la spesa sarà un vero e proprio investimento: basti solo pensare che gli elettrodomestici sono responsabili del 20% dei consumi in una casa.

Fare l’autolettura

Rilevare il livello dei consumi dell’energia e del gas consente di evitare le bollette stimate e quelle di conguaglio, che quantificano la differenza tra il consumo stimato e quello effettivo. E se si avesse qualche dubbio su come effettuare l’autolettura, basterà leggere le guide di Segugio.it, ad esempio “Come leggere il contatore del gas?” e “Differenza tra consumi rilevati e consumi stimati”.

Passare al libero mercato

Se non lo avete ancora fatto, sappiate che dal 1 luglio 2020 sarà obbligatorio. Per capire come avviene il passaggio e tutto quello che occorre fare per gli utenti privati sarà utile anche in questo caso consultare la guida “Fine del servizio di Maggior Tutela: cosa fare?” nella quale spieghiamo cos’è il libero mercato e cosa avverrà con la liberalizzazione. Il vantaggio è che i fornitori messi a confronto operano in regime di libero mercato e per essere competitivi offrono ai nuovi clienti non solo prezzi promozionali, ma anche sconti, servizi aggiuntivi e omaggi.

Cambiare fornitore

Anche questa è una scelta necessaria che arriva però solo se si ha l’accortezza di mettere a confronto le differenti offerte sul mercato. Per farlo velocemente e gratis basta servirsi di un comparatore, che consente di capire se si sta spendendo di più. In genere l’esito della comparazione è che si ha una tariffa non adeguata ai propri consumi, obsoleta e poco conveniente.

Scegliere una tariffa dual

Le “dual fuel” sono le offerte di un gestore unico per le utenze di luce e gas, che consentono di ottimizzare la spesa e ottenere vantaggi dalla doppia tariffa. Segugio.it dedica una sezione intera alle tariffe dual, con l’elenco delle migliori ogni giorno, oltre a sconti e offerte speciali per chi sottoscrive contemporaneamente i due contratti. 

A cura di: Paola Campanelli
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

libero mercato consumi migliori tariffe luce

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi