logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 Parla con noi 02 5005 3003

Le luci si spengono: così le città contro il caro bollette

Palazzo Marino, Castello Sforzesco, Palazzo Vecchio, Mole Antonelliana e tanti altri monumenti ed edifici nei Comuni di tutta Italia rimarranno a luci spente il 10 febbraio per protestare contro i rincari energetici fuori controllo. Una protesta corale, volta a sensibilizzare su un’emergenza.

Pubblicato il 10/02/2022
skyline di Milano a luci spente
Le città protestano contro il caro energia

Succede a Milano, Torino e Firenze: oggi 10 gennaio la protesta contro il caro bollette diventa un flashmob silenzioso e privo di folle, perché a manifestare saranno i monumenti simbolo delle città, che alle 20.00 esatte spegneranno le loro luci per un’ora.

Quello che può apparire grave soprattutto per imprese e famiglie, è in realtà un problema anche dei Comuni, che di recente hanno fatto i conti con bollette della luce impossibili da sostenere, creando perdite complessive per 550 milioni di euro e rischiando che la crisi energetica si ripercuota sui bilanci degli enti locali.

Così all’iniziativa dei Sindaci dei centri più grandi sono seguite le adesioni solidali di tanti altri Comuni del Paese, dalla Sicilia, dalla Puglia, dall’Abruzzo e dalla Calabria, e così anche dal Lazio, dal Veneto e tanti altri Comuni che spegneranno le luci di monumenti ed edifici rappresentativi delle città.

Le parole dei Sindaci contro il caro energia

Saranno Palazzo Marino e il Castello sforzesco a Milano i due luoghi deputati a manifestare la protesta composta del Sindaco Beppe Sala e dei suoi cittadini.

“Serve un intervento deciso e tempestivo del Governo a sostegno dei cittadini e dei Comuni italiani”, scrive sui suoi social il sindaco di Torino Stefano Lo Russo, e lo stesso fa il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, secondo cui il caro bollette ha un impatto trai 40 e 50 milioni l’anno sui conti di Roma, esattamente quanto 3 anni di trasporto scolastico, 3 mesi di mense e 180 chilometri di manutenzione stradale.

Anche a Firenze Palazzo Vecchio non si illuminerà per un’ora per dare rilievo al pesante ammanco registrato dal Comune toscano, che attraverso la voce del Sindaco Dario Nardella stima un buco di oltre 10 milioni di euro, con il rischio di arrivare a tagliare servizi essenziali della città. E ancora a Bologna il Sindaco Matteo Lepore chiede che si metta mano alle politiche energetiche e di approvvigionamento.

Una protesta corale, volta a sensibilizzare le forze economiche e lo Stato intero su un’emergenza che sta rivelando conseguenze pesantissime.

Le novità sugli interventi annunciati dal Governo

Contro le richieste a gran voce di imprese e consumatori perché si intervenga sugli aumenti record di luce e gas, Draghi annuncia una nuova misura per ridurre i costi del caro energia, un intervento di “grande portata” che sarà introdotto nei prossimi giorni e vedrà a disposizione risorse tra i 5 e i 7 miliardi.

La somma, così come preannunciata, che si sommerebbe ai 5,5 milioni già stanziati per il 2022, sarà finanziata con le maggiori entrate derivate dalla crescita del PIL nel 2020: non prevedrà per questo uno scostamento in bilancio. Le misure interverranno su più fronti e terranno conto delle famiglie più deboli, per questo rafforzando anche le misure in essere dei bonus sociali.

Gli interventi tempestivi sulla bolletta: bloccare il prezzo

La prima bolletta dell’anno è con molta probabilità già ricevuta, con il taglio degli oneri di sistema promesso ma troppo esiguo per alleggerire realmente la spesa. Quello che serve fare è allora intervenire in maniera attiva e, se si ha una tariffa costosa o ancora nel regime di maggior tutela, cambiare fornitore.

Si può scegliere la migliore tariffa luce del libero mercato che abbia il prezzo fisso, bloccato per un periodo di tempo, come quella di NeN, la compagnia smart che propone NeNvenuto Luce a prezzo bloccato 36 mesi, con una tariffa 100% green; oppure di A2A Energia con Click Luce, che riserva tariffe molto vantaggiose esclusive per il web.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

rincari energia bollette tariffe luce luce libero mercato

Articoli correlati