logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18 Parla con noi 02 5005 3003

Come tagliare la bolletta energetica

L'Enea ha messo a punto una serie di consigli per ridurre i consumi dell'energia negli ambienti domestici. Misure che non richiedono grandi sforzi, ma possono aiutare a ridurre in maniera importante i consumi. Ecco quali sono le indicazioni principali.

Pubblicato il 06/10/2022
elettrodomestici
Tagliare le bollette con accorgimenti domestici

In attesa dell’eventuale tetto al prezzo del gas e dell’auspicato calo delle tensioni in Ucraina, non resta che puntare sul fai da te. Mettendo in campo le azioni che possono aiutare a ridurre la bolletta energetica.

Le indicazioni dell’Enea

Alcuni comportamenti potrebbero apparire a molti scontati, ma li ricordiamo velocemente. Ad esempio, è consigliabile sempre spegnere il televisore dalla presa a muro, così come fare la lavatrice negli orari serali, quando la tariffa è più contenuta. Stesso discorso per il frigorifero: se adeguatamente sbrinato, ha un’efficienza energetica maggiore. Inoltre, va posizionato lontano dal forno per evitare un eccesso di consumo che può arrivare anche al 10%.

L’Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, sottolinea l’importanza di utilizzare l’illuminazione a Led, che a parità di potenza assorbita, produce una luce cinque volte superiore rispetto alle classiche lampadine a incandescenza e alogene. Senza dimenticare che una lampada a luce bianca dura circa 15mila ore, il doppio di quelle fluorescenti e venti volte in più le lampadine alogene.

Durante gli orari serali è bene tenere accesa in casa solo la luce della stanza che si sta occupando e, nel momento in cui ci si sposta all’interno dell’abitazione, occorre ricordarsi di spegnere tv, pc e altri apparecchi elettronici che si stavano utilizzando.

Le migliori offerte luce di oggi:

Simulazione effettuata in data 04/02/2023 con potenza impegnata 3 kW, consumo annuo 900 kWh, frequenza di utilizzo sempre, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano.
Logo Octopus Energy
Octopus Energy Octopus Flex
€ 29,44  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta
Logo Sorgenia
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce Dual
€ 29,78  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta
Logo wekiwi
wekiwi Energia alla Fonte
€ 32,10  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta

Intervenire sul tetto

Meno semplice, soprattutto se si abita in un condominio, è intervenire sulle coperture. La realizzazione del cappotto termico e la coibentazione della copertura, sottolinea l’Enea, possono ridurre le dispersioni tra il 40 e il 50%, garantendo un minore fabbisogno energetico. Del pari, un tetto ben isolato permette di contenere le dispersioni di calore verso l’alto, consentendo di ridurre la bolletta fino al 20%.

Sicuramente più semplice è sostituire gli infissi, puntando sui doppi vetri, realizzati in materiali altamente coibentanti come Pvc e legno a taglio termico.

Prima di procedere con questi interventi, potrebbe risultare opportuno affidarsi alla valutazione di un tecnico sul grado di efficienza dell’abitazione. L’esperto, tramite la diagnosi energetica o l’attestato di prestazione energetica, potrà infatti identificare gli interventi più convenienti per contenere consumi e costi.

Attenzione all’acqua calda

Buona parte dei consumi – soprattutto nel caso si posseggano caldaie datate – è legata all’acqua calda. Sostituire la vasca con una doccia può ridurre di oltre il 70% l’acqua impiegata per lavorarsi e ulteriori risparmi possono essere ottenuti chiudendo il rubinetto quando ci si insapona. Così come si possono ottenere benefici preferendo apparecchi di classe energetica superiore.

In alcuni comuni sono già da tempo obbligatorie, in altri no: le valvole termostatiche sono utili, in quanto regolano il flusso dell’acqua calda nei termosifoni e consentono di non superare, negli ambienti dove sono installate, la temperatura media dell’intero appartamento.

Quanto alla temperatura degli ambienti, anche se la normativa prevede un massimale di 22 gradi nei mesi freddi (soglia scesa quest’anno a 21 gradi), 19 sono più che sufficienti a garantire il comfort necessario. Ogni grado in più comporta consumi di energia significativi, con un conseguente aggravio in bolletta.

Quanto alla caldaia, quella a condensazione ha un’efficienza di gran lunga superiore rispetto a quella tradizionale a condensazione, il che permette – anche grazie agli incentivi – di rientrare in pochi anni nell’investimento sostenuto per l’acquisto.

È bene, infine, ricordare che tenere il riscaldamento sempre acceso non porta reali benefici. Questo perché gli ambienti accumulano calore, che si conserva nel breve.

Le migliori offerte gas di oggi:

Simulazione effettuata in data 04/02/2023 con consumo annuo 180 Sm3, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano
SOCIETA'OFFERTAPREZZO GASCOSTO
wekiwiGas alla Fonte0,705 €/Smc21,39 € al mese
SorgeniaNext Energy Sunlight Gas Dual0,905 €/Smc22,17 € al mese
NeNNeN Gas Special 481,270 €/Smc25,96 € al mese
A cura di: Luigi dell'Olio

Parole chiave

utenze domestiche

Articoli correlati