Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Come rateizzare una bolletta della luce o del gas

Con la rateizzazione delle bollette di luce e gas è possibile spalmare il costo di una fattura in due o più bollettini dilazionati nel tempo. Ecco normativa e condizioni, che sono differenti a seconda che ci si trovi nel servizio di maggior tutela o nel mercato libero.

Pubblicato il 28/10/2020

La rateizzazione di una bolletta della luce o del gas è l'operazione che consente di spalmare il costo di una fattura per i consumi di gas o luce in due o più bollettini dilazionati nel tempo. È un’operazione di cui tutti potrebbero aver bisogno in un determinato periodo storico, vuoi per la ricezione di bollette di conguaglio elevate, vuoi per un improvviso aumento dei consumi o per una difficolta nel far fronte alla spesa in un particolare mese dell’anno.

È bene sapere quindi che chiunque può richiedere di rateizzare una bolletta della luce o del gas, ma attenzione, perché per ottenerla si deve essere in possesso di determinati requisiti e la bolletta sia predisposta per questo tipo di operazione.

Rateizzare una bolletta: la normativa

Per richiedere la possibilità di rateizzazione va contattato il servizio clienti del proprio fornitore, attraverso il suo numero verde o i canali che mette solitamente a disposizione per i suoi utenti.

La possibilità di poter ricorrere alla rateizzazione di una bolletta per un’utenza domestica o aziendale, in Italia, è stabilita per legge e cambia a seconda che il cliente sia sotto il Servizio di Maggior Tutela o nel mercato libero almeno fino al 2022, quando come noto il servizio tutelato cesserà di esistere.

Fino a quel giorno la normativa continuerà quindi a prevedere che nel servizio di Maggior Tutela la rateizzazione sia sempre consentita a norma di legge, a patto che vengano rispettati determinati requisiti che elencheremo di seguito.

Per quanto riguarda invece la rateizzazione all’interno del mercato libero, questa è consentita dai gestori solo nel caso in cui sia stata inserita nel contratto di fornitura. I fornitori di luce e gas non sono infatti tenuti a farlo per legge, ma nella quasi totalità dei casi offrono questa opportunità ognuno con le proprie condizioni previste nel contratto.

Rateizzare una bolletta di luce e gas: le condizioni

Affinché una bolletta della luce o del gas possa essere rateizzata deve verificarsi una delle seguenti condizioni:

  • l’importo delle bollette deve essere superiore a 25,82 euro per la luce a 50 euro per il gas (alcuni operatori prevedono anche un importo massimo che, come nel caso di Enel, corrisponde a 5000 euro);
  • la richiesta per la rateizzazione deve essere effettuata prima della scadenza della fattura;
  • l’importo totale deve essere significativamente maggiore rispetto a quelli ricevuti mediamente

In aggiunta, va detto che la rateizzazione è possibile anche nel caso in cui la bolletta ricevuta contenga importi elevati dovuti a consumi non registrati dal contatore della luce o del gas perché guasto. Nel caso della fattura del gas, ancora, è possibile chiedere la rateizzazione anche quando la bolletta contiene un conguaglio per una o più mancate letture da attribuire al gestore.

Sia nel caso della luce che del gas, infine, si può richiedere la rateizzazione nel caso non sia stata rispettata la periodicità di fatturazione, così come previsto all’articolo 4 del TIF.

Cosa si deve fare una volta ottenuta la rateizzazione delle bollette

Dopo aver ottenuto la rateizzazione delle bollette, l’utente riceverà dei nuovi bollettini, tanti quante saranno le rate concesse. Ogni bollettino prevede un tasso di interesse che viene stabilito a monte dalla Banca Centrale Europea e a fronte quindi della possibilità di spalmare la fattura in più rate l’utente si ritroverà alla fine a pagare una cifra superiore in percentuale al totale della fattura stessa.

Le rate vengono stabilite con determinate scadenze che non devono essere superate per non incorrere in ulteriori costi aggiuntivi. Solitamente, inoltre, le rate non sono cumulabili, e vanno pagate nell’ordine esatto in cui sono state ricevute.

A cura di: Gianluca Salustri
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

fatturazione bollette

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi