logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18

Caro bollette: le misure europee potrebbero dimezzare il prezzo del gas nel 2023

Finalmente uno spiraglio si apre sull'allerta gas. Secondo Goldman Sachs, il prezzo all’ingrosso potrebbe dimezzarsi questo inverno, arrivando nel primo trimestre del 2023 a scendere da 215 € al MWh a meno di 100 € al MWh. Intanto sembra prendere corpo l’accordo sul tetto al prezzo del gas.

Pubblicato il 27/09/2022
tubi di un gasdotto su fondo cielo
Alcune buone novità sul mercato del gas

Sarà ottobre il mese della svolta per le bollette del gas, tra aumenti annunciati per il nuovo trimestre e misure che cercano di contrastarli. Secondo Ggia, Confederazione Generale Italiana dell'Artigianato, i rincari energetici del 2022 sono quantificabili in 127,4 miliardi, che al netto dei 58,8 miliardi di aiuti erogati, si traducono in un aumento del costo dell’energia elettrica e del gas di circa 70 miliardi.

Ci sono tuttavia tre buone notizie che sembrano aprire uno spiraglio sullo stato di estrema allerta in cui si trova l’Italia, due delle quali annunciate dal ministro della Transizione energetica Roberto Cingolani.

Rinnovabili a prezzo scontato per le imprese energivore

La prima annunciata dal ministro della Transizione energetica riguarda il cosiddetto “decoupling”, il disaccoppiamento del prezzo del gas da quello dell’energia elettrica sui mercati all’ingrosso. Il decreto “Energy release” consente la vendita diretta dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e ritirata dalle Gse alle imprese energivore, al prezzo scontato di massimo di 210 € per megawattora. L’obiettivo è avvicinarsi al prezzo di 180 €/Mwh stabilito dalla Commissione europea sulla generazione da rinnovabili.

Le migliori offerte gas di oggi:

Simulazione effettuata in data 05/12/2022 con consumo annuo 180 Sm3, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano
Logo Sorgenia
Sorgenia Next Energy Sunlight Gas Dual
€ 33,25  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta
Logo NeN
NeN NeN Gas Special 48
€ 33,38  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta
Logo wekiwi
wekiwi Gas alla Fonte
€ 33,49  al mese con SEGUGIO.IT
Scopri offerta

Il tetto al prezzo del gas

La seconda tocca l’ormai tanto dibattuto tetto al prezzo del gas, uno dei punti salienti del pacchetto di proposte della Commissione europea per affrontare la crisi energetica che si discuterà il prossimo 30 settembre durante la riunione straordinaria del Consiglio dei ministri Ue. Le probabilità di un accordo sarebbero finalmente alte, visto anche il cambio di posizione degli Stati membri che hanno ammesso, si legge nelle dichiarazioni del ministro, come il price cap sia l’unica strada europea per mettere un limite alle fluttuazioni del Ttf (Title Transfer Facility), il mercato virtuale per lo scambio del gas naturale con sede in Olanda e uno dei principali di riferimento per lo scambio del gas in Europa.

Ricordiamo che la questione del tetto al prezzo del gas è ormai dibattuta da molto tempo e non è ancora riuscita a mettere d’accordo gli Stati membri, oltre a rischiare di entrare in conflitto con l’avanzata delle rinnovabili. La discussione è inoltre se il limite al prezzo del gas debba riguardare solo le forniture russe o essere estesa a tutte le forniture, mossa che rischia di essere poco diplomatica e indurre anche gli altri Paesi a dirottare verso mercati più proficui di quello europeo.

Le previsioni del calo dei prezzi per il 2023

La terza buona notizia arriva invece dagli economisti di Goldman Sachs, secondo i quali il prezzo del gas all’ingrosso potrebbe dimezzarsi questo inverno, arrivando nel primo trimestre del 2023 a scendere da 215 € al MWh a meno di 100 € al MWh. Certo, determinanti per queste rosee prospettive sono gli interventi dell’Europa: dal Piano di emergenza, al tetto al prezzo del gas, fino ai tagli obbligati dei consumi nelle ore di picco, oltre al taglio degli extra-profitti delle aziende che hanno tratto beneficio dagli aumenti.

Riguardo alla chiusura delle esportazioni da parte della Russia, Goldman Sachs scrive che l’intera Europa è riuscita ad accumulare scorte in quantità superiore alla media, con stoccaggi di gas UE all’84%, oltre l’obiettivo dell’80% entro il 31 ottobre fissato prima dell’estate.

Attivarsi per trovare l’offerta migliore di gas

In balia dei rincari, buona parte dei consumatori sono passati ad azioni di intervento per tagliare i consumi. Una mossa sicuramente utile ma non sufficiente se si paga una tariffa a prezzo elevato. Il suggerimento di Segugio.it è sempre confrontare i prezzi, servendosi di uno strumento fondamentale per trovare le migliori offerte gas delle compagnie del libero mercato. Serve anche imparare a leggere la bolletta e individuare quando una tariffa è realmente conveniente: oltre al dato fondamentale del costo unitario del gas, si dovranno valutare anche tutti i servizi offerti, gli sconti e le promozioni applicate all’offerta.

Quali sono le offerte gas più convenienti di oggi?

Simulazione effettuata in data 05/12/2022 con consumo annuo 180 Sm3, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano
SOCIETA'OFFERTAPREZZO GASCOSTO
SorgeniaNext Energy Sunlight Gas Dual1,639 €/Smc33,25 € al mese
NeNNeN Gas Special 481,720 €/Smc33,38 € al mese
wekiwiGas alla Fonte1,439 €/Smc33,49 € al mese
A cura di: Paola Campanelli
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

bolletta gas rincari gas energie rinnovabili migliori tariffe gas

Articoli correlati