Parla con noi 02 5005 8100 Parla con noi 02 5005 8100

Bollette gas e luce più care: cosa fare?

Con la liberalizzazione del mercato dell'energia è possibile scegliere il venditore a cui rivolgersi e valutare con attenzione le condizioni a cui acquistare energia elettrica e gas naturale. Il modo migliore per risparmiare è confrontare le proposte presenti sul mercato.

Pubblicato il 23/11/2021
Come fronteggiare i rincari di luce e gas

Ci siamo. Sono ormai scattati i rincari delle bollette di luce e gas. Il tema è al centro dell’attenzione anche nel mondo della politica. E a schierarsi dalla parte delle famiglie ci sono le associazioni che puntano il dito contro la stangata.

Il Governo, intanto, è già intervenuto, cercando di porre un freno all’aumento per la famiglia in tutela: l’incremento è stato ridotto a +28,8% per la bolletta dell’elettricità (invece del 45%) e al 14,4% per quella del gas (invece del 30%).

Per far fronte alle bollette più salate, sono sempre validi i consigli di evitare gli sprechi e di usare correttamente gli elettrodomestici. È importante anche fare attenzione alla classe energetica degli apparecchi presenti tra le nostre quattro mura e scegliere le lampadine a risparmio energetico. Oggi, con la liberalizzazione del mercato dell’energia, i consumatori possono scegliere liberamente a quale venditore rivolgersi e a quali condizioni acquistare energia elettrica e gas naturale, scegliendo il contratto che più ritengono interessante e conveniente.

Risparmia sulla bolletta della luce fai subito un preventivo

Il modo migliore per risparmiare è sicuramente quello di esaminare le proprie abitudini di utilizzo di energia elettrica e gas e confrontare soprattutto le proposte presenti sul mercato. Un aiuto, in tal senso, ci viene dato dal servizio di comparazione gratuito di Segugio.it, che ogni giorno ci consente di consultare le migliori offerte luce e gas del giorno. Gli aspetti su cui bisogna focalizzarsi sono il Prezzo Energia (PE), che equivale alla spesa per la materia energia elettrica, e il costo del gas al metro cubo.

Nel caso di bollette del gas molto alte, può essere utile anche procedere all’autolettura del contatore. In questo modo si andrà a pagare esattamente quanto effettivamente consumato. Il problema non sussiste per l’energia elettrica, grazie ai contatori elettronici di ultima generazione che sono capaci di rilevare i consumi.

Un’altra soluzione per risparmiare sulle utenze può essere quella di attivare un’offerta dual fuel, nota anche come bifuel. Chi opta per questa formula, riceve sconti per l’attivazione di una sola utenza per luce e gas e può gestire al meglio le forniture grazie alla ricezione di un’unica bolletta. L’offerta bifuel, inoltre, permette di monitorare i consumi in maniera più agevole e di interfacciarsi, in caso di problemi, con un unico servizio clienti. I tempi risultano, dunque, più ridotti per risolvere disagi e disservizi.

Passare da una tariffa di fornitura singola a una dual fuel non richiede molto tempo, né comporta difficoltà. Sarà il nuovo gestore luce e gas ad occuparsi del passaggio, mettendosi in contatto con il vecchio fornitore. Non saranno, inoltre, necessari interventi tecnici sui due contatori.

Scopri le migliori tariffe gas confronta subito le offerte

Come fare in caso di importi anomali

Nel caso, invece, di fatturazione di importi anomali, i consumatori possono inviare un reclamo o una richiesta scritta di rettifica con cui contestare la bolletta ricevuta. Arera fa sapere che la comunicazione scritta va inviata al venditore in tali casi:

  • la somma richiesta risulta almeno il doppio dell'importo più elevato addebitato nelle bollette emesse negli ultimi 12 mesi e la bolletta è stata emessa su dati di misura rilevati o stimati oppure contiene ricalcoli effettuati a seguito di modifica di letture o dei prezzi precedentemente fatturati. 
  • le letture contenute nelle prime fatture emesse a seguito di attivazione sono superiori al 150 % (per i clienti domestici) e al 250% (per i clienti non domestici), rispetto all'autolettura comunicata dal cliente, prima della fatturazione o tramite segnalazione scritta.
  • nel caso di prima bolletta, le letture riportate sono superiori al 150% (per i clienti domestici) e al  250% (per i clienti non domestici), rispetto all'autolettura comunicata dal cliente prima della fatturazione o tramite segnalazione scritta.

Le compagnie sono tenute a rendere disponibile un modulo per la richiesta di rettifica sia sul sito che presso gli sportelli fisici.

A cura di: Tiziana Casciaro
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

offerte luce gas

Articoli correlati

Richiesta di contatto×
Espandi