logo segugio.it

Bollette a 28 giorni: sospesi i rimborsi per i consumatori

Pubblicato il 09/01/2019

Bollette a 28 giorni: sospesi i rimborsi per i consumatori

Continua la bagarre tra compagnie telefoniche e l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) sugli indennizzi per le bollette a 28 giorni.

Lo scorso 20 dicembre il Consiglio di Stato ha infatti sospeso l'ordinanza dell'Autorità Garante che obbligava Tim, Vodafone, Fastweb e Wind Tre a rimborsare i consumatori entro la fine del 2018.

Questa data era stata confermata anche da una precedente sentenza del Tar del Lazio, che ribadiva l’obbligo di restituire i soldi prelevati in modo illegittimo agli utenti nel periodo compreso tra il 23 giugno 2017 e la data in cui è stata ripristinata la fatturazione mensile – come abbiamo già anticipato nella news “Bollette a 28 giorni, clienti rimborsati entro il 31 dicembre”.

Cosa succederà nei prossimi mesi?

La sospensione è stata decisa fino al 31 marzo del 2019: entro questo termine, il Consiglio di Stato dovrà dare un giudizio definitivo sui rimborsi e sulla loro entità.

Le critiche delle Associazioni dei Consumatori

“È un'ingiustizia”, spiega in una nota Federconsumatori, “chiedere ai consumatori di attendere ancora. Comprendiamo, ma non condividiamo, la scelta di opportunità valutata dal giudice amministrativo, ed esprimiamo il nostro profondo disappunto per una decisione che per l'ennesima volta prolunga, senza alcun senso, i tempi previsti per la restituzione agli utenti di ciò che hanno pagato sulla base di una modalità di fatturazione illegittima.

I consumatori, che a questo punto non vedranno risolta la questione anche ben oltre il 31 marzo 2019, sono stanchi di attendere che vengano riconosciute loro le giuste tutele e i rimborsi a cui hanno diritto”. 

Proteste arrivano anche da Altroconsumo, che sottolinea come 12 milioni di utenti di linea fissa e 60 milioni di utenti di telefonia mobile abbiano pagato ingiustamente un mese in più all'anno con le fatture a 4 settimane.

Uno sguardo alle attuali tariffe mensili

Anche nel 2019 è Segugio.it a proporre le offerte telefoniche più complete al prezzo più vantaggioso del mercato. Qui di seguito riportiamo le proposte più interessanti per la città di Milano, aggiornate al 2 di gennaio.

Tra le soluzioni solo internet si distingue quella di Fastweb che propone Internet+Energia Ultrafibra a 19,95 euro al mese per i primi 2 anni (poi 29,95 euro) grazie alla promozione Eni Fastenergy per le utenze di gas e luce. In caso di attivazione di solo una delle due forniture, il prezzo dell’intera offerta sale a 22,95 euro (per i primi 24 mesi). Il contratto prevede come regalo di benvenuto un anno di abbonamento a uno dei seguenti servizi digitali: Xbox Live Gold, Chili Cinema (buono da 30 euro), PlayStation Plus, un quotidiano dell'edicola digitale Fastweb. In più, il Servizio Cloud WOW Space gratuito per sempre, uno spazio illimitato dove conservare foto, video e musica in modo semplice e sicuro.

Se si desidera sottoscrivere il pacchetto internet e telefono, la soluzione più conveniente è Tim Connect Gold, al costo di 19,90 euro al mese per il primo anno a chi si abbona online (poi 34,90 euro). L'offerta comprende internet senza limiti fino a 200 Mega in download, chiamate illimitate verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali e il modem Wi-Fi incluso. Inoltre, 300 sms al mese gratis da web verso tutti i cellulari e il servizio TIMvision, con il meglio di cartoni, cinema, serie TV, documentari e musica, sempre on demand.

L’utente può anche scegliere dei servizi extra, come ad esempio Opzione Mobile (1000 Minuti e 5 Giga per lo smartphone a 10 euro in più al mese) e Opzione International (chiamate illimitate verso Europa e Nord America a 5 euro in più al mese).

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Bollette a 28 giorni: sospesi i rimborsi per i consumatoriValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
RICERCA ADSL
Che utente sei?
Quali servizi desideri?
In quale comune abiti?
Quale tecnologia desideri?
Quale velocità desideri?
Come desideri le chiamate?
Hai già Internet?
Vuoi includere altri servizi?
Come vuoi pagare?

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!