logo segugio.it

Maxi-conguagli: si riducono i tempi anche per le bollette del gas

Pubblicato il 22/11/2018

Maxi-conguagli: si riducono i tempi anche per le bollette del gas

Cambiano le disposizioni relative ai maxi-conguagli per l’utenza del gas, con il periodo di prescrizione che scende da 5 a 2 anni a partire dal primo gennaio 2019.

Lo precisa in una nota l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti), che in un provvedimento prevede che il cliente, in caso di ritardo di fatturazione da parte di chi vende o distribuisce il gas, possa eccepire la prescrizione e pagare solo gli importi relativi ai consumi dell’ultimo biennio. In più i gestori dovranno obbligatoriamente informare il cliente della possibilità di contestare le somme prescrittibili e fornire un format per facilitare la comunicazione della volontà di non pagare.

L’Autority vuole dunque tutelare i consumatori colpiti dai pesanti conguagli, che attualmente possono arrivare a pagare fatture del metano di diverse migliaia di euro.

Ricordiamo che a oggi la prescrizione biennale è prevista solo per le forniture elettriche – argomento di cui ci siamo già occupati nella news “Bollette, la delibera dell’Autorità vieta i maxi-conguagli”. In questo caso il cliente, per consumi di energia riferiti a periodi superiori ai 24 mesi, è legittimato a sospendere il pagamento ma solo previo reclamo al venditore e qualora l'AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) abbia aperto un procedimento nei confronti di quest'ultimo.

Soddisfazione da parte delle Associazioni dei Consumatori

È in particolare l’Adiconsum a commentare favorevolmente quanto deciso dall’Autority: “si scrive finalmente la parola fine a una pratica che ha impattato per anni in maniera pesante sugli utenti di luce e gas, aggravando ulteriormente le già critiche condizioni dei consumatori in povertà energetica”. Da marzo del prossimo anno scatterà la prescrizione biennale anche per la fatturazione dell’acqua.

Luce e gas più care nel quarto trimestre

Ricordiamo che per il periodo settembre-dicembre le bollette dell’elettricità e del metano sono rincarate rispettivamente del 7,6% e del 6,1%.

La decisione è arrivata direttamente dall’ARERA, che ogni trimestre esamina l'andamento dei mercati delle materie prime energetiche adeguando gli importi in bolletta delle due utenze per chi appartiene al mercato di maggior tutela. Gli aumenti sono da attribuire soprattutto al rialzo delle quotazioni del greggio, che ha influenzato pesantemente i prezzi delle materie prime sui mercati all'ingrosso e conseguentemente i costi in bolletta per i clienti finali. 

Ecco come far fronte agli aumenti

Per risparmiare sui pagamenti delle utenze basta affidarsi a Segugio.it, il portale che mette a confronto le migliori tariffe di luce e gas sul mercato. Qualche esempio di preventivo sarà utile per capire la reale convenienza a cercare la migliore tariffa sul comparatore.

Utilizzando un profilo-tipo nella provincia di Milano per la fornitura della luce – consumo annuo di 2.700 kWh e potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento elettronico, invio bolletta elettronico e una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria – si scopre che la soluzione più conveniente è quella di wekiwiEnergia Prezzo Fisso 12 mesi ha un costo mensile di 38,43 euro al mese (461,11 all’anno), con l'utente che può usufruire dei vantaggi della cosiddetta Carica mensile, un ammontare scelto dall’intestatario del contratto e basato sull’importo medio delle precedenti bollette. Aderendo all’offerta si otterranno anche degli sconti da utilizzare sullo shop del portale, che propone prodotti innovativi per il risparmio energetico.

Per il gas (cliente residente nella città di Milano, consumo 1.000 Sm3, ricezione della bolletta in formato cartaceo e pagamento tramite bollettino postale) si distingue invece la proposta di E.ON, che con E.ON Gasclick applica una tariffa mensile di 76,29 euro (915,52 l’anno). Attivando l'offerta, in regalo un anno di Amazon Prime.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Maxi-conguagli: si riducono i tempi anche per le bollette del gasValutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le migliori tariffe internet di marzo 2019pubblicato il 13 marzo 2019
Le tariffe gas più convenienti di marzo 2019pubblicato il 9 marzo 2019
Le tariffe gas più convenienti di febbraio 2019pubblicato il 10 febbraio 2019
Le tariffe gas più convenienti di gennaio 2019pubblicato il 7 gennaio 2019
Le tariffe luce, gas e internet più convenienti a Baripubblicato il 29 dicembre 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta della luce, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di energia elettrica espressa in kWh, ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo di gas
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta del gas, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di gas espresso in Sm3 o Smc (standard metri cubi) ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!