Logo Segugio.it

Servizio elettrico: la migrazione al libero mercato è già iniziata?

Pubblicato il 16/05/2018

Servizio elettrico: la migrazione al libero mercato è già iniziata?

Il mercato elettrico sta vivendo un periodo di transizione: la recente riforma vuole la totale liberalizzazione per le utenze di luce e gas, un passo che dovrebbe portare maggiore concorrenza tra i vari gestori e rendere dunque le tariffe più convenienti rispetto a oggi.  

Tuttavia, la Legge sulla concorrenza ha posticipato al primo luglio del 2019 la fine del servizio di maggior tutela, uno slittamento voluto dal Governo per valutare al meglio i cambiamenti in atto. Il servizio di tutela prevede che le condizioni economiche e contrattuali siano regolate dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) non solo per quanto riguarda la distribuzione e il trasporto dell’energia ma anche per il prezzo di compravendita della materia prima dal produttore al cliente finale.

Aumentano gli utenti del libero mercato

La liberalizzazione del mercato dell’energia è cominciata nel primo luglio del lontano 2007, con una migrazione dei consumatori che è stata lenta ma costante. Nel 2012 le famiglie che avevano optato per la concorrenza erano poco più del 20%, mentre lo scorso anno la percentuale è raddoppiata – 41%, pari a 11,8 milioni di utenze. Questa affermazione è stata accompagnata da un aumento anche del numero dei gestori, con l’86,6% del mercato che attualmente è nelle mani di 5 grandi imprese: si tratta di Enel, Edison, Eni, A2A e Iren.

I contratti transitori

L’Autority ha già lanciato nel gennaio del 2017 l’offerta di Tutela Simile che si può sottoscrivere ancora fino al 30 giugno prossimo. È un contratto web della durata di 12 mesi non rinnovabile, che prevede condizioni economiche analoghe a quelle del servizio di maggior tutela: la differenza sta nell’applicazione di uno sconto, che cambia in base all’operatore scelto. Al termine dell’anno, l’utente dovrà decidere se aderire a un’offerta con lo stesso fornitore, con un altro gestore oppure rientrare nella Maggior tutela.

Inoltre, dall’inizio del 2018 l’Autorità per l’Energia ha imposto il debutto di una nuova tipologia tariffaria che tutti gli operatori del libero mercato devono presentare ai futuri clienti. Si tratta della proposta denominata Placet (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), una tariffa – di cui si può approfondire nella news “Riforma elettrica, slitta l’abbandono della progressività” – che si differenzia per le condizioni contrattuali predefinite e il prezzo libero. La soluzione è rivolta solo ai clienti domestici e non domestici che registrano consumi limitati. 

Fondamentale comparare sul web

Ricordiamo che la riforma prevede anche che venga attivato entro dicembre del 2018 il vecchio strumento di confronto online dell’Autority. Il portale, realizzato dal Gestore del sistema integrato, raccoglierà tutte le offerte di luce e gas rivolte a ogni tipologia di cliente, pubblicizzate con una copertura territoriale pari almeno al territorio regionale. 

Attualmente la regola fondamentale per risparmiare resta quella di comparare tramite Segugio.itil sito con cui è possibile confrontare le offerte luce più convenienti sul mercato e scegliere quella che più si avvicina alle proprie esigenze.

Utilizzando un profilo-tipo nella provincia di Milano – consumo annuo di 1.600 kWh e potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento con bollettino postale, invio bolletta elettronico e una frequenza di utilizzo per la sera e i weekend – si scopre che la tariffa luce più conveniente al 7 maggio 2018 è quella di Enel Energia Sempre con Te, che consente una spesa annuale di 313,74 euro (26,15 euro mensili); si tratta di un’offerta con zero costi di attivazione, a cui si può aderire solo se si proviene dal Servizio Elettrico Nazionale (SEN) o da qualsiasi altro esercente del Servizio di Maggior Tutela. Tra i servizi inclusi troviamo Bolletta Chiara, ovvero la pianificazione della spesa per sapere quanto si spende ogni due mesi, e il Servizio di SMS, che prevede l’invio e la ricezione direttamente sul cellulare delle informazioni relative al contratto. Sempre presente la promozione EnelPremia 3.0, il programma di raccolta punti gratuito per ottenere sconti in bolletta o premi. Per ottenere i punti basterà effettuare l'autolettura, acquistare prodotti Enel Energia, oppure partecipare alle attività proposte dal gestore.

La stessa famiglia che richiede una nuova fornitura per il gas (consumo di 755 Smc all’anno, modalità di pagamento RID, invio bolletta elettronico) scopre la convenienza di Sorgenia con Next Energy Gas, al costo di 457,51 euro (38,13 euro al mese). L’offerta è attivabile online gratuitamente, con il prezzo della materia prima che resta fisso per 12 mesi. Il gestore include il servizio dell’Area Clienti Web che permette di conservare e visualizzare le fatture emesse, controllare lo stato dei pagamenti e comunicare l’autolettura. Attivando un contratto luce e gas con Segugio.it, si otterrà un coupon da 20 euro spendibile sugli shop online ed i partner convenzionati di klikkapromo.it. In più, sottoscrivendo fino al 31 maggio un nuovo contratto, si avrà diritto a un buono o un coupon spendibile con uno dei partner digitali di Sorgenia (Volagratis, Chili TV, Smartbox, Gazzetta Gold, Xbox Live, UberEats, Corriere della Sera Digital, Deezer).

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Servizio elettrico: la migrazione al libero mercato è già iniziata?Valutazione: 4,5/5
(basata su 2 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le tariffe luce più convenienti di ottobre 2018pubblicato il 11 ottobre 2018
Luce e gas: bollette d’autunno più carepubblicato il 2 ottobre 2018
Obbligatoria la data di spedizione sulla bollettapubblicato il 16 settembre 2018
Le tariffe luce più convenienti di agosto 2018pubblicato il 14 agosto 2018
AGSM e Segugio.it insieme scontano l’energia di 40 europubblicato il 13 giugno 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta della luce, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di energia elettrica espressa in kWh, ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!