logo segugio.it

Il costo dell’acqua pesa sulle bollette

30/11/2015

Il costo dell’acqua pesa sulle bollette

La fine del 2015 porta notizie contrastanti riguardo alle tariffe sostenute dalle famiglie italiane. Secondo un’indagine di Confesercenti i prezzi registrati da gennaio di utenze e servizi sono aumentati dello 0,9%. Il rialzo è più contenuto rispetto al +2% del 2014, ma il dato aggregato degli ultimi 4 anni comincia a pesare sui bilanci familiari, visto l’incremento complessivo del 9,4%.

A pesare sono i costi di poste, telefonia e soprattutto la tariffa per il servizio idrico, che non accenna a frenare la sua corsa: durante i primi dieci mesi di quest’anno il prezzo è cresciuto dell’8,8%, un’aggiunta per famiglie e imprese che va ad annullare i benefici delle riduzioni di gas ed elettricità.

I rincari del 2015 per l’acqua potabile sarebbero da attribuire all’aggiornamento delle tariffe stabilito dall’AEEGSI (Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) per far fronte agli investimenti da quasi 5 miliardi di euro stanziati per mantenere in efficienza la rete idrica che dispende, soprattutto al Sud, oltre un terzo dell’acqua.

Diverso il discorso per la tassa sui rifiuti solidi urbani. La Tari ha fatto registrare alti tassi di crescita durante il 2014 mentre dovrebbe chiudere gli attuali dodici mesi con un ribasso del 3,5%, ma solo per i nuclei familiari. L’imposta ha finito per gravare maggiormente sulle imprese, con un rialzo degli ultimi cinque anni che ha sfiorato quasi il 36% per le attività del turismo contro il +24% fatto segnare per i privati.

Il calo nel settore dell’energia è frutto del Decreto competitività, varato dall’esecutivo nel 2014, che ha introdotto il cosiddetto Taglia bollette, con misure per ridurre i costi in fattura che hanno avvantaggiato per lo più le piccole imprese. L’obiettivo principale della disposizione è stato quello di diminuire gli oneri impropri, vale a dire i costi destinati a finanziare il settore del fotovoltaico e delle rinnovabili, e i prezzi della fornitura elettrica per alcune utenze speciali.

Il provvedimento ha portato nei primi due trimestri del 2015 a una riduzione della spesa per l’energia compresa tra il 5 e il 6%, andando a ridursi ancora nei mesi successivi. Le stime entro dicembre parlano comunque di un risparmio: una famiglia di tre componenti potrà avere un vantaggio di circa 51 euro per gas ed energia elettrica, mentre per un’attività di ristorazione o un albergo la convenienza salirà rispettivamente a 1.000 e 3.000 euro.

Per valutare meglio l’entità del risparmio è possibile effettuare delle comparazioni tramite il portale di Segugio.it, che permette di conoscere le offerte più convenienti sul mercato delle utenze dei principali gestori.

La migliore tariffa luce al 13 novembre – ipotizzando una potenza impegnata di 3 kW, consumo annuo di 2.700 kWh, modalità di pagamento RID, invio bolletta elettronica e frequenza di utilizzo 'sempre' nel comune di Milano – è quella di Eni gas e luce con Link a tariffa bioraria, che prevede una spesa annuale di 467,51 euro. Inoltre prezzo bloccato, attivazione gratuita, servizio webolletta e assicurazione Eni SOS casa.

Per quanto riguarda la tariffa gas, l’offerta più conveniente risulta essere E-light Gas di Enel Energia con attivazione gratuita e servizio Bolletta Chiara. La simulazione – ipotizzando un consumo annuo di 755 Sm3, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano – prevede un costo annuo di 547,92 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Riscaldamento, ma quanto mi costi?pubblicato il 12 novembre 2019
Le migliori tariffe gas di novembre 2019pubblicato il 8 novembre 2019
Le migliori tariffe dual di ottobre 2019pubblicato il 22 ottobre 2019
Le migliori tariffe gas di ottobre 2019pubblicato il 22 ottobre 2019
Le migliori tariffe gas di settembre 2019pubblicato il 3 settembre 2019
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore
RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo
di gas (Smc)
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?