logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18 Parla con noi 02 5005 3003

Roaming: significato

Grazie al roaming è possibile ricevere e inviare chiamate anche all'estero, appoggiandosi all'infrastruttura di altri operatori telefonici. Il servizio, un tempo a pagamento, ora è gratuito all’interno dell'Unione Europea.

ragazza al mare con pc
Cos'è il roaming e come funziona?

Il roaming è il procedimento che permette di utilizzare il proprio dispositivo mobile anche in luoghi dove non sono presenti infrastrutture legate al proprio operatore telefonico. Il servizio può essere attivato o meno dagli utenti tramite lo smartphone (l’opzione da ricercare di norma è chiamata “Roaming dati”). A seconda dei casi può presentare diverse dinamiche di applicazione:

  • Roaming internazionale: si tratta dello scenario più noto, ed è legato all’utilizzo dello smartphone all’estero. In questi casi, il proprio gestore lascia spazio alla rete di un'altra azienda locale, consentendo di comunicare senza soluzione di continuità;
  • Roaming nazionale: alcuni gestori non riescono a disporre di reti su tutto il territorio nazionale, e pertanto devono affidarsi alle infrastrutture di altri operatori per dare modo ai propri clienti di navigare su internet e telefonare.

Entrando maggiormente nello specifico dei vari casi, è possibile identificare pure il roaming originato, in entrata e involontario:

  • Roaming originato: scenario nel quale un utente effettua chiamate sfruttando una rete diversa da quella del suo gestore. Di norma, questo tipo di roaming presenta un costo;
  • Roaming in entrata: l’utente che si appoggia a una rete diversa da quella del suo gestore riceve telefonate. In questo scenario, l’utente paga parte della comunicazione, al contrario di quanto avverrebbe se si sfruttassero le infrastrutture del proprio operatore;
  • Roaming involontario: in questi casi, il meccanismo di roaming si attiva quando ci si trova al confine tra due nazioni e il proprio apparecchio aggancia i ripetitori dello Stato estero, facendo partire le chiamate da quella nazione.

In principio, il servizio di roaming prevedeva costi aggiuntivi per gli utenti. In Europa, dal 2017 sono state rimosse le tariffe entro i confini dell’Unione Europea (comprese Norvegia, Islanda e Liechtenstein), almeno fino al 2032. I residenti dei vari paesi, pertanto, possono spostarsi nelle diverse nazioni dello Spazio Economico Europeo utilizzando le stesse condizioni economiche sottoscritte all'interno proprio Stato.

Ultimo aggiornamento novembre 2022

Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le offerte adsl

Termini correlati