logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 7100 Parla con noi 02 5005 7100

Potere Calorifico Superiore (PCS)

Per Potere Calorifico Superiore o PCS si intende la quantità di energia che è possibile ricavare dalla combustione di un metro cubo standard (smc) di gas, cioè da un metro cubo di gas mantenuto a condizioni standard di pressione e di temperatura. 

Serve principalmente come indicatore della qualità del gas, dato che maggiore è la qualità e più è alto il potere calorifico superiore. Viene di solito espresso in GJ/smc o in kJ/smc, cioè gigajoule per metro cubo standard. Viene misurato e fissato dall'Autorità energetica, per fare in modo che tutti gli utenti possano avere gas della medesima qualità. 

Esso considera tutta l'energia prodotta tramite la combustione, mentre un altro indicatore, il Potere Calorifico Inferiore, sottrae a quest'ultima l'energia che si disperde nella combustione, ad esempio formando vapore. Mentre il primo valore si usa principalmente nelle forniture di gas per, appunto, stabilire la sua qualità, il secondo è utilizzato per calcolare quanto calore riescono effettivamente a produrre dei macchinari termici, sia di tipo industriale che domestico, ed è rilevante anche quando si parla di efficienza e risparmio energetico. 

Il PCS è anche un dato fondamentale per calcolare la portata del gas che deve avere un impianto per sopperire alle esigenze di tutti gli elementi a gas che alimenta. Ad esempio, in un abitazione la caldaia, il fornello e il forno a gas. Se la portata necessaria per ogni apparecchio non è riportata nelle informazioni che lo riguardano, bisogna infatti calcolarla con la seguente formula: 

  • Potenzialità termica in kW / potere calorifico superiore in kJ/smc X 3.600. 

Sommando il risultato ottenuto per ogni apparecchio, si ottiene la quantità massima di gas necessaria per sopperire alle esigenze di tutti gli elementi presenti nell'impianto. 

Ultimo aggiornamento 22/11/2019

Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le offerte gas

Termini correlati