logo segugio.it

Potenza impegnata

La potenza impegnata in un contratto per la fornitura di energia elettrica indica la potenza massima che il fornitore garatisce di poter erogare all'impianto nel corso del suo normale utilizzo.

Per un comune impianto domestico la potenza impegnata è usualmente pari a 3 kW, come dimostra la seguente tabella, che riporta il numero di punti di prelievo domestici di energia elettrica in Italia suddivisi per fasce di potenza impegnata (fonte ARERA, dati aggiornati al 2016):

Potenza mpegnataPunti di prelievo
Fino a 1,5 kW 561.000
Da 1,5 a 3 kW 26.348.000
Oltre 3 kW 2.531.000

Quando si utilizzano più elettrodomestici contemporaneamente può accadere però che questa soglia venga temporaneamente superata. Ciò non provoca il distacco immediato della corrente, ma è consentito un margine di tolleranza, per cui può essere erogata una potenza superiore a quella impegnata per un breve lasso di tempo. La massima potenza che può essere erogabile prima dell’interruzione del contatore è detta potenza disponibile.

In funzione di specifiche esigenze e della tipologia di apparecchi elettrici utilizzati è sempre possibile chiedere una modifica della potenza impegnata del proprio impianto. Il costo di questa operazione è solitamente indicato nella sezione "servizi accessori" del contratto di fornitura.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore
Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!