logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 Parla con noi 02 5005 3003

Pompa di calore: significato

Una pompa di calore riesce a scaldare un ambiente portando l'energia termica dall'esterno all'interno. Ecco come funzionano questi apparecchi, quali sono le loro caratteristiche e quando conviene utilizzarli.

tecnico maneggia dei cavi
Cos'è una pompa di calore e come funziona

Una pompa di calore è una macchina che scalda un ambiente trasferendo il calore, ovvero l'energia termica, dall'esterno all'interno. È, in pratica, esattamente l'opposto del funzionamento di un climatizzatore, che invece prende il calore da una stanza e lo riversa fuori. Un apparecchio di questo tipo estrae il calore da una fonte esterna e lo trasferisce all'interno, direttamente nel sistema tradizionale di riscaldamento a termosifone o nell'aria.

Le pompe di calore disponibili in commercio si differenziano per il loro meccanismo di funzionamento. Questi dispositivi, infatti, possono essere di tre tipi:

  • Aria-acqua o aria-aria: in questo caso la fonte di calore utilizzata è l'aria esterna, calore che poi viene trasferito all'aria interna o all'acqua (del sistema a termosifoni e per l'acqua ad uso igienico),
  • Acqua-acqua: questo sistema utilizza il calore presente nell'acqua di falda o di una fonte superficiale. Presuppone, quindi, che sulla proprietà sia presente una fonte naturale,
  • Terra-acqua: è una pompa che estrae il calore naturale del terreno, ovvero l'energia geotermica. È infatti anche detta pompa di calore geotermica.

Quando questi impianti riescono a produrre più energia (in termini di calore) di quella (elettrica) che consumano, sono considerati rinnovabili. Bisogna però dire che l'efficienza è maggiore quando la fonte del calore è l'acqua o il calore geotermico.

Oggi i sistemi a pompa di calore aria-aria sono spesso inclusi in quelli di climatizzazione, che prevedono quindi il condizionatore. Possono in effetti essere un'ottima soluzione per il riscaldamento, ma solo a determinate condizioni. Funzionano infatti molto peggio se la temperatura scende sotto i 5-7°, e non sono quindi l'ideale per le zone fredde, dove possono essere utilizzati con buoni risultati solo nelle mezze stagioni e non possono sostituire l'impianto a gas o altro combustibile. In queste aree, durante i mesi non troppo rigidi, possono funzionare benissimo per riscaldare blandamente e soprattutto per deumidificare.

Ultimo aggiornamento 02/09/2022

Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le offerte luce

Termini correlati