logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 Parla con noi 02 5005 3003

Fornitore di energia: Significato

Il fornitore di energia corrisponde all'azienda che vende elettricità al cliente finale secondo le condizioni riportate sul contratto. Ecco le caratteristiche e tutte le informazioni utili da conoscere.

mezzo busto di business man che mostra una lampadina accesa
Chi è il fornitore di energia e quale attività svolge

Il fornitore di energia è un’azienda che si occupa della vendita di energia al consumatore, proponendo proprie condizioni economiche ed eventuali servizi aggiuntivi.

È utile ricordare, a questo riguardo, l’intera filiera che consente l’approvvigionamento energetico del cliente finale, costituita da:

  • Gestore,
  • Distributore,
  • Fornitore.

Il gestore è l’ente incaricato della conduzione dell’energia a grandi distanze.

Il distributore di energia elettrica corrisponde, invece, all’azienda che si occupa di portare materialmente l’energia dal punto di produzione a quello di consumo del cliente finale.

Il fornitore di energia elettrica, infine, è l’azienda con la quale il cliente stesso firma un contratto per l’approvvigionamento in base al quale corrisponderà un canone mensile riportato in bolletta.

La scelta del fornitore di energia nel mercato libero è stata resa più ampia grazie alla liberalizzazione del mercato energetico. Questo provvedimento ha consentito la nascita e il diffondersi di un numero sempre maggiore di aziende in grado di proporre offerte per consumatori privati, ma anche per professionisti e piccole o grandi aziende.

È al fornitore di energia elettrica che spetta la gestione di tutte le pratiche amministrative per consentire una nuova installazione di un contatore da parte del distributore. Ed è così anche nei casi di cambi di potenza, volture e subentri.

La lista delle offerte per l’energia elettrica proposte dai fornitori è sempre più lunga e comprende a oggi anche un’ampia possibilità di scelta tra prodotti o servizi aggiuntivi, come ad esempio polizze assicurative per gli elettrodomestici o per la casa.

Ogni fornitore di energia stabilisce il proprio prezzo della componente energia inserito all’interno delle Condizioni Tecnico Economiche del contratto di fornitura. In questo documento si trovano anche altre voci come il costo dei servizi di vendita o le condizioni per il passaggio ad altro piano tariffario.

Capita non di rado, inoltre, che grandi società presenti in Italia si occupino sia di distribuzione che di fornitura di energia. ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha così imposto nel 2015 di rendere chiara la differenza tra le due attività anche nel nome delle rispettive imprese di fornitura e distribuzione.

Ultimo aggiornamento 09/06/2022

Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le offerte luce

Termini correlati