logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18

Energia eolica: significato

L'energia eolica viene ricavata dal vento ed è una delle fonti di energia rinnovabile maggiormente utilizzate dall'uomo. Ecco tutte le caratteristiche essenziali e le applicazioni.

pale eoliche
Cos'è l'energia eolica e come viene sfruttata dall'uomo

L'energia eolica è l'energia del vento. Si tratta di una delle forme di energia che gli esseri umani utilizzano da più tempo. Basti pensare alle vele, che sfruttano il vento per permettere alle barche di muoversi sull'acqua, o ai mulini a vento, che impiegano tale fonte per azionare delle macine con cui produrre farina.

Oggi l'energia eolica è utilizzata anche per produrre energia elettrica in modo rispettoso dell'ambiente. Si tratta, infatti, di una fonte di energia rinnovabile (perché il vento non si consuma), e che sostanzialmente non produce scorie tossiche. Esistono diversi dispositivi che possono essere utilizzati per produrre elettricità a partire dal vento, ma il più comune è la pala eolica.

Ecco come funziona:

  • Piazzando delle pale rotanti a una certa altezza e in una posizione particolarmente esposta al vento, questo le farà girare, producendo energia meccanica;
  • L'energia meccanica viene trasferita a un generatore elettrico tramite un albero rotore;
  • Il generatore è formato da magneti e da un conduttore. I magneti girano grazie al movimento trasmesso dal vento, e così facendo producono una differenza di carica che genera una corrente elettrica;
  • L'energia elettrica così prodotta viene quindi immessa in appositi cavi e trasportata verso gli utenti.

Oggi l'energia eolica copre solo una minima parte del fabbisogno energetico del pianeta, anche se il suo utilizzo sta registrando un continuo aumento. Il Paese che sfrutta di più tale fonte è la Danimarca, che grazie al vento riesce a produrre più del 43% del suo fabbisogno energetico.

Nel 2019, l'Italia figurava tra i primi cinque paesi europei in termini di capacità eolica installata. La maggioranza degli impianti è onshore, ovvero a terra, mentre le installazioni offshore sono ancora poco sfruttate. La produzione complessiva ammonta a 10.758 MW. Abruzzo, Calabria, Campania e Molise sono tra le regioni con il maggior umero di impianti.

Ultimo aggiornamento 07/06/2022

Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le offerte luce

Termini correlati