logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Costo energia elettrica

Il costo dell’energia elettrica, indicato in chilowattora (kWh), è determinato da numerosi parametri, e contribuisce a stabilire la spesa totale che l’utente vede addebitarsi in bolletta.

I fornitori che operano nel mercato tutelato propongono offerte con prezzi stabiliti dall’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA).

In relazione al terzo trimestre del 2020, i prezzi legati alle diverse fasce orarie sono i seguenti:

  • F0 (fascia unica): 0,02999 €/kWh
  • F1 (da lunedì a venerdì, dalle 8:00 alle 19:00, escluse le festività): 0,03206 €/kWh
  • F2 (da lunedì a venerdì, dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00, escluse le festività; sabato, dalle 7:00 alle 23:00, escluse le festività): 0,02890 €/kWh
  • F3 (da lunedì a sabato, dalle 00:00 alle 7:00 e dalle 23:00 alle 24:00; domenica e giorni festivi, tutte le ore della giornata): 0,02890 €/kWh

Nel caso di clienti domestici e abitazioni servite ancora in regime di mercato tutelato, i consumi vengono distinti in due fasce, la F1 e la F2-3. Quest’ultima accorpa le ore previste nelle fasce F2 e F3 (dalle 19.00 alle 8.00 dei giorni feriali, compresi tutti i sabati, domeniche e giorni festivi).

Gli operatori che agiscono sul mercato libero, invece, stabiliscono il prezzo dei kWh in maniera autonoma. In questi casi, il prezzo può essere bloccato per un minimo di dodici mesi, oppure essere soggetto ad uno sconto a un prezzo variabile.

È giusto sottolineare che il costo dell’energia elettrica contribuisce solo in parte alla formazione del prezzo finale. Nel computo della formazione complessiva del costo, infatti, vanno inserite le eventuali spese di gestione, distribuzione e commercializzazione della corrente. L’unione di queste voci concorre a formare il prezzo lordo, ovvero quello realmente pagato.

Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le offerte luce

Termini correlati


Chiedi aiuto a un esperto