Carta dei servizi

Con il termine carta dei servizi si fa riferimento al documento con il quale ogni servizio pubblico identifica gli standard delle prestazioni offerte, gli obiettivi e i diritti riconosciuti ai cittadini.

Gli uffici della Pubblica Amministrazione, pertanto, devono presentare agli utenti tale documento, all’interno del quale si trovano finalità, caratteristiche e obiettivi dei servizi erogati.

Il riferimento normativo fondamentale, in questo ambito, è la direttiva del Pres. Cons. 27-1-1994.

Tale fonte introduceva strumenti come:

  • la valutazione della qualità dei servizi erogati;
  • l’adozione di standard minimi di qualità delle prestazioni;
  • l’eventuale rimborso agli utenti, nel caso in cui sia possibile dimostrare che il servizio offerto è inferiore agli standard prefissati (sia in termini di tempestività che di qualità)

Grazie alla carta dei servizi, viene attuato il cosiddetto principio di trasparenza, che identifica in maniera esplicita i diritti e i doveri di personale e utenti. Si tratta, perciò, di un documento che coinvolge entrambe le parti chiamate in causa.

Particolarmente importante è il caso del settore sanitario.

Tale documento, in questo ambito, deve garantire alcuni principi fondamentali quali:

  • Uguaglianza: l’accesso deve essere garantito senza discriminazioni
  • Imparzialità: le prestazioni devono avvenire senza favoritismi
  • Partecipazione: i cittadini devono poter esprimere le loro opinioni sui servizi ricevuti
  • Continuità: l’erogazione dei servizi deve essere regolare, al fine di non arrecare danni agli utenti
  • Diritto di scelta: i cittadini hanno il diritto di scegliere i servizi di cui necessitano
  • Efficacia ed efficienza: il servizio non deve disperdere risorse economiche e umane

Una volta richiesta la carta dei servizi, è possibile essere informati sui comportamenti da seguire in caso di violazione di un diritto e presentazione di reclami.

La carta dei servizi, a seconda dei casi, può essere aggiornata periodicamente, oppure essere specifica per determinati settori di attività. Una struttura sanitaria, ad esempio, può decidere di stilare un documento di questo tipo per ogni reparto.

In ogni caso, la formazione della carta dei servizi riguarda anche le società di telecomunicazione, come stabilito dalla delibera n. 179/03/CSP di AGCOM. Per maggiori informazioni su questo tema, è possibile leggere il nostro approfondimento su normativa e documenti del settore delle telecomunicazioni.

RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore
RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo
di gas (Smc)
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?