logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Quanto costa il gas metano a metro cubo?

Quanto costa il gas metano a metro cubo?

Per rispondere alla domanda "quanto costa un metro cubo di gas?" bisogna precisare che nel mercato di tutela è l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, l'ARERA, a stabilire trimestralmente il prezzo del gas metano.

COSTO GAS METANO AL METRO CUBO NEL SERVIZIO DI TUTELA

Nella tabella sottostante è riportato il prezzo del gas negli ultimi 3 anni, così come determinato dall'ARERA per il mercato di tutela. Il valore si riferisce alla sola componente materia prima gas (Cmem) facente parte della "Spesa per la materia gas naturale".

Costo metro cubo gas (€/Smc)

Trimestre Prezzo gas metro cubo
ottobre 2020 0,144833 €/Smc
luglio 2020 0,084832 €/Smc
aprile 2020 0,123146 €/Smc
gennaio 2020 0,200667 €/Smc
ottobre 2019 0,194838 €/Smc
luglio 2019 0,17291 €/Smc
aprile 2019 0,217694 €/Smc
gennaio 2019 0,291766 €/Smc
ottobre 2018 0,285714 €/Smc
luglio 2018 0,255994 €/Smc
aprile 2018 0,205654 €/Smc
gennaio 2018 0,232931 €/Smc
ottobre 2017 0,202273 €/Smc
Risparmia subito sul costo del gas metano CONFRONTA OFFERTE

COSTO GAS METANO NEL MERCATO LIBERO

Nel mercato libero sono invece le singole società fornitrici del servizio a proporre ai clienti tariffe del gas differenziate a seconda delle varie offerte commerciali disponibili in quel momento. Tali tariffe -e questo vale sia nel mercato libero che in regime di tutela- sono fissate sulla base di unità di misura comuni e condivise, la cui definizione è demandata all'Autorità di controllo.

Tra i compiti che spettano all'ARERA c’è infatti anche quello di stabilire un metodo equo per garantire che tutti gli utenti paghino una somma che sia proporzionale alla quantità di gas realmente consumato. In quest’ottica misurare il gas in metri cubi non è una buona soluzione, in quanto il volume occupato da una stessa quantità di gas varia a seconda di parametri quali pressione atmosferica e temperatura. Per ovviare a questo problema il prezzo stabilito dall’ARERA si riferisce ad una quantità ben definita di gas chiamata standar metro cubo, o Smc.

QUANTO COSTA UN METRO CUBO DI GAS METANO?

Quindi non è possibile rispondere in maniera esatta alla domanda "quanto costa il gas metano a metro cubo?", poiché il prezzo del gas non si stabilisce per metro cubo consumato, ma per standard metro cubo. La domanda corretta da fare dunque è: "Quanto costa uno standard metro cubo di gas metano?", per rispondere alla quale rimandiamo ad altre pagine del sito in cui trattiamo lo stesso argomento. In particolare, segnaliamo le seguenti risorse in cui si parla più approfonditamente di gas e di definizione del suo costo:

Per concludere, ricordiamo che il costo dellla materia prima gas è solo una delle diverse voci che contribuiscono a determinare l'importo totale della bolletta, come spiegato approfonditamente nella pagina dedicata all'elencazione delle varie componenti del prezzo finale nella bolletta del gas.

Ti interessa conoscere anche il prezzo dell'energia elettrica? Consulta le seguenti pagine della sezione Domande Frequenti dedicate all'energia elettrica e trova risposta ai tuoi interrogativi:

Il costo del gas a metro cubo in base all’area geografica

Il costo del gas a metro cubo varia a seconda della zona di residenza, in quanto l’Italia è stata suddivisa in sei regioni climatiche (dalla A alla F). Tale ripartizione è stata introdotta nel 1993 al fine di scongiurare sprechi della materia prima e soprattutto di valorizzare le risorse energetiche presenti nel Belpaese.

Le regioni climatiche variano a seconda della temperatura media annua e ai giorni all’anno in cui si registrano temperature sotto i 20 gradi. La classificazione, dunque, dipende solo dal fattore climatico e non da questioni di natura amministrativa. Appartengono alla zona climatica A le aree con temperatura media annua più alta, mentre fanno parte della zona climatica F quelle aree con temperatura più bassa. Sono queste ultime a beneficiare di prezzi più bassi del gas che verrà usato in particolare per i riscaldamenti più volte l’anno.

Costo del gas e consumi

Altro elemento importante che condiziona il costo del gas a metro cubo, oltre alla temperatura, è sicuramente quello dei consumi. In base ai consumi annui, infatti, sono stati definiti sei scaglioni. Al primo gruppo appartengono tutti i consumatori che non vanno oltre l’utilizzo di 120 Smc all’anno. Al secondo scaglione appartengono i consumi compresi tra i 121 e i 480 Smc; al terzo scaglione quelli da 481 a 1.560 Smc. Il quarto scaglione prevede consumi compresi tra i 1.561 e i 5.000 Smc; il quinto scaglione presenta consumi tra i 5.001 e 80.000 e infine il sesto scaglione comprende tutti i clienti con consumi tra gli 80.001 e i 200.000 Smc.

A seconda della zona climatica e dello scaglione di consumo è possibile notare come siano variabili i costi del gas a metro cubo. A tali fattori vanno poi aggiunte anche le possibili oscillazioni di prezzo legate ai mercati. Il costo varia, infatti, se i fornitori operano nel mercato libero o in quello tutelato.

Costo del gas e fornitori

Un altro fattore che condiziona il prezzo del gas metano a metro cubo è sicuramente il tipo di fornitore a cui ci rivolgiamo. Nel mercato libero possiamo avere l’opportunità di ricevere promozioni davvero interessanti e competitive magari a prezzo bloccato, che consentono di sottoscrivere contratti vantaggiosi e a prezzi contenuti.

Avere un’idea del costo del gas metano a metro cubo consente di gestire meglio le spese e i consumi e di evitare gli sperperi. Certo, per conoscere il costo di questa importante materia prima dobbiamo tener conto dei fattori che prima abbiamo elencato. Sotto la lente dei consumatori finisce anche l’andamento del mercato energetico. I costi del gas metano possono, infatti, subire variazioni con il passare pure di pochi giorni anche in base alle relazioni socio-politiche che l’Italia intrattiene con gli altri Paesi.

Altri elementi da non trascurare sono poi ovviamente la zona climatica, i consumi e il tipo di contratto stipulato, che può essere legato al mercato di tutela o a quello libero. I valori massimi e minimi vengono imposti comunque dall’Autorità per la Regolazione di Energia, Reti e Ambiente.

La liberalizzazione del mercato del gas ha consentito agli utenti di poter beneficiare di un’ampia gamma di offerte e servizi differenziati e molto competitivi tra loro. Un’opportunità importante per risparmiare e per fruire di molti vantaggi e servizi aggiuntivi, sconti e promozioni. Segugio.it ti dà l’opportunità di confrontare le migliori offerte del gas per scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze e alle tue tasche.

Risparmia sulla bolletta del gas in pochi clic! CONFRONTA OFFERTE

Domande correlate

Chiedi aiuto a un esperto