logo segugio.it

Quanto costa l’energia elettrica?

Il prezzo dell’energia elettrica è variabile essendo il costo della corrente elettrica determinato tanto dall’equilibrio di mercato tra domanda e offerta quanto dalle fluttuazioni cui sono soggetti i costi di produzione dell'elettricità (costo delle materie prime, condizioni del mercato, ecc.).

La tabella sottostante mostra le variazioni del costo dell'energia elettrica negli ultimi 3 anni. Il prezzo, differenziato per fascia oraria, si riferisce esclusivamente alla componente materia prima energia (PE) della tariffa di maggior tutela ed è espresso in €/kWh (dove kWh sta per kilowattora).

PREZZO ENERGIA AL KWH (MAGGIOR TUTELA, ULTIMI 3 ANNI)

Costo kilowattora (€/kWh)


Trimestre F0 F1 F2 e F3
gennaio 20190,080890,087480,07746
ottobre 20180,087070,091370,08492
luglio 20180,07370,082560,06921
aprile 20180,05090,054750,04908
gennaio 20180,068040,075760,06393
ottobre 20170,065680,073190,06214
luglio 20170,062430,067970,05963
aprile 20170,056950,059020,056
gennaio 20170,053160,058470,05033
ottobre 20160,047080,050260,04551
luglio 20160,048560,052410,04665
aprile 20160,046170,050660,04394
gennaio 20160,055670,061110,05298


Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

Confronta i prezzi e risparmia

Risparmia subito sul costo del kWh
CONFRONTA LE OFFERTE
Scopri subito le offerte luce  >>

La fascia F0 corrisponde alla tariffa monoraria valida in tutte le ore ogni giorno. Le fasce F1, F2 e F3 si riferiscono ai diversi scaglioni delle tariffe multiorarie:

  • F1 dal lunedì al venerdì tra le 8 e le 19;
  • F2 dal lunedì al sabato tra le 7 e le 23 se non compreso in F1;
  • F3 la domenica e tutti gli altri giorni tra le 23 e le 7.

COSTO ENERGIA ELETTRICA AL KWH NEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA

Essendo un bene strategico, fondamentale per l’economia di ogni nazione, nel determinare il costo dell'energia elettrica giocano un ruolo importante anche le scelte energetiche statali, le politiche di prezzo più o meno favorevoli dei maggiori produttori di materie prime con le quali l’energia è prodotta, le tassazioni applicate dai vari paesi.

In Italia il prezzo di riferimento della corrente elettrica è fissato trimestralmente dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (o ARERA) per gli utenti del mercato di tutela. Chi sceglie di passare al mercato libero dell'energia può invece sottoscrivere un contratto con uno dei tanti fornitori attualmente operanti nel settore della fornitura luce con la possibilità di scegliere delle condizioni economiche più adatte al proprio profilo di consumo.

Ricordiamo qui che il costo della sola componente energia rappresenta meno della metà di quanto paghiamo in bolletta. Per avere più informazioni su come si compone il prezzo dell’energia elettrica ti invitiamo a consultare le seguenti pagine della sezione Domande Frequenti:

Se sei interessato a capire come si compone il prezzo finale anche nel mercato del gas puoi leggere i due seguenti articoli, disponibili nella sezione Domade Frequenti di Tariffe Segugio dedicata al gas:


Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta della luce, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di energia elettrica espressa in kWh, ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!