Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Quanto costa cambiare fornitore di energia elettrica?

Aggiornato il 27/02/2020

“Quanto costa cambiare fornitore di energia elettrica?” è una domanda molto comune tra gli utenti che non si trovano bene con il loro attuale fornitore. Temono che il costo del cambio del gestore luce superi il risparmio che si può ottenere con un nuovo contratto. Ma non è così: infatti il costo del cambio del gestore luce è in genere pari a zero. Proprio così, nella maggior parte dei casi, passare a un nuovo fornitore di energia elettrica è gratis.

Ma vediamo meglio quanto costa cambiare fornitore di energia elettrica caso per caso:

  • Se passi dal mercato tutelato al mercato libero: gratis.
  • Se passi da un operatore del mercato libero a un altro del mercato libero: gratis se non hai effettuato un altro passaggio meno di 12 mesi prima.
  • Se passi da un nuovo operatore dopo un precedente cambio avvenuto meno di 12 mesi prima: può essere addebitato un contributo di 27 €.
  • Se passi dal mercato libero a quello tutelato: può essere addebitato il corso del bollo da 16 €.

Continuiamo a fare chiarezza approfondendo ulteriormente questo tema.

Hai ancora dei dubbi su quanto costa cambiare fornitore di energia elettrica?

Se hai ancora dei dubbi sul costo del cambio di fornitore luce nel tuo caso specifico, puoi chiamare il nostro numero verde 800 999 555. Potrai parlare con un consulente che prenderà in esame la tua situazione e risponderà alle tue domande in modo completamente gratuito. Potrà anche indicarti il miglior fornitore per le tue esigenze.

Fake news sul costo del cambio fornitore luce

Purtroppo su questo tema circolano molte dicerie e notizie false, dovute a informazioni errate messe in circolazione da fornitori poco onesti per costringere i clienti a restare con loro. Vediamo quali sono le più importanti e dannose.

Per cambiare operatore luce bisogna pagare una penale

Anche se la penale è purtroppo ancora applicata in alcuni casi dagli operatori di telefonia e internet, questo non avviene con i fornitori di luce e gas. Non dovrai pagare nulla per rescindere il contratto di fornitura con il tuo attuale operatore e sceglierne uno nuovo. Non credere a chi ti dice il contrario.

Durante il cambio di fornitura resterai senza luce

Ecco un'altra fake news che purtroppo fa presa su tante persone. No, se decidi di cambiare fornitore luce non subirai alcuna interruzione della corrente, e questo è vero anche per quanto riguarda la fornitura del gas. Non resterai senza luce né la potenza verrà diminuita rispetto al vecchio contratto (a meno che tu non lo richieda esplicitamente).

Il motivo è semplice: perché una cosa è la società che ti vende l'elettricità e un'altra è quella che la porta fisicamente a casa tua. La prima è chiamata “fornitore” o “gestore”, mentre la seconda è detta “distributore”. Quando cambi gestore, il tuo distributore resta lo stesso, perché la società che si occupa fisicamente di portare la corrente a casa tua dipende dal luogo in cui vivi e non cambia se cambi gestore. Mentre avverranno tutti i passaggi burocratici per passare da un gestore all'altro, il distributore continuerà a inviarti l'energia di cui hai bisogno senza alcuna interruzione.

Dovrai sostituire il contatore o fare dei lavori all'impianto

Anche qui, sia il contatore che l'impianto che porta la corrente a casa tua dipendono dal distributore, che come abbiamo appena spiegato non cambierà anche se a inviarti la bolletta sarà un'azienda diversa.

La qualità della corrente elettrica cambierà con un fornitore diverso

La corrente che riceverai sarà sempre la stessa, qualunque sia il tuo fornitore. Questo perché a cambiare non sarà chi produce l'energia elettrica, ma solo chi te la vende. Un po' come comprare la stessa marca di biscotti in un supermercato diverso.

Cambiare gestore luce conviene davvero?

Come hai visto, il costo del cambio di operatore luce è nullo o comunque di piccola entità, mentre il risparmio può essere notevole. Non ci credi? Fai un test utilizzando il nostro strumento per avere un preventivo gratuito sulla base delle tue esigenze e sulle tue abitudini di consumo. I nostri preventivi sono senza impegno, gratuiti e per generarli impieghiamo solo pochi secondi.

Tutto quello che dovrai fare è:

  • Dirci se sei un utente domestico o business;
  • Inserire il tuo comune di residenza;
  • Dirci se hai la residenza nell'abitazione in cui vuoi cambiare fornitura;
  • La potenza dell'impianto;
  • Il consumo stimato in un anno in kW. Se non lo sai niente paura, ti aiuteremo a calcolarlo.ì;
  • Dirci quanto utilizzi di più l'energia;
  • Selezionare la tipologia di richiesta (cambio di fornitore, nuova attivazione, subentro o voltura).
  • Dirci come vuoi pagare (se con domiciliazione bancaria o bollettino);
  • Farci sapere se vuoi ricevere la bolletta via e-mail o in formato cartaceo;
  • Dirci se la tua è una richiesta urgente;
  • Cliccare su “Mostra le offerte”.

A quel punto, il nostro sistema impiegherà qualche secondo per fornirti i preventivi più convenienti. Per ogni offerta che apparirà al termine del processo, potrai vedere il costo all'anno e il risparmio stimato, e in più conoscere alcuni dati importantissimi che ti serviranno per confrontare le condizioni di fornitura con quelle che hai attualmente, come:

  • Il costo medio complessivo in bolletta per kWh (che include il costo materia prima, i vari oneri e le tasse);
  • Il costo della materia prima;
  • La tipologia della tariffa (monoraria o bioraria).
  • Il pagamento e la modalità di ricezione della bolletta necessari per accedere all'offerta in questione. Considera che i fornitori applicano promozioni più vantaggiose se accetti di pagare con domiciliazione bancaria e di ricevere la bolletta in formato digitale via e-mail;
  • I vantaggi e le promozioni speciali, come ad esempio altri servizi inclusi nella bolletta o omaggi.
Risparmia sulla bolletta della luce in pochi clic! CONFRONTA OFFERTE

Domande correlate


Richiesta di contatto×
Espandi