Qual è la differenza tra velocità Agcom e velocità dichiarata dagli operatori?

 Qual è la differenza tra velocità Agcom e velocità dichiarata dagli operatori?

Le compagnie telefoniche, nel presentare le loro offerte commerciali per i servizi di connessione via ADSL o in fibra ottica, sono solite indicare un valore della velocità di trasmissione dati della connessione stessa. Ma cosa indica di preciso questo valore? E quanto è indicativo della capacità di una compagnia di assicurare realmente un servizio efficiente?

Per scoprirlo l’Agcom (l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) mette a disposizione un servizio gratuito per misurare l’effettiva velocità di una connessione in qualsiasi ora del giorno. Si tratta di uno strumento utile a ottenere rilevazioni che possono essere utilizzate come elemento probatorio nel caso in cui un utente voglia avvalersi del proprio diritto di recesso, rispetto a valori di velocità ADSL dichiarati in fase contrattuale e non mantenuti da parte dell’operatore.

Gli strumenti messi a disposizione dall’AGCOM consentono, dal 2016, di poter misurare e certificare anche i dati relativi a connessioni con valori superiori ai 30 Mbps. Dal 2017 è invece disponibile un ulteriore servizio di misurazione da parte dell’Autorità, che con il progetto “Misura Internet Mobile” mette a disposizione degli utenti dati relativi a campagne periodiche di misurazioni sul campo relative a tutte le reti mobili attive sul territorio italiano.

Velocità dichiarata e velocità reale dell’ADSL

La velocità di trasmissione dati è uno dei parametri fondamentali per determinare la qualità del servizio internet ADSL o in fibra ottica. Le unità di misura della capacità di trasmissione dei dati su una rete sono Mbps (Megabit per secondo) o Kbps (kilobit per secondo), e nel calcolarla si distingue tra velocità di download, ovvero lo scaricamento dati dalla rete, e velocità di upload, cioè il trasferimento dati verso Internet. Poiché la velocità di download rappresenta il collo di bottiglia principale nell’utilizzo comune della rete, i gestori indicano questo parametro nella descrizione delle loro offerte ADSL o in fibra ottica. Tuttavia è necessario tenere presente che la velocità di download specificata dalle aziende è teorica, indica cioè la velocità massima che la connessione può potenzialmente raggiungere, e può differire considerevolmente dalla velocità effettiva e reale di connessione.

L’Agcom fornisce un software gratuito per misurare la reale velocità di accesso a Internet da postazione fissa: in questo modo è possibile verificare se tale velocità coincide con quella dichiarata dall’operatore nell’offerta. La velocità Agcom tiene conto delle variabili che interferiscono con la connessione ADSL come il traffico intenso della rete, le infrastrutture locali, la configurazione del modem, la distanza dalla centrale telefonica, le condizioni climatiche e può essere utilizzata per inoltrare un reclamo nel caso in cui il fornitore di connettività non riesca a garantire una velocità minima, stabilita dall'Autorità e denominata velocità minima garantita.

I software per misurare la velocità della propria connessione

Il software Agcom è chiamato Ne.Me.Sys. (Network Measurement System) e può essere scaricato gratuitamente dalla pagina www.misurainternet.it. Una volta installato, il sistema effettua 24 misurazioni in una precisa fascia oraria. Quando il test termina, all’utente viene consegnato un certificato con i risultati.

Anche Segugio.it offre un servizio di misurazione della velocità reale di una connessione ADSL, basato su tecnologia nPerf, azienda specializzata in diagnostica e test della velocità di connessione ad Internet, che al contrario del software Agcom non richiede il download e l'esecuzione di alcun programma in locale. Se desideri conoscere la velocità reale della tua connessione, fai subito uno speed test ADSL e scopri se il tuo abbonamento ADSL rispetta quanto garantito dall'operatore nel contratto, e soprattutto verifica se è quello con il miglior rapporto tra velocità e costo. Se non lo è, fai un confronto tariffe adsl e telefono con Segugio.it e trova la soluzione migliore per te.

Come si effettua un test di velocità ADSL

Lo speed test messo a disposizione sul nostro sito consente di calcolare con precisione, oltre che l’effettiva velocità di download, anche la velocità di upload e il tempo di latenza della connessione. Ci sono però delle accortezze da tenere in considerazione prima di effettuare il test e ottenere così dati veritieri sulla velocità della propria connessione. Bisogna innanzitutto essere sicuri che la linea non sia occupata da altri utenti e che il dispositivo su cui si effettua il test sia l’unico collegato alla rete, così da evitare che la banda disponibile dal modem o dal router di riferimento venga suddivisa con altri device. 

Bisogna poi essere sicuri che:

  • durante il test non siano in corso download o upload di dati;
  • non ci siano programmi o applicazioni in attività sul computer o su qualsiasi altro dispositivo mobile utilizzato per il test, ciò vale per programmi peer to peer quanto per applicazioni per la conversazione VoIP così come per servizi di posta elettronica.

Quando si effettua un test per conoscere la differenza tra velocità dichiarata da una compagnia e velocità certificata dall’AGCOM è inoltre consigliabile che il dispositivo utilizzato sia collegato al router o al modem attraverso un cavo di rete ethernet e non attraverso il wi-fi, in quanto la connessione in modalità wireless è più instabile nel caso di collegamenti con velocità di trasmissione dati più elevata.

La ripetizione di test a distanza di poche ore uno dall’altro consente infine di poter controllare anche la stabilità della propria connessione durante l’arco di una stessa giornata.


RICERCA ADSL
Che utente sei?
Quali servizi desideri?
In quale comune abiti?
Quale tecnologia desideri?
Quale velocità desideri?
Come desideri le chiamate?
Hai già Internet?
Vuoi includere altri servizi?
Come vuoi pagare?