Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Qual è la differenza tra modem e router?

Aggiornato il 24/03/2020

Modem e router sono due dispositivi elettronici i cui nomi sono diventati di uso comune dall'avvento dell'era di Internet. Si tratta di due strumenti essenziali per connettersi alla rete ma che spesso generano confusione negli utenti che non ne conoscono le esatte funzioni.

Cos'è un modem

Il modem è l'apparecchio che connette il computer alla rete internet, consentendo la conversione del segnale ADSL che arriva attraverso la linea telefonica (o attraverso un segnale radio wireless in caso di connesioni senza filo) in un segnale digitale che il computer o può elaborare (modem infatti è l'abbreviazione di modulatore demodulatore).

Il modem permette agli internauti di interagire tra loro indipendentemente da dove si trovano. Il suo nome è un acronimo di modulatore e demodulatore del segnale: quest’ultimo trasporta le informazioni e viaggia attraverso i cavi telefonici.

Cos'è un router

Il router, invece, è un dispositivo elettronico che ha la funzione di instradare i dati fra reti, distribuendo la connessione tra terminali differenti. Si posiziona idealmente tra il modem e i computer che devono accedere alla rete, occupandosi di filtrare e gestire al meglio il traffico dei dati.

La rilevanza del router non è legata soltanto alla sua funzione di dirigere il traffico dati, ma anche al fatto che costituisce un punto di contatto tra due o più reti diverse. Con il router si ha una comunicazione reciproca di tutti i dispositivi connessi alle reti. Questo dispositivo è caratterizzato generalmente sia da porte Ethernet e che da connettività Wi-Fi.

I modem proposti dalle principali compagnie telefoniche

Con la diffusione delle reti a banda larga, oggi sono molto diffusi gli apparecchi modem-router, che uniscono in un solo dispositivo entrambi gli strumenti, semplificando di molto la configurazione della rete da parte dell'utente. Tutte le principali società di telecomunicazioni competono tra loro anche in questo settore offrendo moderni modem-router con funzionalità Wi-Fi sempre più avanzate insieme ai loro contratti telefonici, spesso in promozione gratuita:

  • TIM HUB offerto da TIM, un potente modem-router con funzionalità Wi-Fi in comodato gratuito con tutte le offerte TIM Connect in fibra ottica (FTTH) o in fibra mista rame (FTTC).
  • FASTGate proposto da Fastweb. Un dispositivo Wi-Fi di ultima generazione fornito in comodato gratuito con la sottoscrizione di un contratto telefonico.
  • Vodafone Station Revolution e Vodafone Power Station proposti da Vodafone. La prima è fornita in comodato con l'acquisto di un piano telefonico con chiamate a consumo, mentre la seconda è fornita con la sottoscrizione di un piano telefonico con chiamate incluse e presenta le funzionalità più avanzate.
  • Home&Life Hub, il modem-router wifi proposto da WindTre in vendita abbinata al contratto telefonico.
  • EOLOrouter e EOLOrouterEVO proposti da Eolo, di cui il secondo costituisce la versione più avanzata. I due modem hanno costi differenti, ma spesso sono presenti promozioni che consentono di ottenerli in comodato gratuito o a prezzi molto convenienti.

Se non sei soddisfatto delle funzionalità offerte dal tuo modem/router o semplicemente vuoi aggiornare il tuo vecchio dispositivo di connessione potrebbe essere il momento ideale per cambiare operatore. Confronta le offerte ADSL e telefono attive e scopri quali promozioni sono disponibili sui prodotti delle principali compagnie telefoniche.

Router e modem: Usb o Wi-Fi?

La scelta fra router e modem USB dipende soprattutto dal proprio profilo e comportamento di consumo. In caso si voglia semplicemente connettere alla rete il proprio computer, un modem potrebbe essere sufficiente a svolgere la funzione richiesta. Se si prevede di connettere alla rete più di un dispositivo (per esempio uno o più computer, smartphone, tablet) è preferibile invece scegliere un router, in quanto mette a disposizione degli strumenti più potenti e personalizzabili per gestire al meglio il traffico dati sui vari apparecchi connessi.

Il numero sempre crescente di dispositivi connessi alla rete nelle nostre case ha però reso ormai obsoleti i modem USB, a vantaggio dei moderni modem-router Wi-Fi, che sono forniti in comodato dalle compagnie telefoniche e che permettono di ottenere le massime prestazioni dalle connessioni a banda larga sempre più diffuse sul territorio nazionale.

Modem o router: cosa scegliere?

Il modem, come già ribadito in precedenza, serve a connettere il computer ad una linea telefonica e permette la navigazione in internet mediante Adsl o fibra. Con il router, invece, è possibile dirigere i dati tra reti e distribuire la connessione tra più dispositivi connessi. Ci sono poi dispositivi che svolgono entrambe le funzioni. I fornitori solitamente offrono questi moderni dispositivi ai clienti in modo che possano svolgere sia le funzionalità del modem che del router.

Da un lato, dunque, gestiscono il collegamento ad internet e dall’altro sono in grado di creare una rete Lan cablata o Wi-Fi. Ci sono anche dispositivi progettati per finalità specifiche come ad esempio i modem/router per il gaming.

Arrivati a questo punto in cui conosciamo le differenze tra modem e router, conviene domandarsi quale dispositivo scegliere tra i due. Per connettersi ad internet e navigare è necessario disporre di un modem. Se non si possiede un modem sia i dati in uscita che in entrata dal computer non potrebbero essere convertiti in segnali elettromagnetici in grado di viaggiare lungo la linea di telecomunicazione. Il modem funge, infatti, un po’ da traduttore e rende possibile lo scambio di dati tra dispositivi che appartengono alla stessa rete.

Solitamente i modem vengono forniti dagli operatori in comodato d’uso. Questi dispositivi vanno restituiti in caso di disdetta del contratto. Al contrario, il router non è necessario per accedere al web. Il router serve a creare delle sottoreti per agevolare la condivisione dei dati e consentire l’utilizzo della rete internet a più dispositivi connessi allo stesso tempo alla medesima Lan. Il router, dunque, non è fondamentale per navigare, ma è indispensabile per creare e gestire delle sottoreti e facilitare la condivisione di dati. Inoltre con il router è possibile collegare alla stessa Lan più dispositivi informatici.

La scelta, allora, del modello del modem o la decisione di optare per un modem-router è legata essenzialmente alle necessità del consumatore e al suo comportamento di consumo. Ultimamente sono tantissimi i modem Adsl con router integrato. Insomma è il caso di dire che si prendono due piccioni con una fava.

Risparmia sulla bolletta del telefono in pochi clic! CONFRONTA OFFERTE

Domande correlate


Richiesta di contatto×
Espandi