logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18

Qual è il fornitore di energia elettrica più economico nel 2022?

Per capire come identificare il gestore di energia elettrica più conveniente è necessario analizzare con cura le caratteristiche dell'offerta, ma anche le modalità di pagamento e di ricezione della bolletta. In questo modo, è semplice attivare la tariffa più vicina alle proprie esigenze.

traliccio elettricità
I dettagli da conoscere per scegliere il fornitore luce più economico

Il gestore elettrico più economico è quello che presenta l’offerta maggiormente vicina ai propri bisogni. Non si tratta solo della spesa per la materia energia, ma anche di altri dettagli essenziali che è necessario conoscere prima di sottoscrivere un nuovo contratto.

Questa breve guida andrà a illustrare tutti i fattori che è bene considerare per capire qual è il gestore elettrico che permette di risparmiare veramente in bolletta della luce.

Qual è il gestore elettrico più conveniente nel 2022?

Simulazione effettuata in data 27/11/2022 con potenza impegnata 3 kW, consumo annuo 900 kWh, frequenza di utilizzo sempre, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico nel comune di Milano.
SOCIETA'OFFERTAPREZZO ENERGIACOSTO
SorgeniaNext Energy Sunlight Luce Dual0,295 €/kWh35,94 € al mese
wekiwiEnergia alla Fonte0,306 €/kWh40,04 € al mese
IllumiaLuce Flex Web0,305 €/kWh41,24 € al mese

Grazie a Segugio.it è facile comprendere qual è il gestore più economico e in grado di soddisfare le tue esigenze. Sfruttando il servizio di confronto delle offerte luce, infatti, hai a disposizione tre potenti strumenti:

  • Puoi effettuare un rapido paragone tra le proposte di fornitori come Illumia, Sorgenia, Edison Energia, Tate ed Engie. Le offerte presentate sono tutte relative a un profilo di utenza tipo del comune di Roma con 3 kW di potenza impegnata, consumo annuo di 1890 kWh e frequenza di utilizzo serale.
  • Puoi ottenere un preventivo personalizzato in poco tempo inserendo alcuni dati. Ad esempio la potenza dell’impianto, quante persone vivono in casa e quali elettrodomestici vengono utilizzati maggiormente.
  • Infine, puoi iniziare l’iter di attivazione dell’offerta scelta direttamente dalle pagine di Segugio.it in modo del tutto rapido e sicuro.

Servendosi delle opzioni citate, pertanto, è semplice verificare quale sia la proposta più economica e sottoscrivere rapidamente l’offerta online.

Quali dettagli esaminare per scoprire l’offerta più economica?

Oltre a verificare quali sono le migliori offerte luce, sono tanti i parametri che è bene considerare prima di sottoscrivere un contratto con un fornitore di energia elettrica. Di seguito vengono elencate le informazioni che è necessario analizzare con cura:

  • Costo medio in bolletta: espresso in €/kWh, comprende le varie componenti tariffarie, oltre a oneri e IVA.
  • Costo materia prima: espresso in €/kWh, si tratta di una componente del costo medio in bolletta relativa alla sola spesa per l’acquisto dell’energia da parte del fornitore.
  • Tipologia di offerta: gli operatori del mercato libero possono proporre tutta una serie di formule commerciali che prevedono, di volta in volta, prezzi bloccati per un certo periodo di tempo (12-24 mesi), oppure costi variabili indicizzati al valore di mercato.
  • Tipologia di tariffa: la scelta in questo caso varia tra opzioni di tipo monoraria, bioraria o multioraria.
  • Metodi di pagamento: dal semplice bollettino cartaceo alla domiciliazione bancaria, le opzioni sono molte e includono la maggioranza dei canali di pagamento telematici più utilizzati.
  • Tipo di bolletta: oltre alla bolletta cartacea è sempre più comune la consegna della fattura elettronica.

Un altro elemento che può aumentare la convenienza di un’offerta è costituito da eventuali vantaggi e promozioni speciali. Sottoscrivendo un contratto, infatti, è possibile ricevere:

  • Buoni sconto su piattaforme di e-commerce;
  • Abbonamenti a piattaforme di streaming;
  • Vantaggi speciali per la sottoscrizione di polizze e altri prodotti finanziari.

La proposizione di sconti e prezzi bloccati per un certo periodo di tempo può portare anche a situazioni nelle quali la spesa mensile è minore con un prezzo al metro cubo più alto. Vale sempre la pena dare un’occhiata a questi dettagli prima di scegliere di aderire a una determinata offerta.

Confronta le offerte luce e risparmia Fai subito un preventivo

Come controllare le condizioni economiche di una offerta?

È sempre bene controllare anche le condizioni economiche secondarie delle tariffe proposte. In questa categoria rientrano tutte quelle prestazioni non pubblicizzate apertamente dagli operatori, ma che vanno comunque a formare il prezzo finale in bolletta. In questo senso, alcune delle voci da prendere in considerazione sono:

  • Costi per servizi accessori (variazione di potenza, voltura, nuovo allaccio, subentro, oneri commerciali);
  • Deposito cauzionale (non addebitabile se scegli di aderire al servizio di domiciliazione bancaria);
  • Oneri richiesti dal distributore.

Per conoscere il dettaglio di tutte queste voci di spesa, è sufficiente analizzare le schede offerte da Segugio.it:

  • Seleziona l’offerta di tuo interesse e poi clicca su “Scheda prodotto”;
  • Nella nuova pagina che si aprirà, seleziona la scheda “Condizioni”.

Qui troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Cosa devo fare per passare a una offerta luce più conveniente?

Se hai trovato un'offerta luce economica e vuoi cambiare venditore, il procedimento è abbastanza semplice:

  • Seleziona la Scheda prodotto dell’offerta di tuo interesse su Segugio.it;
  • Nella nuova schermata che apparirà, clicca su “Scopri offerta”;
  • In pochi attimi, inizierai l’iter di attivazione della nuova tariffa.

Prima di congedarti definitivamente dal tuo vecchio fornitore, però, potresti essere chiamato a pagare una bolletta di conguaglio (chiamata anche bolletta di chiusura).

Quanto costa il cambio di fornitore di energia elettrica?

Chiedersi cosa succede quando si cambia fornitore luce vuol dire soprattutto interrogarsi su quanto si dovrà pagare per portare a termine la procedura. Fortunatamente, l’intera operazione di passaggio operatore è totalmente gratuita, a meno di situazioni particolari. Se devi effettuare una voltura o un subentro, infatti, potresti dover pagare un costo di disattivazione oltre a eventuali oneri richiesti dal distributore locale.

Di norma, l’intero iter dura al massimo 60 giorni per i clienti domestici e non è richiesto alcun intervento da parte dell’utente.

Ultimo aggiornamento ottobre 2022

A cura di: Francesco Ursino
Risparmia sulla bolletta della luce in pochi clic! CONFRONTA OFFERTE

Domande correlate