logo segugio.it

Come si cambia operatore internet e quali sono le tempistiche?

Come si cambia operatore internet e quali sono le tempistiche?

Cambiare operatore internet è semplice, bisogna possedere il codice migrazione fornito dall’attuale operatore che dovrà essere comunicato al nuovo fornitore per effettuare il passaggio. Solitamente secondo la legge n.40/2007 il trasferimento deve avvenire in 30 giorni evitando che il cliente possa avere dei disservizi. Scopriamo insieme come fare per cambiare operatore internet e poter così usufruire di un’offerta più vantaggiosa. 

  • Il codice migrazione
  • Come cambiare gestore internet
  • Tempi per cambiare il gestore internet
  • Tutela del consumatore
  • Costi per cambiare operatore 

Il codice migrazione

Uno degli elementi indispensabili per cambiare gestore internet è il codice migrazione.  L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha introdotto il codice con la delibera n. 274/07/CONS per agevolare il passaggio da un fornitore di servizi ad un altro in modo da consentire al consumatore di accedere facilmente all’offerta più adatta alle sue esigenze. Il codice migrazione permette all’utente di migrare verso un operatore che propone un servizio migliore

Il codice migrazione è composto da 4 parti: codice segreto, codice risorsa, codice servizio intermedio e carattere di controllo. 

  • Il codice segreto, detto COW, rappresenta il codice segreto del cliente. 
  • Il codice risorsa, detto COR, è l’identificativo della risorsa oggetto del trasferimento.
  • Il codice servizio intermedio, detto COS, è l’identificativo del servizio intermedio utilizzato dal Donating sulla risorsa.

Mentre il carattere di controllo, detto M, è il singolo carattere alfanumerico utilizzato dal Recipient per verificare che il codice fornito dal cliente sia quello giusto. 

Il codice di migrazione nella sua totalità può essere composto da 7-18 caratteri

Il codice migrazione si trova direttamente nella bolletta sia cartacea sia online. In linea generale, è nominato con la dicitura “codice di migrazione” ed è abbastanza individuabile quando si legge la fattura. Solitamente, infatti, gli operatori telefonici hanno una sezione in cui sono presenti tutte le bollette e inserendo username e password è possibile accedere con pochi click. 

Nel caso in cui non sia possibile accedere all’ultima bolletta o all’area cliente è necessario chiamare il servizio clienti del fornitore di servizi e chiederlo ad un operatore. Il codice di migrazione dovrebbe essere fornito in pochi minuti senza particolari problematiche. 

Come cambiare operatore internet

Scegliere con attenzione il nuovo piano e l’operatore che lo propone permette di risparmiare e trovare l’offerta internet casa più adatta alle proprie esigenze

Il passaggio avviene in modo abbastanza semplice e le tempistiche sono relativamente brevi, inoltre non ci saranno problemi di linea in quanto il vecchio gestore dovrà continuare a fornire il servizio fino a quando non sarà disponibile l’abbonamento scelto con il nuovo operatore. 

Per poter accedere alla procedura di attivazione di un piano tariffario con un altro operatore è necessario compiere 3 passaggi: fare una richiesta al nuovo gestore aderendo a uno dei servizi proposti, fornire tutti i dati tra i quali il codice di migrazione e, una volta che si avrà un riscontro positivo avverrà il passaggio. Come detto in precedenza non si avrà nessun problema di linea e il trasferimento avverrà automaticamente. 

Navigando sul web è possibile trovare numerose offerte internet casa per ogni esigenza e sempre aggiornate. 

Tempi per cambiare il gestore internet

L’utente che possiede un contratto ADSL deve, quindi, contattare l’operatore telefonico scelto e richiedere l’attivazione del nuovo piano. Tutti i passaggi che permettono il cambio fornitore saranno seguiti dal nuovo operatore. Il passaggio dovrebbe avvenire in un tempo massimo di 30 giorni. In questo periodo però non ci sarà nessun disservizio per l’utente in quanto il precedente operatore garantirà il servizio ADSL fino a quando non avverrà l’effettivo passaggio con il nuovo operatore. 

Tutela del consumatore

Il consumatore in questo passaggio è sempre tutelato. Se per esempio si decide di optare per una stipula via telefono con un operatore deve dare il consenso per la registrazione che sarà la garanzia dell’effettiva accettazione del contratto, inoltre, riceverà via e-mail un contratto con tutte le informazioni relative all’offerta sottoscritta dai costi, alla durata dello stesso, quali sono le modalità di pagamento e se ci sono dei servizi aggiuntivi. 

Costi per cambiare operatore

I costi per la migrazione variano da operatore a operatore. Possono variare in base al contratto scelto e quanto tempo si è deciso di rimanere con lo stesso operatore, in ogni caso le informazioni sono specificate nel contratto. I costi per la migrazione sono in linea generale inferiori rispetto a quelli in cui si decide di chiudere il servizio. Nel contratto sono presenti tutte le informazioni necessarie, è utile, infatti, prima di passare ad un altro operatore internet comprendere meglio il proprio caso.

In sintesi cambiare operatore internet è semplice e facile. Per effettuare il passaggio è indispensabile conoscere il codice migrazione presente nella bolletta telefonica sia online che cartacea oppure contattare il centro cliente dell’attuale fornitore di ADSL. Una volta preso possesso del codice migrazione si potrà contattare il fornitore scelto e avviare il passaggio. Prima di scegliere il nuovo operatore è utile fare una ricerca su tutte le offerte presenti sul web al fine di comprendere quella più adatta alle proprie esigenze. Inoltre, controllare sempre il contratto con l’attuale fornitore per capire quali sono i costi di migrazione, se presenti, e dopo quanto tempo.

Le offerte dei vari operatori telefonici sono numerose e controllarle periodicamente permette di scegliere quella più adatta ai propri bisogni e esigenze. Dopo avere verificato quali sono le migliori tariffe adsl e telefono fisso del momento, è possibile inoltrare la richiesta alla compagnia telefonica direttamente tramite Segugio.it. Il nuovo contratto potrà poi essere stipulato secondo varie modalità: online, compilando in autonomia le informazioni richieste per l’attivazione, oppure per via telefonica, richiedendo l’assistenza dei nostri consulenti che ti aiuteranno nella scelta dell’offerta migliore per te e nell’invio della richiesta di cambio operatore. Durante il periodo di passaggio da un fornitore all’altro non ci sarà nessun disservizio in quanto fino all’attivazione del nuovo piano il fornitore precedente è tenuto a coprire il servizio. Il passaggio dovrebbe avvenire in meno di 30 giorni così come disposto dalla legge n.40/2007.

Informarsi sulle varie offerte Adsl è un modo per scegliere il piano migliore senza dover permanere con lo stesso fornitore che potrebbe non soddisfare più le attuali esigenze.


RICERCA ADSL
Che utente sei?
Quali servizi desideri?
In quale comune abiti?
Quale tecnologia desideri?
Quale velocità desideri?
Come desideri le chiamate?
Hai già Internet?
Vuoi includere altri servizi?
Come vuoi pagare?