logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 3003 lun-ven: 9-21 | sab: 9-18

Come segnalare la mancanza di luce?

Quando la luce se ne va, è necessario affidarsi al proprio distributore locale di energia (come E-Distribuzione). In queso articolo puoi trovare tutte le informazioni su cosa può provocare la mancanza di luce in casa, e come comportarsi in queste occasioni.

Cosa fare quando se ne va la luce?
Cosa fare quando se ne va la corrente elettrica?

In caso di guasti puoi chiamare il numero 803.500, se sei cliente di Enel Energia nel Mercato Libero o del Servizio Elettrico Nazionale nel Mercato Tutelato. Tieni a portata di mano il codice POD, perché ti verrà richiesto dall'operatore.

Detto ciò, in questa guida verrà fatta chiarezza su come segnalare la mancanza di luce, cosa può provocare una interruzione della fornitura di energia elettrica e come comportarsi in questi casi.

Chi chiamare in caso di mancanza di corrente elettrica?

Cosa fare quando va via la luce è una delle informazioni più utili e ricercate da chi ha sottoscritto un contratto di fornitura di energia. In questo ambito, è fondamentale capire che il soggetto da interpellare è il distributore locale, e non il fornitore. La differenza è sottile ma sostanziale:

  • Il fornitore si occupa della vendita di energia elettrica. In buona sostanza, è il soggetto che emette le bollette da pagare, e deve essere interpellato solo in caso di problemi commerciali e amministrativi. Tra questi possono esserci scarsa qualità del servizio clienti, doppia fatturazione, importi errati delle bollette o mancato recapito delle fatture. Alcuni tra i fornitori più noti sono Eni Plenitude, Enel, Illumia, Iren ed Hera
  • Il distributore è il soggetto che si occupa della gestione delle reti luce e gas e delle relative infrastrutture. È a questo riferimento che devi affidarti nell’eventualità di problemi di natura tecnica come mancanza di luce, rottura di tubature e malfunzionamenti del contatore

Una volta compreso chi chiamare in occasione della mancanza di luce, ovvero il distributore, rimane da capire a livello pratico quale azienda interpellare. I distributori, infatti, gestiscono su differenti porzioni di territorio, e pertanto è necessario conoscere il riferimento corretto in caso di emergenza. Per aiutarti, abbiamo pensato di riepilogare in questa tabella i numeri dei maggiori distributori luce che operano in Italia:

Distributore LuceNumero Pronto Intervento
Areti800.130.330
Unareti800.933.301
Ireti800.910.101
E-Distribuzione (Eneo)803.500
AcegasApsAmga800.152.152

Per essere certo di affidarti all’azienda corretta, in ogni caso, puoi dare uno sguardo alle bollette della luce. Nelle prime pagine troverai i riferimenti del tuo distributore, con l’indicazione del numero verde. Tutti i contatti telefonici citati, peraltro, sono attivi 24 ore su 24, sette giorni su sette.

Come segnalare un guasto a Enel?

Per segnalare un guasto a Enel, basta chiamare il numero 803.500, relativo a E-Distribuzione (ex Enel Distribuzione). Si tratta del distributore del Gruppo Enel che al suo interno include anche i fornitori Servizio Elettrico Nazionale (per il servizio a maggior tutela) ed Enel Energia (per il mercato libero).

La porzione di rete elettrica gestita da E-Distribuzione è particolarmente ampia e si articola in:

  • 150.000 km di linee di distribuzione
  • 000 cabine elettriche
  • 500 comuni serviti

Oltre al numero di pronto intervento 803.500, esistono tanti altri modi per contattare E-Distribuzione. Ecco un rapido riepilogo dei più importanti:

ServizioContattoServe per
Posta Certificata PEC E-Distribuzionecustomercare@pec.e-distribuzione.itInviare reclami e segnalare disservizi.
Fax E-Distribuzione800.046.674Inviare reclami e segnalare disservizi.
Sede legale E-Distribuzione Sede LegaleVia Ombrone 2
00198 Roma (RM)
Invio di comunicazioni ufficiali e modulistica.

Come verificare le interruzioni di energia elettrica?

Verificare le interruzioni di energia elettrica è importante perché consente di comprendere quale sia il problema sulla rete. Gli scenari, infatti, possono essere diversi, e includere ad esempio:

  • Guasti al proprio impianto
  • Problemi sulla rete elettrica cittadina, che coinvolgono quindi la propria casa e quelle vicine
  • Lavori programmati sulla rete (di norma opportunamente segnalati dai distributori)
  • Interruzione della fornitura a causa di mancati pagamenti delle bollette
  • Troppi elettrodomestici impiegati allo stesso tempo

Dopo aver verificato la causa dell’interruzione di energia elettrica, è necessario comunicare il disservizio al proprio distributore. Prendendo ancora come riferimento E-Distribuzione, hai almeno tre diverse opzioni da impiegare:

  • Il numero verde 803.500
  • Il numero 320.204.1500, a cui inviare un messaggio indicando il proprio codice POD
  • L’app gratuita per smartphone “Guasti Enel”

Quando salta l’interruttore generale?

Uno degli scenari più comuni legati alla mancanza di luce è relativo al cosiddetto interruttore generale che “scatta”. Nel concreto, ad agire sono gli interruttori dell’impianto differenziale, ovvero il salvavita, che si attivano per impedire l’erogazione ulteriore di corrente. Le motivazioni possono essere numerose:

  • Superamento della potenza disponibile per via del consumo molto elevato di corrente (dovuto a troppi elettrodomestici o fonti luminose accese allo stesso tempo)
  • Apparecchi non correttamente isolati (potrebbe trattarsi di elettrodomestici come lavastoviglie, frigoriferi o lavatrici)
  • Altre problematiche di tipo tecnico

In questi casi, di norma basta agire nuovamente sugli interruttori del salvavita per far tornare la corrente, senza dover chiamare il distributore (a patto che la problematica che ha provocato lo “scatto” sia stata risolta).

Cambiare offerta luce per una migliore gestione dei consumi: come si fa?

Cambiare tariffa dell’energia elettrica ha numerosi lati positivi. Scegliendo una soluzione veramente adatta alle proprie esigenze, infatti, si ha modo di gestire al meglio i propri consumi. Un fattore, questo, che in alcune specifiche occasioni potrebbe anche evitare problemi con la mancanza di energia elettrica.

Per scegliere al meglio puoi sfruttare il servizio di confronto offerte luce di Segugio.it. In pochi istanti otterrai una lista delle proposte più convenienti dei principali operatori del mercato libero in Italia.

Ultimo aggiornamento giugno 2022

A cura di: Francesco Ursino
Risparmia sulla bolletta della luce in pochi clic! CONFRONTA OFFERTE

Domande correlate