logo segugio.it
Parla con noi 02 5005 5100 Parla con noi 02 5005 5100

Come disdire un contratto internet Fastweb

Logo fastweb.png

Fastweb S.p.A. è un’impresa italiana di telecomunicazioni nata nel 1999 a Milano con il nome di e.Biscom, divenuta oggi leader nel settore dei collegamenti a banda larga su fibra ottica.

Il recesso dal contratto ADSL Fastweb può essere richiesto in ogni momento, con un preavviso di 30 giorni.

Ecco di seguito i passaggi necessari:

  1. scaricare il modulo di disdetta accedendo all'area dedicata MyFASTPage del sito di Fastweb
  2. compilare il modulo di disdetta
  3. inviare la versione cartacea tramite raccomandata a/r.

Analizziamo ora nel dettaglio i passaggi sopra elencati e vediamo insieme tutto ciò che è utile conoscere riguardo all'argomento.

Modalità e tempi di disdetta

La procedura prevede come anticipato la compilazione del modulo di disdetta, che si può scaricare accedendo al proprio account nell’area dedicata MyFASTPage del sito Fastweb. Se non si dispone delle credenziali di accesso all’account, è possibile richiederle fornendo alcuni dati personali di riconoscimento.

Dopo aver compilato il modulo in ogni suo campo, è necessario inviare la versione cartacea tramite raccomandata a/r al seguente indirizzo:

FASTWEB S.p.A. – Casella Postale 126 – 20092 Cinisello Balsamo (MI)

Considera che dopo la ricezione della raccomandata da parte di Fastweb, possono trascorrere fino a 30 giorni per la disattivazione dell’offerta ADSL, durante i quali i servizi di connessione Internet e voce non vengono interrotti e si continuano a corrispondere i costi previsti dall’abbonamento.

Cambio operatore

Nel caso di passaggio di erogazione del servizio ADSL da un operatore ad un altro, sarà sufficiente comunicare il codice di migrazione, così come riportato in fattura al nuovo gestore telefonico, che si occuperà a sua volta di risolvere con Fastweb la procedura del passaggio. Le tempistiche richieste per gestire il processo di migrazione sono di 30 giorni. Per ulteriori approfondimenti sulla migrazione da un provider ad un altro, ti suggeriamo di consultare la sezione della nostra Guida ADSL.

Costi di disattivazione

I costi di disattivazione del servizio variano a seconda della tipologia di recesso e se si possiede o meno il modem e altri apparecchi accessori.

Se si decide di sospendere la connessione ADSL, il costo di disattivazione è pari a 86,13 euro nel caso in cui il Modem Wi-fi e gli apparecchi accessori siano a noleggio o in comodato d’uso, mentre è di 76,37 euro se tali apparati sono di proprietà del cliente.

Nel caso in cui, invece, il cliente scelga di avviare il processo di migrazione o rientro in Telecom Italia e non sia proprietario delle apparecchiature, il costo di disattivazione è di 51,97 euro, che si riduce a 41,48 euro se si è in possesso del Modem Wi-fi e degli apparecchi accessori.

Restituzione degli accessori

Apparecchiature quali Modem, kit Wi-Fi e Access Point Wi-Fi, telefono Cordless, scheda Wi-Fi per PC concesse da Fastweb in comodato d’uso o noleggio dovranno essere restituite perfettamente integre entro 45 giorni dalla disattivazione del servizio da parte del gestore.

Per portare a termine correttamente la spedizione degli apparecchi, è necessario reperire il codice convenzione che Fastweb invia tramite e-mail ed sms in seguito alla richiesta di disattivazione del servizio adsl. La mancata restituzione degli apparati entro i termini indicati implica l’addebito di una penale adeguata al valore dell’oggetto stesso.

Recesso entro 14 giorni

È importante non confondere la disattivazione del contratto adsl ed il diritto di ripensamento. Il diritto di ripensamento regolamentato dalla legge con il decreto legislativo n° 206/2005, può essere esercitato solamente nei giorni successivi alla sottoscrizione del contratto. Se il cliente ha stipulato un contratto a distanza (per esempio, per telefono oppure online), ha la possibilità di recedere entro 14 giorni dalla conclusione del contratto, senza incorrere in penali o spese aggiuntive.

Chiedi aiuto a un esperto