Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

10 trucchi per risparmiare sulla bolletta della luce

Ridurre i consumi e arrivare a risparmiare energia elettrica non è difficile, ma richiede di partire eliminando alcune abitudini reiterate. Basta infatti adottare comportamenti consapevoli e piccoli accorgimenti che, messi insieme, a fine anno possono fare la differenza.

Pubblicato il 18/02/2021

Tagliare il costo della bolletta luce non è solo una necessità, comunque stringente considerato che la vita in casa ha fatto impennare i consumi, ma sempre più un dovere a cui siamo chiamati da una situazione di emergenza in cui si trova l’intero pianeta.

Ridurre i consumi e arrivare a risparmiare energia elettrica, quindi a spendere molto meno in bolletta, non è difficile e richiede di partire eliminando alcune abitudini reiterate, per adottare invece  comportamenti consapevoli e piccoli accorgimenti che, messi insieme, a fine anno possono fare la differenza.

Vediamo dunque dove intervenire e come.

Usa lampadine a risparmio energetico

Una famiglia media impiega circa il 5% dell’energia consumata in illuminazione, e per questo è possibile partire da quiy, perché sostituire le lampadine tradizionali con quelle a basso consumo può essere un inizio importante.

Sono definite a risparmio energetico le lampadine che consentono una durata fino a dodici volte maggiore rispetto alle lampadine tradizionali, ma che consumano fino all’80% di elettricità in meno.

Si tratta delle lampadine LED, alogene o a incandescenza, tutte a basso consumo e realizzate con tecnologie evolute, che illuminano perfettamente gli ambienti senza far rimpiangere la luce calda di una lampadina classica.

Acquista solo elettrodomestici ad alta efficienza

Per quanto possiamo essere affezionati ai nostri vecchi elettrodomestici, sembra che esista una sorta di obsolescenza programmata che farebbe “vivere” le macchine per un periodo di tempo stabilito. Al di là di ogni ipotesi o considerazione, acquistare elettrodomestici ad alta classe di efficienza significa garantirsi consumi di gran lunga più bassi, con un risparmio crescente rispetto alla classe scelta, che può arrivare a offrire il massimo delle prestazioni con la categoria A+++.

Togli sempre lo stand-by agli elettrodomestici

Ad un primo ragionamento sembrerebbe qualcosa di trascurabile, ma la macchina del caffè, il caricabatterie, il computer, il forno a microonde o lo spazzolino elettrico con la lucina accesa, sommati a fine anno sono responsabili di una discreta spesa, del tutto evitabile. Il consiglio è di usare le prese multiple, che possono spegnere contemporaneamente tutte le macchine in maniera facile e veloce.

Per il computer invece, servirà anche utilizzare la funzione “risparmio energetico” ed eliminare la funzione salvaschermo, nonché ridurre la luminosità dello schermo (anche potenzialmente dannosa per gli occhi), oltre a mettere in stop i dischi rigidi quando non lo si utilizza.

Basta fare apri-e-chiudi con il frigo

Fa bene alla linea e anche alla bolletta: un utilizzo adeguato del frigo consente di risparmiare una piccola somma ogni mese, che può sommarsi al resto del risparmio. Aprire il frigo in continuazione vuol dire far ripartire ogni volta il motore responsabile del suo raffreddamento, con un carico elevato di energia elettrica. Inoltre, può rivelarsi utile staccarlo dal muro di almeno dieci centimetri affinché l’aria che fuoriesce possa circolare adeguatamente.

Spegni sempre le luci

Quando non si utilizza una stanza, è buona abitudine spegnere le luci anche se dobbiamo ritornarci dopo qualche minuto. È uno dei comportamenti sbagliati più comuni, che se valutato su un tempo breve sembra non incidere sulla bolletta, ma se calcolato invece su un periodo di tempo più lungo come un anno, e moltiplicato per tutti i componenti della famiglia, ha il suo bel peso.

Lavatrice solo a pieno carico

Vale per il bucato come anche per i piatti in lavastoviglie, ma la buona abitudine dovrebbe essere quella di utilizzare gli elettrodomestici solo a pieno carico. Conviene di gran lunga privilegiare i lavaggi a temperature non troppo elevate, che oltre ad alterare tessuti e brillantezza delle stoviglie, hanno consumi veramente molto elevati. Ormai tutte le lavatrici e le lavastoviglie hanno programmi eco, che garantiscono come pulito e risparmio energetico possano essere raggiunti anche con una minore quantità di detersivo.

Meglio il forno a microonde

Indispensabile per scongelare gli alimenti, perché lo fa in tempi record con un risparmio importante di energia elettrica, può anche essere utilizzato per cuocere. Inoltre, quando si utilizza il forno tradizionale, lo spegnimento può anche avvenire alcuni minuti prima della fine della cottura, perché se si tiene chiuso lo sportello, il forno continua a mantenere la temperatura per diversi minuti.

Evita la funzione che asciuga per la lavastoviglie

È infatti una delle funzioni che necessita di maggiore energia, esattamente come quella di una lavasciuga, ma in questo caso evitabile se si lascia che le stoviglie finiscano di asciugarsi nel cestello, evitando di usare il programma “dry”.  Poiché tutti i programmi a temperature più elevate lo prevedono, allora converrà bloccare prima il lavaggio.

Usa sempre il coperchio quando si cucina

Vale in questo caso per i piani cottura a induzione, che ricordiamo devono essere di classe superiore per non rischiare di trovarsi un salasso in bolletta. Cucinare utilizzando i coperchi delle pentole consente di risparmiare a fine anno una bella cifra, e se si possiede una pentola a pressione, allora la cottura più “intelligente” sarà questa, visto che una pentola con questo tipo di tecnica trattiene tutto il calore e riduce di tanto i tempi.

Cambia fornitore di energia elettrica

Al di là di ogni comportamento responsabile, una delle mosse veramente utili per tagliare la bolletta è proprio cambiare tariffa e fornitore. Solo così sarà possibile arrivare a trovare la tariffa luce più conveniente E alle condizioni migliori per la propria casa e i propri consumi.

Puoi aiutarti nella ricerca confrontando le migliori offerte luce del mercato, ad esempio servendoti di un comparatore come Segugio.it, che in maniera gratuita e professionale ti porterà a capire perché una tariffa può essere la migliore per te.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

risparmio energetico cambio fornitore migliori tariffe luce

Articoli correlati

Richiesta di contatto×
Espandi