logo segugio.it

Contatore guasto? Ecco cosa fare

Pubblicato il 17/12/2018

Contatore guasto? Ecco cosa fare

Il contatore è un dispositivo presente in ogni abitazione, ufficio o esercizio commerciale al fine di registrare in un determinato periodo i consumi dei servizi di luce e gas.

Può essere collocato all’interno dell’immobile (ad esempio nei pressi dell'ingresso, sul balcone, in cantina) o all’esterno (sul pianerottolo delle scale, in un locale tecnico del condominio o al confine della proprietà) ed essere di tipo meccanico (tradizionale) o elettronico.

I contatori elettronici o di nuova generazione presentano diversi vantaggi rispetto a quelli tradizionali, come ad esempio la possibilità di telelettura a distanza e una misurazione più precisa e affidabile. Ricordiamo che i contatori della luce sono stati completamente sostituiti dai nuovi modelli elettronici – argomento di cui ci siamo occupati nella news “Contatori 2.0: già iniziata l’installazione degli Open Meter” – mentre sono ancora in corso le sostituzioni dei contatori meccanici del gas.

Cosa fare se si riscontrano problemi al contatore

Può accadere che il dispositivo funzioni male o sia guasto, portando a misurazioni eccessive dei consumi di energia elettrica o del gas: in questi casi sarà necessario contattare il distributore del servizio, che si occuperà della verifica e della manutenzione del contatore.

L’accertamento dovrà essere effettuato entro 15/20 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta, perché se il controllo avviene dopo questo termine per responsabilità del distributore, il cliente riceverà un indennizzo quantificato in base ai giorni di ritardo. Tuttavia, se a seguito della verifica il contatore funziona in maniera corretta, il cliente dovrà versare un contributo di circa 50 euro.

Sostituzione del contatore

Il cambio non prevede costi aggiuntivi in bolletta, in quanto il dispositivo viene già pagato nella voce “spesa per il trasporto e la gestione del contatore”, in più l’utente non sosterrà alcuna spesa per l’onorario del tecnico che esegue l’intervento. Una volta sostituito il contatore, sarà il distributore a conteggiare i consumi avvenuti nel periodo di malfunzionamento. L'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha stabilito che nei casi in cui non sarà possibile stabilire con certezza il momento del guasto del terminale, si farà riferimento ai consumi rilevati durante i 12 mesi precedenti alla data della verifica. 

E per la giusta tariffa di luce e gas?

Se non si è soddisfatti dell’attuale fornitore, basta cercarne uno più conveniente su Segugio.it, che individua gratuitamente le migliori offerte di luce e gas sul mercato. Il portale consente di conoscere in pochi istanti le soluzioni più adatte alle proprie esigenze, confrontando le tariffe di diversi gestori partner.

Ipotizzando che un utente di Milano voglia stipulare un nuovo contratto della luce (consumo 2700 kWh l’anno, potenza impegnata di 3 kW, frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria, modalità di pagamento RID, invio elettronico della fattura), la sua migliore alternativa al 5 dicembre è Energia Prezzo Fisso 12 mesi di wekiwi. La compagnia prevede una tariffa di 38,43 euro al mese, una somma calcolata dividendo per 12 mensilità la spesa annuale di 461,11 euro. Wekiwi si distingue per il vantaggio della “Carica mensile”, un importo mensile (Iva esclusa) da scegliere in fase di attivazione che il gestore fatturerà in acconto, evitando così di effettuare il calcolo della bolletta sulla base dei consumi stimati.

Tra le forniture del gas più convenienti (consumo annuo 755 Sm3, modalità di pagamento RID ed invio bolletta elettronico), troviamo invece la proposta di EngieEnergia 3.0 Light, applica una tariffa di 48,51 euro al mese (582,17 euro l'anno), che è riservata ai nuovi clienti con contatore già attivo; il prezzo della componente gas è bloccato per i primi 2 anni di fornitura. I principali servizi riguardano l’avviso via e-mail dell'emissione della fattura in formato elettronico e l’archivio storico di quelle emesse negli ultimi 24 mesi. Un servizio opzionale per il cliente è quello di Engie Fit, l’App mobile che fa risparmiare camminando. 

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Contatore guasto? Ecco cosa fareValutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le migliori tariffe internet di marzo 2019pubblicato il 13 marzo 2019
Le tariffe gas più convenienti di marzo 2019pubblicato il 9 marzo 2019
Le tariffe gas più convenienti di febbraio 2019pubblicato il 10 febbraio 2019
Le tariffe gas più convenienti di gennaio 2019pubblicato il 7 gennaio 2019
Le tariffe luce, gas e internet più convenienti a Baripubblicato il 29 dicembre 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta della luce, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di energia elettrica espressa in kWh, ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo di gas
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta del gas, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di gas espresso in Sm3 o Smc (standard metri cubi) ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!