logo segugio.it

Stop ai sovrapprezzi per le bollette cartacee

Pubblicato il 13/12/2018

Stop ai sovrapprezzi per le bollette cartacee

L’applicazione dei sovrapprezzi sulle bollette cartacee lederebbe il diritto dei clienti finali a una corretta fatturazione dei consumi energetici, ed è per questo che l’ARERA (l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) è intervenuta per mettere fine a questa pratica considerandola scorretta.

Una serie di provvedimenti sanzionatori e prescrittivi nei confronti di alcune società energetiche sarebbero in atto, accusando i gestori di violare l’articolo 9 (comma 8) del decreto legislativo numero 102/2014. “L’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico”, recita il comma 8 della disposizione, “assicura che non siano applicati specifici corrispettivi ai clienti finali per la ricezione delle fatture, delle informazioni sulla fatturazione e per l’accesso ai dati relativi ai loro consumi”.

Al bando anche i maxi-conguagli

Anche in questo caso è stata l’ARERA a decidere su un’altra questione abbastanza critica, quella del cliente che in caso di ritardo di fatturazione da parte di chi vende o distribuisce la materia prima, può eccepire la prescrizione e pagare solo gli importi relativi ai consumi degli ultimi due anni. Ricordiamo che a oggi la prescrizione biennale è prevista solo per le forniture elettriche, mentre per il gas si partirà dal prossimo primo gennaio 2019 – argomento che si può approfondire nella news “Maxi-conguagli: si riducono i tempi anche per le bollette del gas” 

“Se i consumi sono riferiti a un periodo superiore ai 24 mesi”, spiega l’ARERA, “il cliente è legittimato a sospendere il pagamento, previo reclamo al venditore e qualora l'Antitrust (AGCM) abbia aperto un procedimento nei confronti di quest'ultimo. Avrà inoltre diritto a ricevere il rimborso dei pagamenti effettuati qualora il procedimento AGCM si concluda con l'accertamento di una violazione”.

Cos’è un conguaglio?

Per descriverlo è fondamentale introdurre i concetti di consumo stimato e consumo effettivo.

Il primo è il cosiddetto consumo presunto ed è utilizzato per la fatturazione quando il gestore non disponga dei dati sui consumi reali, quindi se non è stata effettuata una lettura del contatore o l’autolettura da parte del cliente. Il consumo rilevato rappresenta invece quello effettivo, quindi l’esatta quantità di energia erogata a carico dell’utente e consumata, ed è dato dalla differenza tra i consumi rilevati sul contatore in due periodi differenti.

Il conguaglio quantifica proprio la differenza tra consumo stimato e consumo effettivo, visto che la previsione di lettura può discostarsi molto dal dato reale.

In conseguenza degli annunciati aumenti per il periodo settembre-dicembre, la bolletta dell’energia elettrica e quella del gas sono rincarate rispettivamente del 7,6% e del 6,1%. Si rende allora necessario ridurre la spesa delle due utenze e il modo più semplice ed efficace è trovare una soluzione conveniente su Segugio.it, il portale che mette a confronto le migliori tariffe di luce e gas presenti sul mercato. Qualche esempio di preventivo sarà utile per capire la reale convenienza a cercare la tariffa sul sito leader in Italia nel settore delle comparazioni.

Utilizzando un profilo-tipo nella provincia di Milano per la fornitura della luce – consumo annuo di 2.700 kWh e potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento elettronico, invio bolletta elettronico e una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria – si scopre che la soluzione più conveniente è quella di wekiwiEnergia Prezzo Fisso 12 mesi ha un costo mensile di 38,43 euro al mese (461,11 all’anno) grazie ai vantaggi della Carica mensile, un ammontare scelto dall’intestatario del contratto e basato sull’importo medio delle precedenti bollette.

Per la fornitura del gas – consumo 1.000 Sm3, ricezione della bolletta in formato cartaceo e pagamento tramite bollettino postale – la soluzione più conveniente è la proposta di Eni Gas e Luce, che con Link Plus applica una tariffa mensile di 64,61 euro (775,28 l’anno). Attivando l'offerta si potrà usufruire di un buono da 50 euro da spendere sull'e-store di Eni.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Stop ai sovrapprezzi per le bollette cartaceeValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le tariffe gas più convenienti di gennaio 2019pubblicato il 7 gennaio 2019
Le tariffe luce, gas e internet più convenienti a Baripubblicato il 29 dicembre 2018
Le migliori combinazioni luce più gas di dicembre 2018pubblicato il 19 dicembre 2018
Contatore guasto? Ecco cosa farepubblicato il 17 dicembre 2018
Le tariffe gas più convenienti di dicembre 2018pubblicato il 6 dicembre 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta della luce, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di energia elettrica espressa in kWh, ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo di gas
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta del gas, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di gas espresso in Sm3 o Smc (standard metri cubi) ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!