Logo Segugio.it

Luce e gas, si risparmia con il libero mercato

Pubblicato il 10/07/2018

Luce e gas, si risparmia con il libero mercato

I rincari del 6,5% sulla bolletta della luce e dell’8,2% su quella del gas nel periodo luglio-settembre rischiano di essere un vero e proprio salasso per le tasche delle famiglie italiane. L’aggiornamento arriva direttamente dall’ARERA, L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che ogni trimestre adegua gli importi delle due utenze per chi appartiene al mercato di maggior tutela in base all'andamento del prezzo dei mercati all'ingrosso. Questo può avere oscillazioni più o meno forti in base a fattori esterni: attualmente, ad esempio, il caro bollette è causato dall’impennata del prezzo del petrolio e dalla difficile situazione politica internazionale.

Gli aumenti hanno scatenato le proteste del Codacons, che ha calcolato una maggiore spesa di energia e metano per i consumatori di 45 euro annui, rincaro che andrebbe ad aggiungersi a quelli già in atto.

I vantaggi di rivolgersi al libero mercato

La liberalizzazione ha avviato un processo di concorrenza fra i vari gestori, che dal punto di vista economico vuol dire accedere a prezzi migliori. 

In questo contesto, gli operatori sono liberi di scegliere autonomamente le proprie strategie commerciali e determinare i prezzi delle tariffe, che saranno necessariamente competitive per poter sopravvivere sul mercato della concorrenza.

Già adesso i gestori offrono ai propri clienti promozioni aggiuntive (bonus, raccolte punti, convenzioni), prezzi bloccati delle materie prime, servizi digitali per il monitoraggio dei consumi (attraverso portale web, e-mail, App). In più, riescono ad andare incontro al consumatore grazie alle tante offerte modulate secondo la tipologia di utente (famiglia con figli, coppie o single).

Ricordiamo che fra un anno scatterà l’obbligo per tutti gli utenti di abbandonare il mercato regolamentato per effetto della Legge Annuale sulla Concorrenza e sul Mercato (la numero 124/2017). Nella news “Servizio elettrico: la migrazione al libero mercato è già iniziata?” abbiamo riportato che negli ultimi anni c’è stata una maggiore fiducia dei consumatori nei confronti del libero mercato, basti pensare che nel 2012 le famiglie che avevano optato per la concorrenza erano poco più del 20%, mentre lo scorso anno la percentuale è più che raddoppiata arrivando a raggiungere il 41%, pari a 11,8 milioni di utenze.

Quanto si risparmia passando al mercato libero dell’energia?

Prendendo in considerazione un utente medio (residente a Milano, 3KW di potenza impegnata, 2700 KWh di consumo annuo, impiego di energia distribuito equamente nella giornata), la spesa per il servizio in maggior tutela si attesta sui 550,15 euro. Passando al libero mercato, la miglior offerta presente su Segugio.it consente di usufruire della fornitura di Energia 3.0 Light di Engie al prezzo di 437,55 euro, con un risparmio rispetto al mercato tutelato di 112,60 euro. In più, sottoscrivendo l’offerta è possibile accedere al Programma fedeltà “vinciEnergia”, che permette di ricevere premi e godere di servizi esclusivi.

La convenienza del mercato liberalizzato si ritrova anche nella tariffa Scelta Sicura di Eni Gas e Luce, 449,45 euro l’anno e un risparmio di 102,06 euro (grazie anche allo sconto del 20% fino al 30 giugno del 2019), oltre che con Energia prezzo fisso di Wekiwi, 449,45 euro anno e un taglio di 100,70 euro. Ricordiamo che Wekiwi riconosce due tipologie di bonus: il primo, 0,030 euro per ogni kWh, viene corrisposto se si rispetta il consumo relativo alla Carica mensile prescelta. L'altro è lo Sconto online, una riduzione di 0,020 euro/kWh per coloro che non usano il call center ma svolgono le loro pratiche utilizzando l’area riservata del portale.

Quanto si risparmia passando al mercato libero del gas?

In questo caso, un utente di Milano che consuma 940 Smc l’anno, spende con il servizio di maggior tutela 739,42 euro. La miglior offerta presente su Segugio.it è ancora una volta quella di Energia 3.0 Light di Engie che con una spesa di 624,02 euro permette di risparmiare rispetto al mercato tutelato il 15,6%, vale a dire 115,40 euro.

Molto consistenti anche le riduzioni con Next Energy Gas di Sorgenia, 631,46 euro l’anno e un taglio di 107,96 euro, e Gas prezzo fisso di wekiwi, 636,98 euro ogni 12 mesi e un vantaggio di 102,44 euro. Particolarmente ricca la promozione di Sorgenia, che offre un buono spendibile con uno dei partner digitali (tra cui Volagratis, Chili TV, Smartbox, Gazzetta Gold, Xbox Live, UberEats), un buono acquisto Amazon di 50 euro e un coupon da 20 euro da utilizzare sugli shop online ed i partner convenzionati di klikkapromo.it  per tutti coloro che attivano la fornitura con Segugio.it.

Il massimo della convenienza? Attivare entrambe le utenze e risparmiare oltre 200 euro

La scelta della combinazione migliore tariffa luce e migliore tariffa gas raddoppia il risparmio. Arriva da Energia 3.0 Light di Engie e consente di tagliare di ben 228 euro l’anno la spesa per gas e luce rispetto alle tariffe di maggior tutela.

Buono anche il vantaggio di wekiwi, l’operatore digitale che offre il servizio di Carica mensile, che nella proposta combinata offre un risparmio annuale di circa 204 euro.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Luce e gas, si risparmia con il libero mercatoValutazione: 4,8/5
(basata su 4 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le tariffe gas più convenienti di novembre 2018pubblicato il 9 novembre 2018
Le tariffe gas più convenienti di ottobre 2018pubblicato il 13 ottobre 2018
Subentro gas: ecco come farepubblicato il 9 ottobre 2018
Luce e gas: bollette d’autunno più carepubblicato il 2 ottobre 2018
Le tariffe luce più convenienti di agosto 2018pubblicato il 14 agosto 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta della luce, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di energia elettrica espressa in kWh, ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo di gas
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?

 

×

Potenza impegnata

La potenza impegnata rappresenta il livello di potenza che viene messo a disposizione dal fornitore di energia elettrica. E’ pari al numero massimo di apparecchi elettrici da 1000 watt che si possono attivare contemporaneamente senza che il contatore automaticamente interrompa l’erogazione della corrente. Viene specificata dal fornitore nel contratto, è determinata in base alla tipologia ed al numero di elettrodomestici impiegati in casa. La potenza impegnata più comune per le utenze domestiche è pari a 3 kWh.

 

×

Consumo annuo

Sulla bolletta del gas, nel piccolo riquadro dedicato al riepilogo dei dati, puoi trovare l’informazione riguardante il Consumo annuo di gas espresso in Sm3 o Smc (standard metri cubi) ovvero il consumo totale nei 12 mesi precedenti il giorno di emissione della bolletta

 

×

Quando utilizzi l'elettricità?

Seleziona la fascia oraria, identificandoti in quella in cui utilizzi principalmente l’elettricità: sempre se utilizzi l’elettricità in qualsiasi fascia oraria (Giorno 44 %; Sera 33 %; Weekend 23 %); giorno se utilizzi l’elettricità soprattutto nella fascia diurna (Giorno 52 %; Sera 32 %; Weekend 16%); sera e weekend se utilizzi l’elettricità principalmente nella fascia serale e nei giorni festivi (Giorno 14 %; Sera 48 %; Weekend 38 %); oppure personalizza la tua abitudine di consumo indicando in valori percentuali quanto utilizzi l’elettricità per ognuna delle due fasce orarie. La fascia diurna va dalle ore 8 alle 19, la fascia serale dalle ore 19 alle 8, mentre nei giorni festivi viene solitamente applicata la stessa tariffa.

 

×

Seleziona la tipologia di richiesta

Cambio fornitore: quando hai già un contratto attivo a tuo nome, e vuoi passare ad una nuova offerta commerciale.

Nuova attivazione: quando vuoi attivare per la prima volta una fornitura di energia elettrica o gas per la tua abitazione.

Subentro: quando vuoi riattivare una fornitura dopo la cessazione del contratto da parte del precedente intestatario, che ha richiesto la disattivazione del contatore.

Voltura: quando vuoi cambiare l’intestazione di un contratto di fornitura funzionante, attivando contestualmente una nuova offerta commerciale, senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e di gas.

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!