logo segugio.it

Fibra ottica in Italia: facciamo il punto

Pubblicato il 02/07/2018

Fibra ottica in Italia: facciamo il punto

Il nostro Paese continua a portare avanti il piano per lo sviluppo della banda ultralarga, la tecnologia di rete che permette l’invio di dati ad altissima velocità tramite una connessione con fibra ottica. Nonostante i grandi miglioramenti negli ultimi tempi, la fibra non è tuttavia un servizio disponibile su tutta la Penisola, visto che ne sono sprovvisti i Comuni più remoti e le aree bianche. 

Ricordiamo che con il termine ‘banda ultralarga’ si intendono tutte le tecnologie di rete che permettono di offrire connettività a una velocità da 30Mbps fino a oltre 100 Mbps. Attualmente in Italia la banda ultralarga copre il 25% della popolazione nazionale, una percentuale che testimonia sì i passi in avanti fatti nell’ultimo triennio ma che continua a essere esigua se la si raffronta a quella di molti altri Paesi dell’Unione Europea.

La diffusione per regioni e città

La nostra migliore realtà in termini di fibra ottica è la regione della Liguria, un territorio in cui la copertura raggiunge il 45% della popolazione. Fra gli altri esempi virtuosi troviamo la Sicilia, con una percentuale di copertura del 34%, quindi la Puglia con il 31% (a pari merito con la Lombardia).

È tuttavia la città di Milano quella più smart, dove la fibra è arrivata anche nelle scuole e permetterà a tutti gli istituti di contare sulla banda ultralarga entro la fine di quest’anno. Il programma messo a punto dal Governo comunale prevede anche un investimento da 6 milioni di euro a Rho, con l’obiettivo di cablare quasi 22.000 unità abitative. L’estensione della copertura ha lo scopo di far diventare Milano una vera e propria Smart City, una città iperconnessa che migliorerà la qualità della vita dei residenti.

Per le zone non coperte si può contare sull’ADSL

L’Asymmetric Digital Subscriber Line (ADSL) – di cui si può approfondire anche nella news “Adsl o fibra: cosa scegliere?” – è una tecnologia che utilizza il doppino telefonico per il collegamento a internet e raggiunge la velocità di 7 o 20 Mbit al secondo in download. Tuttavia, la velocità effettiva dipende anche da alcuni fattori esterni, come ad esempio la tipologia di router, il dispositivo e il browser utilizzati, la quantità di traffico dati in zona. Secondo un’indagine che ha preso in considerazione oltre 500 mila Speed Test, in Italia la velocità media di connessione in download è di 3,7 Mbps per i consumatori che scelgono l’ADSL a 7 Mega e 6 Mbps per chi invece naviga con un abbonamento a 20 Mega. 

Come scegliere la migliore ADSL o fibra?

Basta cercarla su Segugio.it, il portale che compara le tariffe internet migliori sul mercato. In più, per ogni offerta trovata, Segugio.it consente di consultare le caratteristiche principali e i relativi costi, fissi e variabili, mensili e annuali, iniziali e a regime, che si dovranno sostenere.

Ipotizzando ad esempio al 13 di giugno una richiesta per il servizio "internet+telefono" nel comune di Milano, la soluzione più conveniente è Wind

Windhome Infostrada Unlimited Adsl prevede una spesa fissa di 19,90 euro al mese senza costi di attivazione, proponendo internet con velocità fino a 20 Mega in dowload e chiamate illimitate anche verso i numeri fissi di Europa Occidentale, USA e Canada e modem fisso Wi-Fi incluso. Tra i servizi inclusi troviamo Family Edition, una SIM dati con 100 Giga al mese condivisibili per i clienti Wind All Inclusive, Call your Country Super e WindHome Magnum. Per quanto riguarda il conto telefonico, sarà emesso ogni bimestre.

Per l'offerta in fibra ottica, il meglio è offerto da Tim Connect Gold. La proposta di Tim prevede una spesa di 19,90 euro per i primi 12 mesi (dopo 34,90 euro), con internet (fibra ottica) per navigare da casa senza limiti fino a 1000 Mega in download e chiamate illimitate verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali. Per chi aderisce all’offerta tramite web, i primi 2 mesi sono in regalo: dunque i 19,90 euro si dovranno versare a partire dal terzo mese. 

L'opzione Massima velocità Fibra è inclusa solo per il primo anno, dopo si rinnova al costo di 5,00 euro al mese (già incluso nei 34,9 euro). L’offerta è valida per gli utenti che richiedono un nuovo impianto, per coloro che passano a TIM da altro operatore oppure per i già clienti con linea fissa TIM solo voce con o senza ADSL a consumo (con permanenza sull’offerta da almeno 3 mesi). Tra i servizi offerti c'è anche l’abbonamento a TIMvision, per visualizzare il meglio di cartoni, cinema, serie TV, documentari e musica, sempre on demand; in più Tim Expert, che include l'intervento di un tecnico specializzato TIM per verificare e ottimizzare le prestazioni della connessione internet e la configurazione di tutte le apparecchiature di casa connesse alla rete.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Fibra ottica in Italia: facciamo il puntoValutazione: 4/5
(basata su 4 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Copertura fibra ottica e ADSL: come verificarla?pubblicato il 13 marzo 2019
Le migliori tariffe internet di marzo 2019pubblicato il 13 marzo 2019
Le migliori tariffe fibra ottica di febbraio 2019pubblicato il 18 febbraio 2019
Le migliori connessioni internet di febbraio 2019pubblicato il 12 febbraio 2019
Le tariffe luce, gas e internet più convenienti a Baripubblicato il 29 dicembre 2018
RICERCA ADSL
Che utente sei?
Quali servizi desideri?
In quale comune abiti?
Quale tecnologia desideri?
Quale velocità desideri?
Come desideri le chiamate?
Hai già Internet?
Vuoi includere altri servizi?
Come vuoi pagare?

 

×

Modalità di pagamento

Indica la modalità di pagamento che desideri in quanto la selezione può impattare sul risultato della simulazione. In linea generale, la modalità di pagamento con l’addebito diretto SEPA (che sostituisce il servizio di RID bancario da febbraio 2014 secondo le indicazioni dell’Unione Europea) è automatizzata e non prevede costi aggiuntivi. Invece, la modalità di pagamento con il bollettino postale prevede solitamente un contributo aggiuntivo per la gestione dei costi amministrativi. Alcune offerte non prevedono questa seconda modalità di pagamento.

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!