Bollette: Vodafone torna ai consumi mensili

08/11/2017

Bollette: Vodafone torna ai consumi mensili

Ancora una novità sulla questione delle fatture telefoniche a 4 settimane, un argomento che abbiamo affrontato di recente nell'articolo "AGCOM: decisa la sanzione per le tariffe a 28 giorni".

La notizia arriva dal gestore Vodafone, che ha annunciato l’intenzione di tornare quanto prima alla fatturazione mensile per i consumi dei propri clienti.

“Nell’aprile del 2016”, commenta Aldo Bisio, A.D. di Vodafone, “abbiamo ridotto il ciclo di fatturazione e nei fatti aumentato i prezzi. Era un’operazione legittima in un sistema di mercato liberalizzato, dove i prezzi sono tra i più competitivi d’Europa. Alla luce dell’attenzione posta dal Governo e dalle Autorità, ci siamo resi conto che abbiamo sottovalutato un elemento importante che ci lega ai clienti, la trasparenza. Abbiamo dunque deciso che ritorneremo al ciclo di fatturazione precedente. Sono investimenti ingenti, abbiamo avviato i lavori, e lo faremo rapidamente”.

Quanto dichiarato dalla compagnia anticipa dunque la soluzione voluta dall’esecutivo, trattata nell’articolo "Bollette, il Governo contro le fatturazioni a 28 giorni", che dovrebbe imporre una cadenza delle fatture su base mensile (o di un suo multiplo) tramite una norma inserita nella prossima Legge di Bilancio.

Il passo indietro di Vodafone rischia di mettere sotto pressione i gestori concorrenti. Le altre compagnie hanno infatti chiesto all’esecutivo che la fatturazione a 28 giorni potesse restare almeno per la telefonia mobile, assicurando che questa prassi è vantaggiosa anche per gli utenti. Alla base di questa convinzione è la maggior disponibilità di giga, telefonate e sms, che il cliente esaurisce più facilmente nel caso della fatturazione mensile, restando dunque più esposto al rischio di sforamento dai pacchetti all-inclusive (con conseguente aumento della spesa per l’applicazione delle tariffe a consumo).

La prossima normativa del Governo dovrebbe prevedere in caso di violazione da parte del gestore una sanzione pecuniaria da 500.000 euro a 5.000.000 di euro, in più ci sarà a carico dell'operatore sanzionato il pagamento di un indennizzo forfettario, non inferiore a euro 50 in favore di ciascun utente interessato dalla illegittima fatturazione.

L’intervento delle istituzioni è stato più volte invocato dalle Associazioni dei Consumatori. Secondo i calcoli del Codacons le bollette ogni 4 settimane portano un rincaro per il cittadino che si aggira intorno al 9% ogni anno, visto che i mesi di fatturazione passano da 12 a 13. Lo stesso Codacons ha deciso di lanciare una campagna per invitare i clienti danneggiati a fare reclamo e a presentare una domanda di rimborso. In caso di risposta negativa a tale richiesta da parte del gestore o di mancato riscontro entro il termine di 30 giorni, l’Associazione mette a disposizione il formulario UG che offre la possibilità all’utente di usufruire della conciliazione presso i Corecom (Comitati regionali per le comunicazioni) e richiedere l’applicazione degli indennizzi automatici.

Un sicuro aiuto per i consumatori arriva anche da Segugio.it, il sito che consente di risparmiare grazie al confronto delle tariffe con i prezzi più bassi sul mercato. L’utente può scegliere la soluzione Internet e telefono sia effettuando una simulazione complando un semplice modulo online, che visitando le sezioni riguardanti le migliori tariffe ADSL e telefono e migliori offerte solo ADSL.

Ipotizzando al 3 di novembre una richiesta per il servizio "ADSL+Telefono" nel comune di Milano e con velocità minima di download di 20 Mb, si distingue WindHome Infostrada Unlimited ADSL di Wind Tre al prezzo di 20,90 euro ogni 4 settimane e senza costi di attivazione. Il gestore propone accesso a Internet illimitato: senza limiti anche le chiamate verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali e i fissi di Europa occidentale, Usa e Canada. In più, Wind Tre offre una SIM dati con 50 Giga a disposizione ad ogni rinnovo e WindHome Pack, un modem fisso per la navigazione da casa e un modem mobile per la navigazione in mobilità, proposti in vendita abbinata a 2 euro (4 euro per la fibra) per 48 rinnovi e con rata finale di 39,90 euro. Il conto telefonico sarà emesso ogni 8 settimane.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Bollette: Vodafone torna ai consumi mensiliValutazione: 4,4/5
(basata su 5 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le migliori offerte adsl di maggio 2020pubblicato il 13 maggio 2020
Coronavirus, la proposta di Enea per ridurre consumi e spese per le bollettepubblicato il 4 maggio 2020
Le migliori offerte ADSL di aprile 2020pubblicato il 17 aprile 2020
WINDTRE offre la sua rete a un super prezzopubblicato il 26 marzo 2020
Le migliori tariffe ADSL di novembre 2019pubblicato il 15 novembre 2019
RICERCA ADSL
Che utente sei?
Quali servizi desideri?
In quale comune abiti?
Quale tecnologia desideri?
Quale velocità desideri?
Come desideri le chiamate?
Hai già Internet?
Vuoi includere altri servizi?
Come vuoi pagare?