Slitta la riforma del mercato elettrico

16/05/2017

Slitta la riforma del mercato elettrico

Il maxiemendamento al Disegno di legge concorrenza, di cui si può leggere nella news "Ddl concorrenza, il decreto si avvia a diventare legge", non porta buone notizie per i gestori del libero mercato di energia e gas, che incassano l’ennesima battuta d'arresto delle liberalizzazioni nel settore.

Slitta infatti dal primo luglio 2018 allo stesso mese del 2019 la riforma che porta alla fine del servizio di maggior tutela, vista l’approvazione del provvedimento al Senato nella prima settimana di maggio. Il rinvio ha colto di sorpresa anche l’Autorità dell’Energia che si è affrettata a inizio di quest’anno a lanciare la soluzione tutela simile, un contratto di durata annuale che ha il compito di rendere più agevole il passaggio tra le due tipologie di mercato. Ricordiamo che la sottoscrizione di tutela simile è prevista solo tramite web: il sito che permette di aderire è quello dell’Acquirente Unico che mette il cliente in contatto diretto con il potenziale venditore, evitando l’applicazione di costi di intermediazione.

La decisione di rimandare il tutto al 2019 ha delle precise ragioni. L’Esecutivo vuole evitare che il superamento del mercato tutelato comporti un aumento delle bollette: in tal caso, il passaggio al libero mercato potrebbe anche essere sospeso. “Ci dobbiamo muovere con grandissima cautela”, commenta il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, “ed essere sicuri che ci siano tutte le garanzie affinché non si verifichino aumenti di prezzi per i consumatori. Stiamo parlando di una liberalizzazione che impatta su tantissime famiglie, non ci può essere alcun rischio”.

La preoccupazione del Governo è cresciuta a causa dei dati sui prezzi di energia e gas forniti dall’Autority, che evidenziano tariffe del libero mercato mediamente più elevate rispetto al regime tutelato. Le rivelazioni hanno provocato una dura reazione degli operatori del settore. “Il documento dell’Autorità”, spiega l'AIGET, l’Associazione Italiana di Grossisti di Trader di Energia, “nota sì che generalmente i clienti che lasciano l’offerta di tutela spendono di più ma riconosce anche che questo si deve all’acquisto di servizi aggiuntivi”. Un esempio arriva dall’offerta del prezzo fisso della materia prima –  un’opzione che mette al riparo il consumatore da eventuali rialzi dei costi in bolletta – che per essere fornito richiede adeguate forme di copertura.

Molti addetti ai lavori sono convinti che la totale liberalizzazione del 2019 dovrebbe portare maggiore concorrenza tra i vari gestori, rendendo dunque le tariffe più convenienti rispetto ad oggi.

Attualmente la regola fondamentale per risparmiare resta quella della comparazione. Tramite il portale Segugio.it è possibile confrontare le offerte luce più convenienti sul mercato e scegliere quella che più si avvicina alle proprie esigenze.

Utilizzando un profilo-tipo nella provincia di Taranto – consumo annuo di 2.700 kWh e potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento elettronico, invio bolletta elettronico e una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria – si scopre che la tariffa luce più conveniente al 9 maggio 2017 è quella di Edison Energia con Edison Best che prevede una spesa annuale di 470,01 euro. Si tratta di un’offerta con zero costi di attivazione e con fatturazione bimestrale tramite l’utilizzo della Bolletta digitale. Al ricevimento dei consumi effettivi e delle relative fatture emesse dal distributore locale, Edison Energia effettuerà gli eventuali conguagli.

La stessa famiglia che richiede una nuova fornitura per il gas (consumo annuo di 755 Sm3) può usufruire dei vantaggi di Sconta Gas Tre con Gas Natural Vendita, che propone un prezzo di 582,64 euro. Sottoscrivendo l’offerta è possibile avere Servigas, il servizio di manutenzione della caldaia ed assistenza impianto a metano a un prezzo promozionale. La comunicazione dell’autolettura può avvenire online, via sms e tramite numero da rete fissa (o cellulare).

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Slitta la riforma del mercato elettricoValutazione: 4,5/5
(basata su 8 voti)
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore
RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo
di gas (Smc)
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?