logo segugio.it

Novità sul canone Rai: cambia la dichiarazione sostitutiva

10/03/2017

Novità sul canone Rai: cambia la dichiarazione sostitutiva

Ancora una novità per la dichiarazione sostitutiva del canone Rai, già analizzata nell’articolo "Canone Rai, agli sgoccioli le esenzioni per il 2017", che si completa attraverso ulteriori informazioni che il contribuente potrà inserire.Il nuovo modulo per presentare la domanda di esenzione – che deve essere inoltrato da chi non possiede un apparecchio televisivo per evitare di pagare l’abbonamento – è allegato al provvedimento delle Entrate, emanato lo scorso 24 febbraio e pubblicato sul sito della stessa Agenzia.

La novità maggiore è che la dichiarazione 2017 può essere presentata in qualsiasi giorno dell’anno. Per quanto riguarda il modello è stato introdotto il nuovo quadro C, che ora prevede di poter comunicare la variazione dei presupposti di una dichiarazione resa precedentemente dal contribuente. Le modifiche interessano anche il quadro B: secondo le istruzioni dell’Agenzia, “va compilato per dichiarare che il canone di abbonamento alla televisione per uso privato non deve essere addebitato in alcuna delle utenze elettriche intestate al dichiarante, in quanto il canone e` dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata ad altro componente della stessa famiglia anagrafica”. La situazione si verifica dunque quando due soggetti dello stesso nucleo familiare ricevono entrambi l’addebito della tassa su due differenti utenze a loro intestate.  

Per il momento, ovvero entro 60 giorni a partire dal 24 febbraio, sarà possibile continuare ad usare sia il vecchio che il nuovo modello.

Ricordiamo che da quest’anno c’è stata la riduzione dell’importo del canone da 100 a 90 euro. l’imposta viene quindi suddivisa nelle 10 mensilità gennaio-ottobre, comparendo in 10 bollette dell’utenza elettrica per chi paga mensilmente o in 5 per chi versa bimestralmente (le rate variano rispettivamente dai 9 euro ai 18 euro). Il Governo aveva già stabilito la discesa dell’imposta a inizio 2016, con l’obiettivo di portarla a 80 euro nel 2018. L’abbonamento in fattura non si applica alle imprese, agli esercizi pubblici e agli uffici. Per queste categorie la legge prevede che la modalità di pagamento rimanga invariata, ovvero si continui a versare il cosiddetto canone speciale – di cui si approfondisce nell’articolo "Canone Rai, novità e abbonamento speciale".

Per quanto riguarda il canone pagato ma non dovuto è sempre possibile presentare all’Agenzia un’istanza di rimborso, che deve essere inviata dal titolare del contratto per la fornitura di energia elettrica. La restituzione verrà effettuata dalle imprese elettriche tramite accredito sulla prima fattura utile.

Ricordiamo che l’Agenzia delle Entrate è anche l’ente che si occupa di effettuare i controlli per stanare l'evasione della tassa. È importante sottolineare che l’abbonamento va pagato a prescindere dal fatto che l'immobile sia abitato o meno e se l'apparecchio resta spento o viene utilizzato come monitor per altri scopi.

Gli accertamenti fiscali avvengono sia con controlli a campione che per fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni di esenzione. La falsa autocertificazione viene individuata incrociando le banche dati di diversi enti, quali l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Servizio Idrico, l’Anagrafe Tributaria, l’Acquirente Unico Spa e i Comuni.

I controlli relativi a un determinato anno di imposta possono essere effettuati per i successivi 10 anni. L'eventuale invio della cartella di pagamento sospende la prescrizione, che ripartirà da zero per un ulteriore decennio.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Novità sul canone Rai: cambia la dichiarazione sostitutivaValutazione: 3/5
(basata su 2 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Riscaldamento, ma quanto mi costi?pubblicato il 12 novembre 2019
Le migliori tariffe gas di novembre 2019pubblicato il 8 novembre 2019
Le migliori tariffe luce di novembre 2019pubblicato il 8 novembre 2019
Le migliori offerte luce e gas di luglio 2019pubblicato il 16 luglio 2019
Canone Rai: novità e conferme per il 2019pubblicato il 26 ottobre 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore