Bonus luce e gas per famiglie a basso reddito: ecco la guida

04/02/2017

Bonus luce e gas per famiglie a basso reddito: ecco la guidaIn molti ne ignorano l’esistenza, eppure rappresenta una delle agevolazioni che le famiglie a basso reddito possono richiedere anche per l’anno in corso. Stiamo parlando del Bonus luce e gas 2017 noto anche come bonus sociale.

In che cosa consiste? Si tratta di un'agevolazione che spetta le famiglie in condizioni economiche non favorevoli e che comporta uno sconto sulle bollette dell'energia elettrica e del gas naturale.
Per farne richiesta occorre avere determinati requisiti di reddito stabiliti dalla legge e presentare la documentazione al Caf. La novità per l’anno in corso è che il limite di reddito è stato innalzato. 

Da quest’anno, il bonus sarà più generoso, con una riduzione maggiorata del 20-30% (calcolata sulla base dei consumi annui). Verrà erogato attraverso uno sconto applicato sulle bollette dei 12 mesi successivi a quello della domanda.  

Per beneficiare del bonus luce occorre avere determinati requisiti di reddito: rispetto all’anno scorso, sia per la componente luce sia per la componente gas il limite ammonta a 8.107,5 euro.
Questa cifra può arrivare fino a 20.000 euro per le famiglie numerose con più di 3 figli a carico.

Vediamo ora più in dettaglio quali sono le procedure da espletare per richiedere il bonus.
Possono richiedere il bonus sociale per la fornitura elettrica le famiglie con un basso reddito o le persone aventi un disagio fisico. Restano invece escluse alcune categorie, come le imprese, i professionisti, le ditte individuali e le società.

Oltre ai requisiti di reddito occorre aver installato nella propria abitazione di residenza un contatore elettrico fino a 3 kw per i nuclei familiari fino a 4 persone e a 4,5 kw per quelli superiori a 4 persone residenti.

Per quanto riguarda il bonus gas, va ricordato che, fermo restando i requisiti di reddito precedentemente riportati, può essere richiesto solo da persone che hanno un’utenza fornita da gas metano naturale distribuito dalla rete, anche se in impianti condominiali.
Restano dunque escluse le forniture a gas in bombola o Gpl. 

Quanto il cliente non dispone di un contratto diretto con la società venditrice, ma si appoggia all’impianto condominiale, il bonus può essere gestito mediante bonifico domiciliato di Poste Italiane.
Il bonus è richiedibile anche dai nuclei familiari in cui uno dei membri è affetto da una grave patologia che costringe all'utilizzo di apparecchiature elettromedicali per la sopravvivenza della persona malata. 

In questo caso, la famiglia deve allegare alla domanda la documentazione rilasciata dalla ASL, ossia un certificato sanitario che attesti la necessità di utilizzare tali apparecchiature, la tipologia di macchinario, l'indirizzo presso il quale è installata e la data di installazione ed inizio all'uso da parte del cittadino.

I bonus luce e gas possono essere cumulati, se il beneficiario ha i requisiti per richiederli contemporaneamente. In parallelo all’agevolazione, occorre ricordare che uno dei principali modi per risparmiare è il confronto delle tariffe.

A questo proposito un valido ausilio è costituito dai comparatori online come Segugio.it che, in pochi click, permette di avere una panoramica delle offerte più convenienti di adsl, luce e gas, individuando la soluzione più adatta alle proprie esigenze e richiedendo un preventivo gratuito.

Facendo una simulazione al 23 gennaio, la tariffa luce più conveniente, per una potenza impegnata di 4,5 kW, è Edison Best di Edison Energia. Il costo annuo bloccato è di 883,13 euro, con zero costi di attivazione.

Per quanto riguarda le tariffe gas la più conveniente, ipotizzando un consumo di 1.260 standard metri cubi, è Next Energy gas di Sorgenia, con un costo annuo bloccato di 800,02 euro, zero costi di attivazione e la promozione con attivazione dual: se si attiva l'offerta luce e gas con RID, in omaggio un kit di lampadine a led.

A cura di: Alessia De Falco

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Bonus luce e gas per famiglie a basso reddito: ecco la guidaValutazione: 4,7/5
(basata su 11 voti)
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore
RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo
di gas (Smc)
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?