logo segugio.it

Elettricità: arrivano i rimborsi automatici in bolletta

28/10/2016

Elettricità: arrivano i rimborsi automatici in bolletta Novità sulla vicenda delle condotte anomale tenute dagli operatori nei mercati all'ingrosso dell'elettricità, in particolare nel mercato del dispacciamento, argomento affrontato nella news "Bollette, stop ai rincari per 30 milioni di italiani". L'Autority per l'energia ha deciso che qualunque sarà l'esito delle decisioni della giustizia amministrativa, per i consumatori sarà garantito in modo automatico il rimborso in bolletta degli importi che verranno recuperati con l'attività d’indagine dell'Autorità. Si parla di rimborso nella prima bolletta utile, ossia in quella che verrà emessa ai consumatori dopo la conclusione delle indagini. Secondo alcuni, dunque, i primi rimborsi potrebbero arrivare nella prima parte del 2017. 

In particolare, gli importi che verranno recuperati saranno compresi nel calcolo dei saldi tra proventi conseguiti e oneri sostenuti per l'approvvigionamento delle risorse nel mercato per il servizio di dispacciamento (cioè dei costi sostenuti dal Gestore della rete - Terna - per il mantenimento in equilibrio e in sicurezza del sistema elettrico), "scontando" il valore del corrispettivo uplift (a copertura dei suddetti costi sostenuti da Terna) da applicare nel primo trimestre utile. Ciò ne permette l'immediato e automatico riconoscimento a tutti gli utenti del dispacciamento e, attraverso di loro, a tutti i clienti finali sia del mercato tutelato sia del mercato libero, senza alcuna discriminazione.  

L'ente regolatore ha confermato ed esplicitato quanto era già previsto dalla regolazione vigente, dando così anche esecuzione nei tempi previsti a quanto richiesto dall'ordinanza del Collegio della Seconda Sezione del Tar Lombardia nella quale si revoca la precedente sospensione dell'aggiornamento delle condizioni di maggior tutela per il terzo trimestre 2016 e si dispone di individuare un circuito di ripristino pro-consumatori.

Vale la pena ricordare che la sospensione provvisoria dell'aggiornamento delle condizioni di maggior tutela per il periodo luglio-settembre 2016, dopo l'impugnativa di due associazioni di consumatori, era stato ripristinato con l'ultima ordinanza collegiale del Tar Lombardia n.1185 del 16 settembre 2016. In particolare erano state sospese le variazioni di tutte le componenti di prezzo che costituiscono le condizioni economiche del servizio di maggior tutela, anche di quelle che non dipendevano dalle possibili condotte anomale del dispacciamento. Inoltre, la decisione del giudice ha lasciato impregiudicata l'applicazione del corrispettivo uplift da parte del gestore della rete, Terna, a tutti gli utenti del dispacciamento, con la possibilità per gli operatori attivi sul mercato libero di trasferire sui clienti a valle l'incremento del corrispettivo uplift (possibilità invece sospesa per quelli della maggior tutela).

Con l'ordinanza collegiale 1185/2016, il Tar Lombardia ha ordinato poi all'Autorità di adottare, entro quaranta giorni "un apposito provvedimento, a efficacia subordinata all'accoglimento del ricorso, con il quale siano predeterminate sin d'ora le modalità per la liquidazione e corresponsione automatica, senza necessità di apposita richiesta da parte dei clienti finali, dei rimborsi spettanti a questi ultimi in caso di esito favorevole della controversia". 

Previsione che viene ora eseguita, prevedendo in più che il rimborso automatico (già previsto dalla regolazione) si applichi qualunque sia l'esito della controversia.

Il modo migliore per risparmiare sulla bolletta resta sempre quello di confrontare i costi tramite Segugio.it, il portale che permette di scegliere sia l'offerta più conveniente per l'energia elettrica, sia quella più economica per il gas, comparandola tra quelle dei vari operatori che sono attivi sul mercato.

Utilizzando un profilo-tipo nella provincia di Milano – consumo annuo di 2.700 kWh e potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento RID, invio bolletta elettronico e una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria – si scopre che la tariffa luce più conveniente, al 20 ottobre 2016, è Next Energy Luce di Sorgenia, con l'origine della componente energia che proviene esclusivamente da fonti rinnovabili. Il contratto prevede una spesa annua di 454,11 euro.

Per quanto riguarda la simulazione del gas sempre nella provincia milanese (consumo annuo 755 Sm3, modalità di pagamento RID e invio bolletta elettronico) troviamo Next Energy Gas di Sorgenia a un prezzo annuo di 466,22 euro.

A cura di: Cristina Fortarezzo

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Elettricità: arrivano i rimborsi automatici in bolletta Valutazione: 4/5
(basata su 4 voti)
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore