logo segugio.it

Gas, l'attivazione di una fornitura

30/08/2016

Gas, l'attivazione di una fornitura

Traslocare in un’altra casa comporta per una famiglia mille operazioni da svolgere tra cui quella di avviare una nuova utenza del gas.

Cosa si intende con attivazione della fornitura di gas? Si tratta dell'intervento che consente al cliente di prelevare gas dalla rete di distribuzione da usare nel proprio impianto.

Come è possibile richiedere l'attivazione della nuova fornitura e a chi va presentata la domanda? La richiesta di attivazione va presentata al venditore con cui l’utente ha stipulato il contratto di fornitura mentre il servizio verrà avviato dal distributore locale entro 10 giorni lavorativi dal momento in cui riceve la domanda trasmessa dall’esercente per conto del cliente finale. 

Il tempo che intercorre tra la richiesta di attivazione e l’erogazione della fornitura dipende dall’esito dell’accertamento documentale, ovvero dalla verifica del distributore di tutta la documentazione tecnica che serve ad accertare se l’impianto è stato installato nel rispetto delle norme vigenti. Un eventuale incompletezza dei documenti forniti dal cliente allungherà i tempi: in questo caso il distributore sollecita a integrarli entro 30 giorni lavorativi, pena l'annullamento della richiesta.

In occasione della richiesta di attivazione della fornitura, il gestore consegna al cliente finale tre moduliG/40, H/40 e I/40 – che dovranno essere compilati e trasmessi al distributore competente entro 120 giorni dalla data in cui la domanda di avviamento è stata presentata al venditore, pena l'annullamento della richiesta e la necessità di presentarne una nuova.

Se la fornitura non viene attivata nei tempi indicati – per cause dipendenti dal distributore – l’utente con contatore domestico ha diritto a un risarcimento. L’indennizzo è di 35 euro quando la prestazione viene eseguita entro il doppio del periodo stabilito mentre è di 70 e 105 euro se l’attivazione viene realizzata rispettivamente entro il triplo e oltre il triplo del tempo stabilito.

La realizzazione dell’impianto (ad esempio l'installazione della caldaia e dei fornelli) deve essere affidata dall’utente a un professionista in possesso dei requisiti tecnici previsti dalla legge. L’installatore ha dunque l'obbligo di certificare la corretta progettazione, esecuzione e verifica dell'impianto, rispettando quei parametri essenziali di sicurezza che assicurano l’incolumità del proprietario e degli altri cittadini.

Qualora l'installatore – dopo la messa in funzione del servizio – dovesse riscontrare dei problemi durante le prove di funzionalità, informerà il distributore che in via cautelativa sospenderà il servizio. La fornitura dell’ente sarà riattivata solo quando l'impianto verrà riparato e il cliente presenterà una nuova richiesta.

Ricordiamo che una volta effettuata l’attivazione sarà necessario disattivare la fornitura nella precedente abitazione. L’interruzione dell’erogazione dovrà essere richiesta dal cliente al proprio venditore, che avrà cura di trasmetterla entro 48 ore al distributore. A sua volta l’erogatore provvederà a interrompere la fornitura entro 5 giorni lavorativi. 

La cessazione del servizio avrà un costo di 30 euro per i contatori con una classe inferiore alla G6 e di 45 euro per gli apparecchi con portata maggiore.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Parole chiave: gas, attivazione gas, utenze, bollette
Come valuti questa notizia?
Gas, l'attivazione di una fornituraValutazione: 3/5
(basata su 2 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Riscaldamento, ma quanto mi costi?pubblicato il 12 novembre 2019
Le migliori tariffe dual di ottobre 2019pubblicato il 22 ottobre 2019
Le migliori tariffe gas di ottobre 2019pubblicato il 22 ottobre 2019
Attivazione luce e gas: cosa c’è da sapere per non sbagliarepubblicato il 16 ottobre 2019
Le migliori tariffe gas di settembre 2019pubblicato il 3 settembre 2019
RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo
di gas (Smc)
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?