logo segugio.it

Luce, istruzioni per l’allaccio dell’elettricità

25/08/2016

Luce, istruzioni per l’allaccio dell’elettricità

Entrare in una nuova casa richiede spesso una serie di interventi indispensabili. L’accesso alle utenze è uno di questi, in particolare l'allacciamento dell’elettricità, che consente di attaccare l'impianto del cliente finale alla rete locale del distributore elettrico. Si considera temporaneo se la durata prevista è inferiore ad un anno ed è rinnovabile per altri 12 mesi.

Se il cliente vuole effettuare l'allacciamento senza stipulare un contratto di fornitura, deve rivolgersi al distributore territorialmente competente. Si ricorre invece al gestore del servizio in caso di decisione dell’utente di concludere un accordo per l’approvvigionamento di energia, presentando la richiesta di allacciamento e attivazione. Entro 2 giorni lavorativi il venditore dovrà inoltrare la domanda al distributore.

La richiesta di allacciamento può essere avanzata utilizzando i canali resi disponibili dal gestore scelto o dal distributore: si potrà dunque effettuare di persona agli sportelli fisici (se presenti sul territorio) oppure tramite richiesta telefonica al Servizio Clienti, nonché inviando richiesta scritta via web, fax o e-mail.

Per quanto riguarda inoltre le tempistiche necessarie, i lavori saranno effettuati dal distributore competente che invierà entro 15 giorni lavorativi il preventivo al gestore del servizio (nel caso in cui sia prevista anche la fornitura). Infine la società elettrica lo metterà a disposizione del cliente nelle successive 48 ore.

Il preventivo si considera accettato nel momento in cui il cliente paga il contributo di allacciamento oppure comunica l'accettazione stessa. Il distributore deve realizzare l'allacciamento che comporta lavori semplici entro 10 giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l'accettazione del preventivo, oppure entro 50 giorni se sono previsti lavori complessi.

Se per cause imputabili al distributore il preventivo viene messo a disposizione oltre i 15 giorni lavorativi oppure l’allacciamento avviene oltre il tempo previsto, il cliente dovrà automaticamente ricevere un risarcimento. L’indennizzo è pari a 35 euro se la prestazione viene eseguita entro il doppio del periodo stabilito oppure di 70 e 105 euro se viene adempiuta rispettivamente entro il triplo e oltre il triplo del tempo stabilito; il rimborso raddoppia (70, 140 e 210 euro) per il cliente non domestico.

Una volta concluso l’allacciamento si può effettuare l’attivazione (o energizzazione) che consiste nel far arrivare l'energia elettrica all'impianto del cliente finale posando per la prima volta il contatore o riposizionandolo se in precedenza è stato rimosso.

La messa in posa dei contatori avviene previa realizzazione di quelle opere murarie necessarie per il loro alloggiamento. Gli apparecchi sono montati in prossimità del punto di prelievo degli immobili che devono alimentare, posizionati in un luogo accessibile al gestore della rete anche in assenza del cliente.

Nel caso si tratti di un complesso di immobili, come ad esempio un condominio, i contatori andranno collocati in un unico vano. In caso di area recintata – come per le ville plurifamiliari – i contatori saranno posizionati al limite della proprietà, in modo che sia possibile l’accesso agli apparecchi da una strada pubblica.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Luce, istruzioni per l’allaccio dell’elettricitàValutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Quale gestore di energia elettrica è il più conveniente?pubblicato il 4 dicembre 2019
Le migliori tariffe dual di ottobre 2019pubblicato il 22 ottobre 2019
Luce e gas sono un salasso? Prova a risparmiare cosìpubblicato il 20 settembre 2019
Le migliori tariffe luce di settembre 2019pubblicato il 4 settembre 2019
Le tariffe luce più convenienti di agosto 2019pubblicato il 26 agosto 2019
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore