Chiama gratis 800 999 555 Chiama gratis 800 999 555

Luce e gas, via libera ai ribassi

Pubblicato il 22/04/2016

Come avevamo scritto qualche settimana fa su Segugio.it, dallo scorso primo aprile le bollette sono diventate più leggere perché sono scattati i ribassi per l'energia elettrica e per il gas.

La decisione è stata presa dall'AEEGSI (l’Autorità per l'Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico) nel consueto aggiornamento trimestrale delle condizioni economiche di riferimento. L’Autority ha comunicato un calo della luce del 5% mentre per il gas la riduzione è del 9,8%: per le famiglie si parla di un risparmio complessivo nell’anno corrente, vale a dire il periodo aprile-giugno e i tre precedenti trimestri, di 67 euro.

Nel dettaglio, la spesa di energia elettrica per una famiglia-tipo sarà di circa 502 euro (periodo da luglio 2015 a giugno 2016), con un calo dell’1,6% rispetto allo stesso periodo precedente e un risparmio di 8 euro, mentre per il gas si parla di quasi 1.076 euro e una riduzione del 5,2% che corrisponde a 59 euro.

L’Autorità precisa che la riduzione della bolletta del gas nel secondo trimestre di quest’anno è dovuta principalmente al calo della componente materia prima. Con la riforma dell’AEEGSI del 2012, che ha collegato il prezzo all’ingrosso con il mercato al dettaglio, il calo viene trasferito ai consumatori finali, ma solo in parte e il ribasso del costo di approvvigionamento del gas del 27% (rispetto al trimestre precedente) si riflette oggi sul conto dei cittadini con una discesa dei prezzi di poco superiore al 9%.

Anche per l’energia elettrica la variazione di segno negativo in bolletta è dovuta al calo dei costi complessivi per l’approvvigionamento della materia energia. Restano inalterate tutte le altre principali componenti di costo – come gli oneri di sistema e le tariffe di trasmissione, distribuzione e misura – tranne i costi di dispacciamento per il mantenimento in equilibrio del sistema che sono in leggero aumento.

La notizia dei ribassi è stata ben accolta da parte del Codacons che continua però a premere sul Governo per ciò che riguarda le imposte in fattura. Secondo l’associazione i ribassi comporteranno risparmi che potrebbero essere ancora più importanti se si arrivasse a un taglio della tassazione sulle bollette. Dai dati del Codacons risulta che l’Italia detiene il record europeo, con una pressione fiscale che incide sulle bollette della luce per il 37% e per il 34% su quelle del gas, contro una media europea rispettivamente del 32% e 23%. Per contro, Ferconsumatori evidenzia un’ulteriore mancanza da parte dell’esecutivo.

“In tutta questa vicenda”, spiega la Federazione, “c’è da fare un grave appunto al governo: nonostante queste variazioni non si è ancora preoccupato di riformare il bonus sociale, disponendo una migliore organizzazione e semplificando l’iter di accesso. Un’operazione che avrebbe dovuto essere attuata prima della riforma tariffaria. La percentuale di fruizione del bonus da parte delle famiglie aventi diritto è ancora del tutto marginale: solo 900mila su 3,5 milioni di famiglie aventi diritto”.

In materia di utenze è bene ricordare che è possibile risparmiare sulla bolletta utilizzando Segugio.it, il portale per confrontare le migliori proposte dei principali gestori elettrici

Utilizzando un profilo-tipo per il settore energia – immobile di residenza situato a Milano, consumo annuo di 2.700 kWh, potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento RID e una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria – si scopre che al 22 di aprile l'offerta più conveniente è E-light monoraria di Enel Energia. Il costo annuo è di 468,77 euro con attivazione gratuita e il prezzo della componente energia bloccato per i primi 12 mesi di fornitura. Tra i servizi offerti ci sono: Bolletta Chiara, per pianificare la propria spesa, servizi di SMS per inviare e ricevere direttamente sul proprio cellulare le informazioni relative al contratto di fornitura e l'Area Clienti Web, per consultare e gestire le proprie bollette.

Per quanto riguarda la tariffa gas, sempre utilizzando il comparatore di offerte gas messo a disposizione da Segugio.it, tra le offerte più convenienti c'è Gas Prezzo Fisso 12 mesi di Wekiwi. La simulazione – ipotizzando a Milano un consumo annuo di 755 Sm3, modalità di pagamento RID e invio bolletta elettronico – prevede un costo annuo di 500,40 euro. La proposta di Wekiwi si basa sul concetto di carica mensile, un importo (iva esclusa) scelto dall'utente alla sottoscrizione del contratto in funzione della spesa media delle proprie bollette. In questo modo i consumi non saranno più stimati ma verrà fatturato in acconto solo l’importo della carica selezionata, in attesa che il gestore effettui le letture.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta i prezzi e risparmia Scopri subito le migliori tariffe

Parole chiave

bolletta gas energia elettrica luce tariffe utenze

Articoli correlati


Richiesta di contatto×
Espandi