logo segugio.it

La nuova bolletta gas 2.0: semplice e intuitiva

23/03/2016

La nuova bolletta gas 2.0: semplice e intuitiva

Basta bollette chilometriche lunghe decine di fogli e scritte in maniera complicata, arriva finalmente la bolletta 2.0.

Annunciato già lo scorso anno, anche da Segugio.it che ne aveva parlato nella news La nuova bolletta 2.0, il nuovo resoconto di spesa dell’energia elettrica e del gas sarà più semplice, chiaro e soprattutto snello, con singole voci ben evidenziate: all’utente verrà spedito un quadro sintetico dei costi, mentre solo su richiesta verrà inviato un documento che riporta gli elementi di dettaglio (ED) della fattura. Il provvedimento riguarda sia i clienti del mercato tutelato che quelli del mercato libero, in special modo gli utenti domestici e le piccole aziende.

I benefici per i consumatori sono molti: sarà immediato capire quanto costano energia e gas e, inoltre, anche più semplice confrontare le diverse offerte dei fornitori nel mercato libero.

Un simbolo in alto distinguerà la bolletta del gas da quella dell’energia. Sempre in alto e a chiare lettere, ci saranno i dati del cliente, lo stato dei pagamenti precedenti e i numeri utili per contattare la società e gli operatori dedicati in caso di guasti o per effettuare l’autolettura.

Ben visibile in un riquadro ci sarà anche il tipo di contratto in vigore, informazione indispensabile per chi eredita l’utenza dal precedente inquilino o proprietario.

Introdotta il primo gennaio di questo anno dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico, la bolletta 2.0 arriva dopo una consultazione pubblica presso imprese, consumatori e le loro associazioni e, per la prima volta, anche opinion maker, giornalisti ed esperti di comunicazione, che hanno evidentemente manifestato la necessità di un documento più chiaro e intuitivo. Insieme al formato digitale, la stessa Autorità per l’energia ha approvato gli sconti ai clienti che chiederanno di ricevere la nuova bolletta in via elettronica, effettuando il pagamento tramite carta o RID bancario e per chi appartiene al regime di maggior tutela, ci sarà uno sconto che varierà dai 5,4 euro a un massimo di 12 euro l'anno.

L’AEEGSI ha anche imposto che, una volta l’anno, la bolletta contenga un grafico che consenta una lettura immediata della spesa sui singoli mesi, così da capire i consumi e nel caso lo si ritenesse opportuno, intervenire con un piano di risparmio.

Per approfondire nel dettaglio le varie componenti della nuova bolletta del gas si può anche consultare l'apposita pagina dedicata alla bolletta gas 2.0 nella sezione Guide e Strumenti di Segugio.it consultare l'apposita pagina dedicata su Segugio.it. Qui invece il lettore trova una sintesi delle stesse voci.

Spesa per la materia gas naturale. Aggiornata ogni trimestre, corrisponde agli attuali ‘servizi di vendita’. È composta dalla quota fissa che si paga per avere un punto di consegna attivo, anche in assenza di consumo, e una variabile che comprende tutti gli importi da pagare in proporzione al consumo.

Spesa per il trasporto e la gestione del contatore. Attualmente alla voce ‘servizi di rete’, è una tariffa aggiornata ogni trimestre ed è composta da una quota fissa e una variabile. Comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai venditori di consegnare ai clienti finali il gas naturale.

Spesa per oneri di sistema. Compresi oggi nei ‘servizi di rete’, riguardano importi relativi a corrispettivi destinati alla copertura di costi per attività di interesse generale del sistema gas. Le tariffe sono aggiornate ogni trimestre in corrispondenza del fabbisogno per la copertura degli oneri.

Totale imposte e importo Iva. Comprende le voci relative all’imposta di consumo (accisa), l’addizionale regionale e l'imposta sul valore aggiunto (Iva). L'accisa si applica alla quantità di gas consumata e aumenta se vengono superate determinate soglie di consumo annuo (scaglioni). L’addizionale regionale si applica alla quantità di gas consumato ed è stabilita in modo autonomo da ciascuna regione nei limiti fissati dalla legge. L’Iva si applica sull’importo totale della bolletta. Attualmente, per gli usi civili l’aliquota è pari al 10% per i primi 480 mc/anno consumati, e al 22% su tutti gli altri consumi e sulle quote fisse.

Altre partite. Questa voce è presente solo nelle bollette in cui vengono addebitati o accreditati importi diversi da quelli inclusi nelle altre voci di spesa. A titolo di esempio, possono essere qui compresi gli interessi di mora, l’addebito/restituzione del deposito cauzionale, gli indennizzi automatici, i contributi di allacciamento.

Ricalcoli. Voce presente solo nelle bollette in cui vengono ricalcolati importi già pagati in bollette precedenti, a causa di una modifica dei consumi o di una modifica dei prezzi applicati (ad esempio legati a specifiche sentenze del Tribunale amministrativo).

Bonus sociale. Solo per le bollette dei clienti domestici ai quali è riconosciuto il bonus sociale. Comprende l’importo accreditato al cliente a titolo di bonus.

L’Autorità, al fine di garantire chiarezza e trasparenza per gli utenti, ha previsto l’obbligo per tutti i gestori di mettere a disposizione (sia in fase precontrattuale, che attraverso il sito internet o altre modalità di comunicazione con i clienti finali) una guida alla lettura della bolletta, contenente tutte le informazioni e i dati relativi alle voci che compaiono in bolletta.

Il cliente, in un appostito riquadro presente sulla stessa, potrà capire inoltre se i soldi che paga sono un consumo presunto dalla società oppure una misurazione effettiva del contatore.

Non bisogna dimenticare che, nel caso in cui si vogliano trovare le tariffe più convenienti del gas risparmiando considerevolmente sulla bolletta, grazie a Segugio.it è possibile confrontare le offerte dei principali operatori sul mercato.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
La nuova bolletta gas 2.0: semplice e intuitivaValutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le migliori tariffe gas di ottobre 2019pubblicato il 22 ottobre 2019
Attivazione luce e gas: cosa c’è da sapere per non sbagliarepubblicato il 16 ottobre 2019
Le migliori tariffe gas di settembre 2019pubblicato il 3 settembre 2019
Le tariffe gas più convenienti di luglio 2019pubblicato il 11 luglio 2019
Le tariffe gas più convenienti di aprile 2019pubblicato il 10 aprile 2019
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore
RICERCA GAS
Che utente sei?
In quale comune abiti?
Consumo stimato annuo
di gas (Smc)
Clicca qui per calcolarlo
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di gas

Quante persone vivono in casa?
Per cosa utilizzi il gas?
Cucina
Riscaldamento Casa
Produzione Acqua Calda
Quanti metri quadri ha l'immobile?