logo segugio.it

Cambio contatori: più efficienti e a spese nostre

11/03/2016

Cambio contatori: più efficienti e a spese nostre L’Autority per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, con delibera 87/2016/R/eel, ha approvato la sostituzione graduale dei misuratori elettronici, già presenti nelle nostre case, con i contatori 2G. Sono misuratori smart intelligenti di seconda generazione che porteranno numerosi e innovativi vantaggi ai consumatori, sia dal punto di vista economico sia di risparmio di tempo.

La conferma è arrivata nei tempi stabiliti dal recente decreto sull’efficienza energetica e a seguito di un attento studio dell’Autority. Durante il processo di consultazione sono state stabilite le funzionalità e quindi le caratteristiche minime che i contatori intelligenti devono avere per essere sostituiti a quelli di prima generazione installati a partire dal 2001.

Dal momento che la vita dei misuratori elettronici attuali è stimata a 15 anni, la sostituzione è prevista nel corso del 2017 e sarà a nostre spese. Si valutano più di 30 milioni di nuovi contatori digitali per circa 30 miliardi di euro che graveranno sulle nostre bollette. Il cambio del misuratore costerà in media 70 euro, la cifra definitiva è ancora incerta e dipenderà dal tipo di contatore che verrà scelto.

Le nuove funzionalità dei contatori di ultima generazione offriranno diversi benefici:
- l’eliminazione delle code di fatturazione che vengono calcolate su misure stimate;
- delle procedure più veloci ed efficienti per il cambio fornitura e per la voltura;
- il superamento del sistema delle fasce predefinite, in modo da rendere possibile ad ogni venditore la definizione di nuove offerte con fasce orarie flessibili oppure addirittura con soluzioni prepagate;
- la disponibilità di dati dettagliati al quarto d'ora sul proprio comportamento energetico, che permettono all’utente di valutare e gestire in maniera innovativa i propri consumi per ottenere un maggior risparmio (energy footprint).

I dati della rilevazione dell'energia consumata ogni 15 minuti e della misurazione continua della potenza dei nuovi contatori 2G saranno visualizzati direttamente sul display del contatore o inviati e salvati su dispositivi esterni. In questo modo avremo sempre sotto controllo i nostri consumi giornalieri reali e ciò potrà spronarci verso un cambiamento migliorativo delle nostre abitudini e dei nostri comportamenti di consumo. 

La versione già disponibile dei misuratori di energia, in grado di supportare tutti i benefici richiesti, è la 2.0 per la quale sono previste due possibili soluzioni di connessione per la telelettura e telegestione, che avvengono attraverso la rete elettrica PLC (Power Line Carrier) o in radiofrequenza, con la possibilità di lettura di tutti i registri e di aggiornamento del funzionamento del misuratore in base agli accordi contrattuali conclusi tra il cliente e il venditore. È predisposto anche un canale di comunicazione diretto al cliente per la trasmissione dei dati ad un dispositivo intelligente che può essere installato in casa.

Si parla già della versione 2.1, un’evoluzione futura che potrà integrare canali di comunicazione oggi non ancora pronti per la specifica applicazione dei misuratori 2G o non diffusi sull'intero territorio nazionale, come quelli basati su tecnologie wireless (nuova radiomobile dedicata) o wired (fibra ottica).

È fondamentale che i nuovi contatori 2G rispettino la regolazione in tema di brand unbundling per il distributore, inoltre la loro installazione non dovrà creare danni al funzionamento di quelli ora in essere, gli 1G, fino a quando saranno ancora in esercizio.

Il provvedimento dell’Autority, come previsto dalla Direttiva europea 1535/2015 sulle regole tecniche, ora deve essere notificato alla Commissione europea affinché ne verifichi la compatibilità con il diritto dell'Unione e con i principi della libera circolazione di beni e servizi. Per questo motivo se ne prevede l’efficacia fra tre mesi, al termine del periodo di stand-still europeo. I termini di legge per la definizione delle nuove funzionalità rimangono compatibili con quanto previsto dal Dlgs 102/ 2014 sull'efficienza energetica (giugno 2016).

Avremo quindi a disposizione uno strumento che ci aiuterà a determinare le nostre spese con l’obiettivo del risparmio energetico e, sempre per tenere d'occhio il salvadanaio, è bene ricordare che su segugio.it si possono confrontare le migliori tariffe luce in pochi click per risparmiare notevolmente sulla bolletta.

A cura di: Orsola Mallozzi

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Cambio contatori: più efficienti e a spese nostre Valutazione: 4/5
(basata su 1 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Le migliori offerte luce e gas di luglio 2019pubblicato il 16 luglio 2019
Le tariffe luce più convenienti di luglio 2019pubblicato il 10 luglio 2019
Luce e gas: nasce il portale per consumare responsabilmentepubblicato il 8 luglio 2019
Come risparmiare con la lettura del gaspubblicato il 21 maggio 2019
Contatore guasto? Ecco cosa farepubblicato il 17 dicembre 2018
RICERCA LUCE
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Consumo stimato annuo di
energia elettrica (KWh)
Clicca qui per calcolarlo
Quando utilizzi l'elettricità?
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?

 

×

Consumo stimato annuo di energia elettrica

Quante persone vivono in casa?
Quali elettrodomestici sono utilizzati?
Cucina/forno elettrico
Lavatrice
Congelatore
Lavastoviglie
Scaldabagno elettrico
Condizionatore