logo segugio.it

Disdetta ADSL: quali costi e diritti per il consumatore?

04/08/2015

Disdetta ADSL: quali costi e diritti per il consumatore?

La legge tutela il consumatore che scioglie un contratto di ADSL sottoscritto con il gestore di una compagnia telefonica. Lo fa nel disegno di legge sulla concorrenza approvato lo scorso febbraio dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministero dello Sviluppo Economico, con una norma che non cambia le disposizioni generali in materia di recesso anticipato dai contratti di telefonia, internet e tv, già regolati dal DL 7/2007, ma disciplina i soli costi di uscita dalle promozioni relativi a quei servizi. La stessa norma stabilisce che le eventuali penali – già esistenti nelle promozioni – devono rispettare una serie di stringenti requisiti di trasparenza sia verso il cliente, sia verso il regolatore.

Nello specifico, l’operatore potrà addebitare al cliente delle somme giustificate dai costi sostenuti per le attività legate al recesso e, qualora sussista una promozione in corso, quelle legate all’uscita dalla promozione stessa, ma dovrà fornire al consumatore informazione esaustiva in merito all’esistenza e all’entità dei costi d’uscita, giustificandoli analiticamente al Garante delle comunicazioni.

La stessa norma fissa poi un tetto di 24 mesi alla durata delle promozioni, e che gli stessi costi siano proporzionali al valore del contratto e alla durata residua della promozione.

Il procedimento di disdetta di un contratto di ADSL segue le stesse regole di massima per ogni provider, secondo una procedura indicata nel contratto con l’operatore. Nella sezione Tariffe di Segugio.it è possibile trovare tutte le informazioni necessarie per gestire al meglio i casi di passaggio a nuovo gestore o migrazione.

I princìpi comuni per il recesso sono:

  • l’invio di una raccomandata a/r al provider;
  • un preavviso di massimo 30 giorni che l’operatore può esigere per legge;
  • la precisazione se si tratta di un recesso per attivazione del servizio con un altro gestore o di una cessazione del servizio.

La procedura prevede la compilazione del modulo di disdetta, scaricabile accedendo dal proprio account nell’area dedicata del sito dell’operatore. Il modulo, compilato in ogni suo campo, andrà inviato in versione cartacea tramite raccomandata all’indirizzo indicato.

Dopo la ricezione della raccomandata da parte del provider possono trascorrere fino a 30 giorni per la disattivazione della linea durante i quali i servizi di connessione Internet non vengono interrotti, mentre il consumatore continuerà a corrispondere i costi previsti dall’abbonamento.

Nel caso di passaggio di erogazione del servizio ADSL da un operatore a un altro, sarà invece sufficiente comunicare il codice di migrazione, così come riportato generalmente in fattura, al nuovo gestore telefonico, che si occuperà a sua volta di risolvere con il vecchio gestore la procedura del passaggio.

I costi di disattivazione del servizio variano a seconda dell’operatore e della tipologia di recesso e se si possiede o meno il modem e altri apparecchi accessori in locazione o in comodato d’uso: questi dovranno essere restituiti integri entro i tempi indicati dal contratto. La mancata restituzione degli apparati entro quei termini implica l’addebito di una penale adeguata al valore dell’oggetto stesso.

È importante non confondere la disattivazione del contratto ADSL e il diritto di ripensamento. Quest’ultimo, regolato dalla legge con il decreto legislativo n° 206/2005, può essere esercitato solamente nei giorni successivi alla sottoscrizione del contratto. Se il cliente ha stipulato un contratto a distanza (per esempio, per telefono oppure online), ha la possibilità di recedere entro 14 giorni dalla conclusione del contratto stesso, senza incorrere in penali o spese aggiuntive.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
RICERCA ADSL
Che utente sei?
Quali servizi desideri?
In quale comune abiti?
Quale tecnologia desideri?
Quale velocità desideri?
Come desideri le chiamate?
Hai già Internet?
Vuoi includere altri servizi?
Come vuoi pagare?