Logo Segugio.it
LUCE GAS OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
LA SOCIETA’
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Tariffe Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Segugio Servizi Privacy Aziende Partner Confronto Tariffe

Bollette luce: la verifica parte dai contatori

Pubblicato il 16/05/2014
Ultima modifica il 16/07/2014

contatore luceQuando arriva la bolletta, contemporaneamente sorge la fatidica domanda: i conteggi saranno giusti? Come faccio a verificarlo?

Spesso si trovano in rete guide e consigli delle associazioni dei consumatori che illustrano come verificare il corretto funzionamento dei contatori intelligenti per forniture di energia elettrica e gas. Abbiamo voluto riassumere questi consigli in un vademecum utile ai consumatori.

Partiamo dall’elettricità: oggi quasi ovunque i vecchi contatori sono stati sostituiti con i modelli elettronici, in grado di inviare i dati della lettura telematicamente (a distanza) e di misurare i consumi energetici in fasce orarie.

Per legge (Decreto Legislativo n.22 2/2 del 2007) questi apparecchi possono essere installati senza verifica alcuna, anche se è consentito agli istituti esterni di testarne la qualità. La normativa si sta tuttavia evolvendo ed è prevista l’emissione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, nel primo semestre 2014, di una nuova circolare volta a stabilire le modalità delle verifiche periodiche o su richiesta dei contatori elettronici. In attesa che le disposizioni di legge entrino in vigore, quali controlli possono essere fatti in autonomia dai consumatori?

Occorre innanzitutto rivolgersi al venditore e non al distributore dell’energia elettrica, con un costo che si aggira sui 60 euro. Una volta confermata l'intenzione del cliente, il fornitore deve obbligatoriamente trasmettere la richiesta al distributore entro 2 giorni lavorativi. La verifica del funzionamento del contatore sarà compiuta dal distributore, secondo quanto previsto dalla normativa tecnica vigente e - tassativamente - entro 15 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta da parte del fornitore. Sarà il fornitore, conclusi gli accertamenti, a trasmettere al cliente il resoconto e l'esito del controllo. Qualora dovesse essere dimostrato il buon funzionamento dell’apparecchio, il costo sarà completamente a carico del cliente.

E nel caso del gas? E’ l’impresa di distribuzione ad effettuare le verifiche, direttamente nell’abitazione del cliente oppure  nel punto vendita (con sostituzione del contatore). I costi sono variabili, in linea di massima sono agevolati: dipende dall’anzianità del dispositivo, dal funzionamento e dalla zona. Per legge è obbligatorio riportare sui siti web delle aziende distributrici di gas della zona i costi per la verifica dei contatori. In linea di massima, per fortuna, i problemi di malfunzionamento non sembrano essere così frequenti.

Per essere informati delle ultime novità normative su energia e gas e per trovare le offerte più convenienti, visita le sezioni dedicate al confronto tariffe energia e alle promozioni gas su Segugio.it.

 

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Alessia De Falco

Confronta i prezzi e risparmia

Scopri subito le migliori tariffe  >>
Come valuti questa notizia?
Bollette luce: la verifica parte dai contatoriValutazione: 1/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Che utente sei?
P.IVA/Business
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Conosci il consumo annuo di energia elettrica?
Consumo stimato annuo di energia elettrica
(kWh)
Quando utilizzi l'elettricità?
Giorno
| Sera
| Weekend
|
| %
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?
CONFRONTA OFFERTE
Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!