Logo Segugio.it
GAS LUCE PAY TV OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
LA SOCIETA’
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Tariffe Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Tariffe Diventa Partner

Mercato elettrico, possibile addio al Prezzo Unico Nazionale

07/07/2017

Il mercato dell’energia è in continuo fermento e l’abolizione del servizio di maggior tutela, di cui ci siamo occupati nell’articolo "Slitta la riforma del mercato elettrico", potrebbe non essere l’unica novità epocale per il settore.

All'orizzonte si prospetta un’ipotesi presentata dall’esecutivo nella bozza della nuova Strategia energetica nazionale (SEN), appena pubblicata e sottoposta a pubblica consultazione: l'abolizione del Prezzo Unico Nazionale (PUN).

Il PUN è il costo dell’energia rilevato alla Borsa elettrica – la piattaforma di scambio e acquisto dell’energia – ottenuto dalla media ponderata dei prezzi che si formano ogni ora e nelle diverse zone d’Italia (Nord, Centro Nord, Centro Sud, Sud, Sicilia e Sardegna). Attualmente dunque gli operatori comprano l'elettricità all'ingrosso e la vendono su tutto il territorio nazionale, ricavando gli stessi margini nelle diverse macroaree del Paese.

Il documento del Governo spiega che il prezzo unico nazionale ha avuto un ruolo fondamentale negli anni passati, in quanto le caratteristiche del parco di generazione elettrica e della rete di trasmissione determinavano prezzi dell'energia più elevati nelle regioni meridionali e insulari. Secondo l’Esecutivo il PUN sarebbe oramai sorpassato, grazie sia alla grande crescita delle fonti rinnovabili – in particolare proprio al Sud – che agli sviluppi della rete: il cambiamento sarebbe inoltre necessario per via del futuro scenario che ha come obiettivo la liberalizzazione e la promozione della concorrenza.

Ricordiamo che la liberalizzazione del settore, a seguito del pensionamento del servizio di maggior tutela, è slittata dal primo luglio 2018 allo stesso mese del 2019, tramite un provvedimento approvato al Senato lo scorso maggio. Il rinvio ha colto di sorpresa anche l’AEEGSI (Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Servizio Idrico) che si è affrettata a inizio anno a lanciare la cosiddetta Tutela Simile, un contratto di durata annuale con il compito di rendere più agevole il passaggio tra le due tipologie di mercato. La Tutela Simile può essere sottoscritta tramite il sito dell’Acquirente Unico, che mette il cliente in contatto diretto con il potenziale venditore ed evita l’applicazione di costi di intermediazione.

I cambiamenti per il mercato elettrico sono già iniziati lo scorso anno, con il superamento graduale della struttura progressiva dei costi di rete e degli oneri generali di sistema. In particolare le tariffe di rete, vale a dire i costi pagati per la trasmissione, distribuzione e misurazione dell'energia elettrica, e la tariffa per gli oneri di sistema, ovvero il costo per sostenere l’attività del sistema elettrico che pesa per il 40% dell’importo della bolletta, saranno uguali per tutti i consumatori e per ogni livello di consumo.

Non si sa ancora se le prossime modifiche al mercato dell’energia saranno realmente favorevoli al consumatore. Attualmente la certezza è una sola: per risparmiare basta collegarsi a Segugio.it, il portale che permette di confrontare le offerte luce più convenienti sul mercato e scegliere quella che più si avvicina alle proprie esigenze.

Ipotizzando un profilo-tipo nella provincia di Foggia (consumo annuo di 2.700 kWh e potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento RID/SEPA, invio bolletta cartacea e una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria) si scopre che la tariffa luce più conveniente al 2 luglio 2017 è quella di Edison Energia con Edison Best che prevede una spesa annuale di 465,82 euro, un prezzo più basso di circa 54 euro rispetto alla tariffa di maggior tutela. Si tratta di un’offerta con zero costi di attivazione, fatturazione bimestrale tramite l’utilizzo della Bolletta digitale e prezzo della materia prima bloccato per 12 mesi. Al ricevimento dei consumi effettivi e delle relative fatture emesse dal distributore locale, Edison Energia effettuerà gli eventuali conguagli.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mercato elettrico, possibile addio al Prezzo Unico NazionaleValutazione: 4,2/5
(basata su 5 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Le tariffe gas più convenienti di novembrepubblicato il 11 novembre 2017
Rincari Adsl: ecco come risparmiarepubblicato il 12 ottobre 2017
Estate: tariffe luce più salatepubblicato il 9 luglio 2017
Le tariffe biorarie tagliano la bolletta: le migliori offertepubblicato il 4 luglio 2017
Luce e gas: prezzo fisso o indicizzato?pubblicato il 3 marzo 2017
Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Conosci il consumo annuo di energia elettrica?
Consumo stimato annuo di energia elettrica
(kWh)
Quando utilizzi l'elettricità?
Giorno
| Sera
| Weekend
|
| %
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?
CONFRONTA OFFERTE
Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!