Logo Segugio.it
GAS LUCE PAY TV OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
LA SOCIETA’
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Tariffe Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Tariffe Diventa Partner

Canone Rai in bolletta: meno evasioni, più abbonati

21/05/2017

A quasi un anno dall’introduzione del canone Rai in bolletta, arrivano da parte dell’Agenzia delle Entrate i primi dati ufficiali che confermano il successo del nuovo metodo di riscossione dell’imposta.

La tassa abbinata alla fattura dell’energia ha portato infatti a un aumento degli abbonati di 5,5 milioni (dai 16,5 milioni del 2015 ai 22 milioni dello scorso anno), oltre a un notevole recupero di gettito e alla riduzione dell’importo dello stesso canone. Lo scetticismo iniziale sul funzionamento di tale iter, rilevato nella news "Canone Rai, la riscossione in bolletta rischia il flop", si è quindi dimostrato ingiustificato. 

“Dai primi risultati disponibili” spiega la direttrice dell'Agenzia, Rossella Orlandi, nel corso di un’audizione alla Camera – "è comunque evidente come nel 2016 ci sia stato un notevole recupero di gettito che ha già consentito, tra l'altro, una significativa riduzione dell'importo del canone annuo per i cittadini”.

Analizzando i numeri si scopre che il gettito del 2016 si è attestato a 2,1 miliardi di euro. Le imprese elettriche hanno addebitato in bolletta 2,268 miliardi di euro, dei quali ne risultano riscossi poco meno di 2,150 miliardi di euro. Dunque, al 31 dicembre, meno del 5% degli importi complessivamente addebitati non è stato versato dai contribuenti, un dato risultato in linea con la percentuale dei mancati pagamenti dell’energia elettrica.

Come anticipato in "Canone Rai, dal 2017 ridotto a 90 euro", l’abbonamento per l’anno in corso è sceso a 90 euro – contro i precedenti 100 euro del 2016 – ma l’obiettivo del Governo è di portarlo a 80 euro nel prossimo 2018.

Per quanto riguarda le dichiarazioni di non detenzione dell’apparecchio TV, ne sono state rilevate nel 2016 547 mila (con validità annuale) mentre con il nuovo anno se ne contano 485 mila. Infine, sono risultati esenti dal pagamento del canone 131 mila cittadini over 75, con il vincolo del reddito complessivo di 6.713,98 euro.

In tema di esenzione, va detto che l’eventuale dimenticanza di segnalare all’Agenzia delle Entrate la presenza di una seconda utenza elettrica all’interno dello stesso nucleo familiare non preclude la richiesta di rimborso della somma: dell’argomento si è ampiamente parlato nella news "Nuovi chiarimenti sui rimborsi del canone Rai". La dichiarazione per il 2017 può essere presentata in qualsiasi giorno dell’anno grazie all’introduzione del nuovo modello, di cui si può leggere nell’articolo "Novità sul canone Rai: cambia la dichiarazione sostitutiva".

Chi invece è tenuto a pagare l’abbonamento ma non lo fa, può essere soggetto ad accertamento fiscale tramite l’utilizzo dei controlli a campione della stessa Agenzia delle Entrate. La verifica potrà avvenire anche per fondati dubbi sulla veridicità dell’autocertificazione di esenzione: per individuare la falsa dichiarazione basterà incrociare le banche dati di diversi enti, quali l’AEEGSI (Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Servizio Idrico), l’Anagrafe Tributaria, l’Acquirente Unico Spa e i Comuni, nonché utilizzare le informazioni delle TV a pagamento.

I controlli relativi a un determinato anno di imposta potranno essere effettuati per i successivi 10 anni.

Essendo il canone collegato alla bolletta energetica, è bene ricordare agli utenti l’utilizzo del comparatore Segugio.it, con cui è possibile scegliere la migliore offerta luce sul mercato e risparmiare cifre importanti sul budget annuale riservato al consumo elettrico.

Utilizzando un profilo-tipo nella provincia di Roma – consumo annuo di 3.440 kWh, potenza impegnata di 3 kW, modalità di pagamento RID, invio bolletta cartaceo ed una frequenza di utilizzo in qualsiasi fascia oraria – si scopre quale proposta più conveniente del 15 maggio quella di Edison Energia. Edison Best prevede una spesa annuale di 608,46 euro, con un vantaggio rispetto al contratto di maggior tutela di ben 66,13 euro. Si tratta di un’offerta con zero costi di attivazione e con fatturazione bimestrale tramite l’utilizzo della Bolletta digitale.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

A cura di: Paola Campanelli
Parole chiave: canone rai, luce, bolletta, energia
Come valuti questa notizia?
Canone Rai in bolletta: meno evasioni, più abbonatiValutazione: 5/5
(basata su 4 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI
Le tariffe luce più convenienti di novembrepubblicato il 9 novembre 2017
Contatori 2.0: già iniziata l’installazione degli Open Meterpubblicato il 26 settembre 2017
Avete dimenticato di pagare una bolletta? Ecco cosa farepubblicato il 26 agosto 2017
Estate: tariffe luce più salatepubblicato il 9 luglio 2017
Nuovi chiarimenti sui rimborsi del canone Raipubblicato il 28 marzo 2017
RICERCA PAY TV
Cosa vuoi vedere?
Serie TV (sempre comprese)
Sport
Stemma Fiorentina
Stemma Genoa
Stemma Inter
Stemma Juventus
Stemma Lazio
Stemma Milan
Stemma Napoli
Stemma Roma
Altri pacchetti
Scegli gli optional
CONFRONTA OFFERTE
Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!